Piedi perfetti

Come considerate i vostri piedi? Nella vostra scala di priorità nelle cure cosmetiche i piedi a che posto sono?

Piedi perfetti? Fai da te? Scommetto che tra capelli, viso, creme e cure per il corpo, la maggior parte di noi si ricordano dei piedi solo in estate o quando bisogna scoprirli. Addirittura pensando ai piedi si ha un'idea di qualcosa da dover tenere nascosto, o di poco puro o poco pulito, perché è la parte del nostro corpo che tocca terra e passa e calpesta in posti “impuri” e inoltre è scontato che crei odori poco gradevoli.

Piedi perfetti

Piedi perfetti

Questo è un pensiero che a mio avviso è tipicamente occidentale.

Nella filosofia orientale, invece, i piedi, vengono considerati una parte divina e fondamentale dell'essere umano, tanto che poter toccare i piedi di santi e santoni è ritenuto un privilegio speciale che il fato riserva a pochi, e permette di ottenere privilegi spirituali.

Senza arrivare agli estremi della cultura giapponese che imponeva alle fanciulle fasciature ai piedi per evitarne lo sviluppo, con la conseguenza che le donne arrivavano all'età adulta con dei piedi minuscoli, che per tutta la loro vita avrebbero avuto difficoltà a camminare e a reggersi in piedi, il tutto per soddisfare una idea distorta di bellezza...

Nel nostro modo di pensare è assolutamente una cosa fuori dal normale, per fortuna, ma è normale invece imporre ai piedi femminili la calzatura di scarpe con tacchi importabili, che a lungo andare creano problemi ai piedi, alle caviglie e alla schiena e di conseguenza alla postura, scarpe che non permettono alle donne una normale mobilità (avete mai provato a correre con tacchi da 15???) e nel nostro modo di pensare, la camminata incerta, insicura e pericolosa su tacchi vertiginosi è considerato “sexy”... non ci sarà un parallelismo tra l'idea di bellezza orientale di piedi deformati microscopici e l'idea del tutto occidentale dei tacchi improponibili che la moda impone a povere modelle che sulle passerelle rischiano l'osso del collo?

Il must di certe trasmissioni di moda è a volte far vedere le cadute di queste povere malcapitate sulle passerelle... qualcuna costretta anche a levare certi trampoli pericolosi e continuare la passerella senza le calzature-trappole, nessuna esclusa, anche le super top-model come Naomi Campbell e compagne hanno la loro bella collezione di cadute sulle passerelle dell'Alta Moda Internazionale...

Siamo un po' tutte delle “Fashion Victims”.

Il problema è che la moda impone calzature che magari modelle e star sono “costrette” ad utilizzare per poche ore al giorno e magari non per camminare e vivere una vita dinamica, ma la maggior parte di noi vorrebbero utilizzare i “trampoli” visti indossati dalla modella di turno (che magari gli ha utilizzati solo per quel servizio fotografico e basta...), anche per andare a prendere un autobus o per fare la spesa, indossandole anche tutta una giornata, con gravi conseguenze per la salute del corpo...ahimè.

Dovremmo immettere nel nostro quotidiano modo di pensare ai nostri piedi un po' di “buona” e “sana” filosofia orientale legata al modo di sentire in modo positivo i piedi e amarli esattamente così come amiamo curare i capelli o le mani, non solo per un mero fatto estetico, ma prima di tutto per la nostra salute.

Non abbiamo mai pensato che i piedi sono per l'essere umano come le radici per un albero?

Sono una parte che ci permette di stare in piedi, di reggerci in piedi e di vivere la nostra la nostra vita.

Se loro stanno male e soffrono, di conseguenza tutto il nostro corpo soffrirà e subirà le conseguenze, come una menomazione.

Parola d'ordine: Voler bene ai nostri piedi.

Le cure e le coccole si possono effettuare tutto l'anno, e non solo in estate.

Oltre al contributo prezioso di specialisti della cura del piede, sia medici (podologo) o esperti centri estetici, i nostri piedi possono essere bellissimi anche con semplici cure fai da te.

Innanzi tutto un amico per la pelle, che secondo me non dovrebbe mai mancare e di cui io stessa non riesco a fare a meno, è il GUANTO DI CRINE in fibra naturale.

L'uso del guanto di crine a giorni alterni (un giorno e uno no) sotto la doccia permette un peeling meraviglioso, che assicura una pelle liscia, morbida e setosa, non solo per gambe e braccia ma anche per i nostri amici piedi.

Ricordate che l'uso del guanto di crine in fibra naturale richiede qualche accorgimento:

  • va lavato bene dopo l'uso
  • e poi ha necessità di asciugarsi, va bene se viene appeso anche all'interno della doccia, essendo in fibra naturale se rimanesse costantemente bagnato marcirebbe in poco tempo...
  • Non ha una vita molto lunga e periodicamente va sostituito con un guanto di crine nuovo

Nonostante questi inconvenienti però è assolutamente meglio di qualsiasi altra spugna in materiale sintetico tipo plastichina, che io sinceramente trovo tristissima e poco utile.

Oltre alla pulizia quotidiana dei piedi con l'uso del guanto di crine, una volta alla settimana si può effettuare un bel pediluvio per far ammorbidire la pelle e poi passare nelle zone dure o callose le varie opzioni di pietra pomice bianca e pietra porosa nera per rimuovere gli strati di cellule morte soprattutto dalla zone dei talloni.

Per problemi di calli e duroni più “stratificati” esistono anche delle pratiche “grattuggine”
comodissime nell'uso che rimuovono strati importanti di cellule morte, anche questa da usare sempre dopo un pediluvio per ammorbidire la parte da trattare.

Piedi bellissimi assicurati!

Senza andare a ricercare prodotti costosi, il pediluvio può contenere anche semplicemente sale e bicarbonato, l'importante è che l'acqua sia calda.

Risultato assicurato con poca spesa!

Attenzione quando passate alla cura e al taglio delle unghie dei piedi, un taglio troppo drastico e violento può indebolire le difese dell'unghia e favorire l'attacco di funghi e batteri.

Non è raro che davanti a problemi di onicomicosi (infezione dell'unghia dovuta a parassiti fungini del genere Tricophyton o raramente anche Candida Albicans) il dermatologo ci metta in guardia da manicure e pedicure con gesti troppo aggressivi.

A cura di
Alessandra Leo

Prodotti bellezza estetica donna

Lascia il tuo commento: