Polline delle api cosa contiene?

Il polline delle api cosa contiene? Diversamente dal miele, che è il più importante e noto prodotto dell’alveare, il polline non può vantare lo stesso richiamo per il consumatore e nemmeno in minima parte eguagliare la forza attrattiva che il miele, prodotto dell’alveare per eccellenza,suscita specie nei consumatori più piccoli, in forza della sua dolcezza che lo pone da sempre tra le cose più buone, al punto da essere definito il “nettaredegli Dei”.

Polline delle api cosa contiene?

Polline delle api composizione

Il polline delle api è buono

Il sapore del polline infatti non è altrettanto gradevole e varia a seconda dei fiori da cui proviene, sorprendendo sempre chi lo consuma per la prima volta, anche se ci si abituerà presto e facilmente, al punto che assumerlo la mattina a digiuno, prima di fare colazione, diverrà cosa normale.

Molta gente ancora non sa bene cosa sia il polline raccolto dalle api e cosa sia in grado di offrirci: si tratta di uno degli alimenti più ricchi presente in natura, che le api raccolgono dai fiori per la loro alimentazione.

Ma, cosa c’è nel polline?

In natura esistono tante specie di polline quante sono le varietà di fiori, e varie sono le sue dimensioni, dal più piccolo granello del miosotide (1 millesimo di millimetro) fino al più grande, quello della zucca che è duecento volte maggiore,ma pur sempre minuscolo: 200 millesimi di millimetro!

Oltre alla grandezza variano anche la forma ed il colore: dal giallo pallido al nero, attraverso tutte le sfumature del bruno e del rosso.

Tuttavia ciò riveste un’importanza secondaria, rispetto alle proprietà terapeutiche e dietetiche, di cui ci occuperemo in altro capitolo, ma delle quali possiamo fin d’ora avere utili indicazioni esaminando la sua composizione.

Il polline è composto di:

  • Proteine: fino al 35%, quantità impressionante, ancor più se si considera che si tratta di acidi amminici essenziali non sintetizzabili da parte dell’organismo (lisina, triptofano, istidina, leucina, metionina, isoleucina, fenilalanina, treonina, valina) e di acidi amminici che influenzano l’accrescimento (arginina, prolina, cistina, serina, tiroxina).

E’ possibile valutare la ricchezza dietetica del polline se si conosce il ruolo di tali proteine e le proprietà di ciascun acido amminico:

  • La lisina aiuta la fissazione del calcio, stimola l’appetito, favorisce il rinnovo dei globuli rossi.
  • Il triptofano favorisce l’assimilazione della vitamina PP, la cui carenza determina la pellagra.
  • L’istidina è utile alla formazione dell’emoglobina nel sangue.
  • La leucina favorisce il buon funzionamento del pancreas e della milza.
  • L’isoleucina favorisce i processi di assimilazione delle proteine.
  • La valina svolge funzione rinvigorente delle cellule del sistema nervoso e muscolare.
  • La fenilalaninaattiva i processi di assimilazione della vitamina C, e rinforzal’organismo per combattere stress e aggressioni patogene.
  • La metioninaindispensabile all’organismo per la crescita, favorisce il buon funzionamento di fegato ed apparato digerente; carenze di questo aminoacido favoriscono l’insorgere di disturbi epatici, anemie, anoressia, inappetenza.
  • L’arginina è indispensabile per la crescita, eventuali carenze possono causare impotenza, frigidità, sterilità.
  • La cistinamigliora la morbidezza della pelle.
  • La tiroxina protegge la pelle dai raggi solari.

E’ da ricordare che tutti gli aminoacidi, presenti nelle cellule viventi, sono stati trovati anche nel polline.

  • Glucidi: circa il 40% (in particolare amido e lattosio).
  • Lipidi: 5%
  • Acqua: 5%
  • Il restante 15% è composto da varie sostanze, alcune delle quali non ancora definite. L’elenco pertanto risulta provvisorio, e lo studio dei pollini è ancora al di là dall’essere considerato completo.

Si sa tuttavia che nella percentuale in esame i costituenti conosciuti sono:

  • Le vitamine del gruppo B, le vitamine C, D, E,la proto-vitamina A.
  • I più importanti sali mineralie oligoelementi: calcio, potassio, magnesio, silicio, zolfo, fosforo, manganese, rame, ferro e fluoro.
  • Enzimi che favoriscono il metabolismo di numerose funzioni organiche.
  • La rutina, un glucoside che eleva la resistenza della parete dei capillari.
  • Sostanze antibiotiche
  • Pigmenti vari, responsabili del colore del polline.
  • Una sostanza estrogenica.

Il polline delle api è un alimento o medicamento?

La domanda è interessante, ma la risposta è altrettanto facile. Il polline non è un medicinale, è piuttosto un alimento completo e ricchissimo, il più ricco che esista in natura. Trattandosi di cibo, particolarmente generoso di sostanze naturali, può essere assunto in dosi variabili, secondo il gusto personale. Anche in questo caso, come per il miele e la pappa reale, il polline può essere considerato un integratore alimentare, che con le sue proprietà può venire utilizzato come rafforzante delle difese dell’organismo allo scopo di prevenire le malattie, soprattutto quelle infettive e, quando invece la malattia è in atto, per compiere una funzione di supporto alle cure tradizionali, accelerando il processo di guarigione.

Informazioni relative alla composizione del polline delle api.

Erbe officinali piante medicinali

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo polline delle api cosa contiene?

Il polline è un ottime integratore naturale

confermo che è un ottimo integratore alimentare.. tra l'altro naturale!

Polline

Ringrazio per la spiegazione molto chiara, non ero a conoscenza che il polline avesse tutte queste proprietà così come le proteine. Io sono vegana, x cui le proteine che trovo sul polline mi sono sufficienti oppure devo prendere qualcos'altro? Grazie

Polline come integrazione a farmaci per la cura di alcune patologie

ho iniziato la terapia del polline di integrazioni a farmaci per la cura di alcune patologie,premetto,di far uso da sempre di propoli, miele di diverso sapore e pappa reale,quella del polline è iniziato da qualche mese vorrei condividere i buoni risultati ottenuti dalle persone che ne fanno uso; spero nei prossimi mesi di essere più ottimista.grazie

Molteplici benefici del polline

effettivamente funziona benissimo, da' energia i muscoli si tonificano, la mente si rafforza, si sente molto piu' forti.ne prendo un cucchiaino da caffe' tutte le mattine, mi si sgonfia la pancia, stimola piu' la pappa, confermo di tutti i sali ed vitamine, tanto che non compro piu' gli integratori minerali, da' benessere al fegato ed altri organi.

Assumo il polline tutti i giorni

sono 8 anni che prendo il polline tutti i giorni,......non sono più stanco, non soffro più
di ansia, non soffro più stitichezza...lo consiglio a tutti

Lascia il tuo commento: