Policosanoli : Policosanoli per il colesterolo?

Policosanoli cosa sono? Il Policosanolo è utile negli integratori per il colesterolo? Il Policosanolo è un estratto naturale che deriva dalle patate dolci, dalla canna da zucchero o dalla cera e questa sostanza viene spesso utilizzata come integratore per abbassare il livello del cosiddetto colesterolocattivo” nel sangue, trasportato cioè dalle lipoproteine LDL dal fegato ai tessuti dove viene utilizzato ed accumulato, per incrementare invece i livelli di quello “buono”, prelevato dalle lipoproteine HDL dai tessuti e riportato indietro al fegato, che ne rimuove così quantità eccessive.

Policosanoli : Policosanoli per il colesterolo?

Policosanoli

Policosanolo in breve:

Benefici del Policosanolo: migliora la salute generale del corpo.

Per cosa si usa: impedisce coaguli di sangue e regola il livello di colesterolo presente nel sangue

Potenziali effetti negativi: insonnia, mal di testa, eruzioni cutanee, problemi intestinali, perdita di peso, perdita di sensibilità in braccia e gambe.

Quali alimenti sono particolarmente ricchi di policosanoli:

  • riso
  • canna da zucchero
  • riso rosso
  • the verde

A cosa servono i policosanoli?

Il Policosanolo inoltre contribuisce a prevenire l'ispessimento delle pareti e dei tessuti dovuto ad un accumulo elevato di cellule adipose e previene i coaguli di sangue, riducendo l’aggregazione delle piastrine.

Studi scientifici dimostrano che il Policosanolo può avere la stessa efficacia dei farmaci mirati a migliorare il livello di colesterolo presente nel sangue, senza però comportare effetti collaterali spiacevoli, come per esempio la disfunzione epatica e l’atrofia muscolare che questi determinano generalmente.

Tuttavia l’esatto meccanismo che permette al Policosanolo di applicare queste particolari qualità è ancora questione di studi: proprio per questo motivo l’interesse nei confronti di questa sostanza sta crescendo notevolmente negli ultimi anni un po’ in tutto il mondo, e sono diverse le ricerche che hanno come obbiettivo quello di scoprire le sue esatte applicazioni.

Dosaggio dei policosanoli:

Il dosaggio di Policosanolo maggiormente consigliato per trattare il livello di colesterolo è tra i 5 ed i 10 milligrammi per volta, per circa due volte al giorno.

L’ultima dose della giornata deve essere assunta durante la cena, in modo da avere il giusto effetto anche durante la notte. E’ comunque consigliato un tasso massimo giornaliero di 20 milligrammi, per non andare incontro ad eventuali effetti negativi.

Secondo studi mirati può essere richiesto un arco di tempo che va fino ai due mesi prima che il Policosanolo possa mostrare i propri effetti, ma ciò che è evidente è che non deve essere usato in alcun modo come unica e drastica soluzione per combattere i problemi di colesterolo: a questo proposito non devono mai mancare una corretta alimentazione ed una buona dose di esercizi fisici.

La dose consigliata invece per trattare la diminuzione dei coaguli di sangue è di 10 milligrammi per due volte al giorno, assunti sempre con il cibo.

Possibili effetti collaterali, controindicazioni e interazioni dei

policosanoli con i farmaci:

Innanzitutto è importante affermare che prima di iniziare una cura a base di Policosanolo, è sempre necessario consultare il proprio medico di fiducia: certe persone infatti, come donne incinte, bambini emofiliaci, o persone allergiche alla cera, alle patate o allo zucchero di canna, dovrebbero astenersi dal prendere questo farmaco.
Anche se è dimostrato che questo farmaco viene tollerato molto bene dal corpo umano, comuni effetti collaterali indesiderati riscontrati negli studi su animali possono essere mal di testa, problemi intestinali, insonnia, perdita di peso ed eruzioni cutanee.

Altri effetti collaterali rari e pericolosi potrebbero essere lancinanti cefalee, debolezza o perdita di sensibilità in gambe e braccia, e difficoltà articolato rie e visive: se dovesse manifestarsi anche uno delle seguenti conseguenze, è necessario un intervento medico diretto, oltre ad una immediata cessazione dell’assunzione di Policosanolo.

Alcuni studi dimostrano che il Policosanolo può amplificare ad alimentare gli effetti della Levodopa, una sostanza chimica presente in numerosi farmaci che vengono utilizzati per curare il Parkinson.

Questo fatto in un primo momento può risultare positivo, ma è stato dimostrato che il Policosanolo può incrementare anche gli effetti collaterali, quindi dovrebbe essere evitato se qualcuno soffre di questo morbo.

Per tutti questi motivi è perciò necessario assumere Policosanolo solamente dopo aver consultato il proprio medico di fiducia, al fine di eludere eventuali effetti collaterali.

Evitare sovradosaggio:

Anche se esiste poco materiale a proposito dei sintomi dovuti ad una dose eccessiva di Policosanolo, appare evidente che un sovradosaggio può senza dubbio aumentare il rischio di sanguinamento eccessivo, dovuto al fatto che il policosanolo diminuisce l’aggregazione delle piastrine nel sangue, un passaggio fondamentale nella creazione di un coagulo di sangue.

Questo può causare tutta una serie di complicazioni, come per esempio emorragie interne che non riescono a fermarsi.

E’ fondamentale richiedere un’immediata assistenza medica nel caso di sintomi di un overdose di Policosanolo, o di un qualsiasi altro farmaco od integratore.

Benefici, effetti collaterali e controindicazioni dei policosanoli

Colesterolo - Ridurre il colesterolo

Lascia il tuo commento: