Piscidia erythrina L., Piscidia piscipula

La piscidia piscidia erythrina è una pianta fasosa in omeopatia per la sua proprietà antispasmodica ed è considerata sedativa e calmante nell'insonnia nervosa e per questo la pianta di piscidia viene tradizionalmente miscelata in parti uguali alla Melissa oltre a venir utilmente suggerita anche nei casi di dismenorrea e come antalgico dell'apparato utero-ovarico.

Piscidia erythrina L., Piscidia piscipula

Piscidia

Nome comune: Piscidia
Francese: Piscidie; Boìs de chien
Inglese: Piscidia; Jamaican dogwood
Famiglia: Fabaceae
Parte utilizzata: corteccia

Costituenti principali:

  • (3-sitosterolo; acido piscidico; piscidina, rotenone, ictinone, jamaicina
  • tannino; acidi organici

Attività principali: antispasmodica; sedativa

Impiego terapeutico: dismenorrea; disturbi minori del sonno

Ledere segnala la pianta di piscidia nel trattamento della pertosse e delle forme nevralgiche.

Gli studi farmacologici evidenziano un'azione narcotica con midriasi, aumento della sudorazione ed azione litica sulla muscolatura liscia (azione deprimente su frammenti di intestino e utero isolati).

Curiosità

  • Si tratta di un arbusto assai diffuso nelle Antille, in particolare alla Martinica, il nome piscidia deriva da piscis (pesce) in quanto usata dagli indigeni nella pesca, per le proprietà ottiotossiche: i pesci storditi vengono a galla.
  • Foglie, frutti e corteccia possiedono un'azione inebriante e per tale caratteristica la pianta veniva aggiunta nelle bevande dalle popolazioni indigene.

 

Piscidia erythrina L., Piscidia piscipula ...

Erbe officinali piante medicinali

Lascia il tuo commento: