Polmonite ab ingestis

La polmonite ab ingestis, conosciuta anche con l’espressione comune di polmonite da aspirazione, è una forma di polmonite, caratterizzata dall’infiammazione dei polmoni e delle vie respiratorie, a causa di materiale estraneo che viene a contatto con questi organi.

La polmonite ab ingestis viene definita polmonite in quanto dipende da una infiammazione dei polmoni, così come accade per le forme di polmonite virale o batterica, tuttavia questa infiammazione dei polmoni non dipende dall’azione degli agenti patogeni, quali i virus, i batteri, i funghi o altri microrganismi, bensì dal contatto di materiale estraneo con gli organi del sistema respiratorio, di conseguenza non si tratta di una vera e propria patologia, ma solamente di un’infiammazione dei polmoni.

Polmonite ab ingestis

Polmonite ab ingestis

Le cause della polmonite ab ingestis

La polmonite ab ingestis è chiamata anche polmonite da aspirazione, in quanto l’infiammazione dei polmoni dipende dal contatto di questi organi con materiale estraneo che viene respirato.
Il materiale estraneo che viene respirato può essere di vario genere, tuttavia, nella maggior parte dei casi, si tratta di cibo, di bevande o di liquidi secreti dalla bocca; queste sostanze, che nella maggior parte dei casi risultano essere acide, possono provocare gravi lesioni ai polmoni o ad altri organi del sistema respiratorio, tuttavia non sempre viene sviluppata la polmonite.
La respirazione di materiale estraneo avviene accidentalmente ed, in genere, ciò dipende da uno stato di incoscienza o di semi coscienza; l’aspirazione che porta alla polmonite ab ingestis, infatti, può avvenire se si è sotto gli effetti dell’anestesia, se sono stati assunti alcuni farmaci che riducono la prontezza di riflessi, se sono stati somministrati dei sedativi o in altre condizioni che comportano, comunque, uno stato di semi coscienza, come, ad esempio, la vecchiaia.
In alcuni casi, tuttavia, l’aspirazione di materiale estraneo può avvenire può avvenire indipendentemente dallo stato di coscienza della persona, infatti altre condizioni che possono portare alla respirazione involontaria di materiale estraneo sono i disturbi che compromettono la corretta deglutizione, i disturbi che colpiscono l’esofago, quale il reflusso gastroesofageo, l’uso eccessivo di alcool ed, in alcuni casi, i problemi dei denti.

I sintomi della polmonite ab ingestis

La respirazione di materiale estraneo che, inevitabilmente, viene a contatto con i polmoni può avere diverse conseguenze, quali, ad esempio, il gonfiore dei polmoni, l’infiammazione dei polmoni o l’infezione dei polmoni; in genere, queste diverse condizioni portano alla diagnosi della polmonite ab ingestis, vale a dire della polmonite da aspirazione.

La diagnosi della polmonite ab ingestis, molto spesso, viene effettuata sulla base dei sintomi riportati dal paziente, in quanto questi sintomi sono piuttosto chiari; i principali sintomi della polmonite da aspirazione, infatti, sono:

  • la colorazione bluastra della pelle, causata da una mancanza di ossigeno; il contatto di materiale estraneo con i polmoni, infatti, compromette le normali funzioni di questo organo, impedendo la respirazione di sufficiente ossigeno
  • i dolori del torace
  • la tosse
  • la secrezione di muco
  • la sensazione di affaticamento
  • la mancanza di respiro
  • la febbre

In alcuni casi, la polmonite ab ingestis può presentare anche altri sintomi; sebbene questi sintomi siano meno frequenti, si ricorda che la polmonite da aspirazione può portare a:

  • una sudorazione eccessiva
  • una difficoltà nel deglutire

La diagnosi della polmonite ab ingestis

La diagnosi della polmonite ab ingestis può essere effettuata sulla base dei sintomi, tuttavia, in alcuni casi, potrebbero esserci dei dubbi, in quanto le varie forme di polmonite presentano sintomi piuttosto simili, di conseguenza, per diagnosticare la polmonite ab ingestis con maggiore sicurezza, può essere utile sottoporsi ad alcuni esami. Una visita medica semplice, innanzitutto, permette di valutare le condizioni del paziente ed, in particolar modo, dei polmoni e del cuore: il medico, in genere, ascolta i polmoni, per rilevare eventuali suoni anomali, e misura la frequenza cardiaca. Alcuni test diagnostici che contribuiscono a confermare la diagnosi effettuata sono le analisi del sangue, attraverso le quali il medico può valutare le condizioni generali del paziente ed eventuali condizioni anomale riconducibili alla polmonite ab ingestis, la radiografia del torace, che permette di osservare la presenza di materiale estraneo all’interno dei polmoni, la coltura delle secrezioni nasali, attraverso la quale si riesce ad individuare l’origine dell’infiammazione nei polmoni, ed altri esami, come, ad esempio, la misura dei livelli di ossigeno in circolo nel sangue, che permette di valutare la funzionalità dei polmoni.

Il trattamento della polmonite ab ingestis

La polmonite ab ingestis dipende dal contatto di materiale estraneo con i polmoni e non, come accade per le altre forme di polmonite, dall’azione di un agente patogeno, di conseguenza i farmaci utilizzati nel trattamento della polmonite comune potrebbero essere inefficaci contro la polmonite ab ingestis.
In alcuni casi, comunque, vengono prescritti degli antibiotici, in modo da eliminare i batteri presenti nelle vie respiratorie, in quanto in questa condizione i polmoni sono più soggetti ad essere colpiti da patologie di qualsiasi genere, anche patologie di origine batterica, di conseguenza l’assunzione di antibiotici permette di tenere sotto controllo le condizioni degli organi del sistema respiratorio, prevenendo un eventuale peggioramento della polmonite. Il vero trattamento della polmonite ab ingestis, però, consiste nell’individuare le cause della polmonite e nel cercare di eliminarle: una delle cause più frequenti di polmonite da aspirazione è la respirazione involontaria di materiale estraneo dovuta ad una scorretta deglutizione; i disturbi che comportano una scorretta deglutizione devono essere trattati, in modo da prevenire che possa accadere nuovamente la respirazione involontaria di materiale estraneo.

La prevenzione della polmonite ab ingestis

E’ possibile prevenire la polmonite ab ingestis, evitando tutte quelle condizioni che potrebbero portare ad uno stato di semi coscienza o che potrebbero favorire una respirazione involontaria di materiale estraneo. A questo proposito, si ricorda, quindi, di evitare, se non viene prescritta da un medico perché necessaria, l’assunzione di sedativi o, comunque, di farmaci che portano ad uno stato di semi coscienza e di incoscienza; inoltre, è assolutamente necessario evitare un uso eccessivo di alcol, in quanto i danni causati dall’abuso di alcol non si limitano solamente ad una possibile aspirazione di materiale estraneo.
Infine, prevenire la polmonite ab ingestis, se è già stata sviluppata precedentemente, è possibile sia evitando, se possibile, le condizioni che hanno portano allo sviluppo della polmonite, sia intraprendendo un trattamento adeguato e valutando l’effettiva guarigione.
Nella maggior parte dei casi, attraverso un trattamento adeguato si riesce a guarire completamente dalla polmonite ab ingestis, tuttavia è di fondamentale importanza sia prevenire che l’aspirazione involontaria di materiale estraneo avvenga di nuovo, sia evitare che insorgano complicazioni di qualsiasi genere, come, ad esempio, l’insufficienza respiratoria acuta.
Inoltre, è assolutamente necessario rimanere sotto il controllo di un medico anche durante il trattamento della polmonite ab ingestis e, soprattutto, occorre effettuare alcune visite di controllo, una volta che la polmonite sia guarita, in modo da valutare eventuali complicazioni che potrebbero essere insorte; le complicazioni più frequenti associate alla polmonite ab ingestis, di solito, sono la sindrome respiratoria, la pressione sanguigna più bassa e la diffusione dell’infezione, attraverso il flusso del sangue, ad altri organi.

Infine, si ricorda di rivolgersi immediatamente ad un medico, se si manifestano sintomi che potrebbero dipendere da un eventuale peggioramento delle condizioni della polmonite ab ingestis; quindi, si consiglia di contattare il proprio medico, se insorgono i seguenti sintomi:

  • forti dolori al torace
  • febbre alta
  • brividi
  • mancanza di respiro

La polmonite ab ingestis è un’infiammazione dei polmoni che dipende dal contatto di materiale estraneo con questi organi; a differenza delle comuni forme di polmonite che dipendono dall’azione di agenti patogeni, la polmonite ab ingestis dipende dall’aspirazione involontaria di materiale estraneo, infatti, proprio per questo, viene definita polmonite da aspirazione. Questa condizione, in genere, si verifica durante uno stato di semi coscienza o, addirittura, di incoscienza, che può essere indotto, ad esempio, dall’assunzione di farmaci e di sedativi o da un abuso nel consumo di alcol; tuttavia, in alcuni casi, l’aspirazione involontaria di materiale estraneo dipende da disturbi che colpiscono l’esofago o che impediscono una corretta deglutizione.
I sintomi della polmonite ab ingestis sono facilmente riconoscibili, sebbene siano piuttosto simili ai sintomi della comune polmonite; di conseguenza, la diagnosi della polmonite ab ingestis può essere effettuata solamente sulla base dei sintomi osservati, vale a dire la tosse, la mancanza di respiro, la colorazione bluastra della pelle e così via, o, per una maggiore certezza, può basarsi sull’analisi dei risultati ottenuti attraverso alcuni test diagnostici.
I test diagnostici, inoltre, permettono, nella maggior parte dei casi, di individuare la causa specifica della patologia, di conseguenza si può intraprendere un trattamento mirato; nonostante ciò, non esiste un trattamento specifico contro la polmonite ab ingestis, in quanto il trattamento consiste nell’evitare le cause che hanno portato all’aspirazione involontaria di materiale estraneo, quindi, ad esempio, il medico può consigliare di ridurre l’assunzione di farmaci o trattare i disturbi dell’esofago.

In conclusione, il trattamento della polmonite ab ingestis coincide, più o meno, con la prevenzione di questo stesso disturbo.

Informazioni utili per conoscere cura terapia e sintomi della polmonite ab ingestis.

Malattie

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo polmonite ab ingestis

Polmonite ab ingestis

Scritto in modo chiaro anche per una che non conosce le malattie grazie

Spiegazioni utili ed esaurienti sulla polmonite ab ingestis

grazie per le spiegazioni esaurienti. tutto di grande utilita'

Chiare informazioni sulla polmonite ab ingestis

Grazie molto chiaro come sempre. Grazie infinite.

Polmonite ab ingestis spiegata in modo chiaro per tutti

grazie per la spiegazione chiara anche per chi non ha studiato medicina ..

Polmonite spiegata in modo chiaro e senza dubbi

SPIEGAZIONE CHIARISSIMA, NON TI LASCIA DUBBI. GRAZIE. Dovrebbero leggerlo anche i medici perchè dimostrano che certe cose non le sanno.

Lascia il tuo commento: