Polmonite atipica

La polmonite atipica è una forma di polmonite di origine batterica caratterizzata da un’infezione di uno o di entrambi i polmoni: l’infezione di questi organi dipende dall’azione dei batteri; tra i batteri che possono causare lo sviluppo della polmonite atipica, ricordiamo la Legionella pneumophila, il Mycoplasma pneumoniae e la Chlamydophila pneumoniae.

Polmonite atipica

Polmonite atipica

Le cause della polmonite atipica

La principale causa dello sviluppo della polmonite atipica è l’infezione dei polmoni, causata dai batteri; la forma di polmonite atipica più diffusa è quella causata dal batterio Mycoplasma pneumoniae, una patologia che colpisce, nella maggior parte dei casi, le persone di età inferiore ai 40 anni.
Altre forme di polmonite atipica, che risultano abbastanza frequenti, sono la polmonite causata dal batterio Legionella pneumophila e la polmonite causata dal batterio Chlamydophila pneumoniae: il contatto di questi agenti patogeni con i polmoni determina l’insorgere di una infezione e, di conseguenza, lo sviluppo della polmonite.

L’incidenza della polmonite atipica

La forma di polmonite atipica più diffusa è, sicuramente, la polmonite causata dal Mycoplasma pneumoniae; anche la polmonite causata dalla Chlamydophila pneumoniae è abbastanza frequente, infatti questa patologia rappresenta una percentuale compresa tra il 5% ed il 15% di tutti i casi di polmonite che avvengono ogni anno: nonostante sia abbastanza diffusa, la polmonite da Chlamydophila pneumoniae è, in genere, una patologia abbastanza lieve.La polmonite causata dal batterio Legionella pneumophila, al contrario, colpisce soprattutto alcune categorie di persone, quali gli adulti di mezza età, gli anziani, le persone che fumano, le persone affette da malattie croniche e le persone che hanno deficit del sistema immunitario; sebbene sia più frequente in queste categorie di persone, la polmonite da Legionella pneumophila può colpire chiunque.

I principali sintomi della polmonite atipica

I sintomi della polmonite causata da Chlamydophila pneumoniae ed i sintomi della polmonite causata da Mycoplasma pneumoniae si presentano, in genere, in forma lieve, in quanto queste forme di polmonite atipica non sono particolarmente gravi. I sintomi della polmonite causata da Legionella pneumophila, invece, si manifestano in forma acuta, soprattutto in un primo periodo, che può durare dai 4 ai 6 giorni, tuttavia, in un secondo momento, che può durare, anche in questo caso, dai 4 ai 6 giorni, i sintomi tendono a migliorare.

Nonostante l’entità e la gravità dei sintomi siano diverse da una forma all’altra di polmonite atipica, i sintomi principali sono comuni a tutte queste patologie; tra i sintomi della polmonite atipica, ricordiamo:

  • la tosse, soprattutto per quanto riguarda la polmonite causata da Legionella pneumophila
  • la febbre, che può essere più o meno alta
  • i brividi
  • la mancanza di respiro, soprattutto in condizioni di sforzo

Altri sintomi che, in alcuni casi, possono manifestarsi sono:

  • i dolori del petto, che diventano più acuti quando si respira profondamente e quando si tossisce
  • la sensazione di confusione, soprattutto nelle persone anziane e nelle persone affette da polmonite atipica causata dal batterio Legionella pneumophila
  • il mal di testa
  • la perdita di appetito
  • la mancanza di energie
  • la sensazione di affaticamento
  • i dolori muscolari
  • la rigidità delle articolazioni
  • l’eccessiva sudorazione

I sintomi più rari che, comunque, possono manifestarsi sono:

  • la diarrea, soprattutto in caso di polmonite atipica causata dal batterio Legionella pneumophila
  • il dolore delle orecchie, soprattutto in caso di polmonite atipica causata dal batterio Mycoplasma pneumoniae
  • il dolore degli occhi, in particolar modo per quanto riguarda la polmonite causata dal batterio Mycoplasma pneumoniae
  • il dolore del collo, prevalentemente in caso di polmonite atipica da Mycoplasma pneumoniae
  • il mal di gola, specialmente per quanto riguarda la polmonite atipica causata dal batterio Mycoplasma pneumoniae

La diagnosi della polmonite atipica

La diagnosi della polmonite atipica può essere effettuata sulla base dei sintomi riportati dalla persona affetta da polmonite e attraverso una visita medica di base, tuttavia per diagnosticare con sicurezza questa patologia è necessario, quasi sempre, eseguire alcuni test diagnostici, in quanto i sintomi della polmonite atipica potrebbero essere ricondotti anche ad altre patologie respiratorie, di conseguenza è di fondamentale importanza basarsi sui risultati ottenuti attraverso esami clinici.

Il test che, in genere, viene eseguito se si sospetta una polmonite atipica è la radiografia del torace; oltre alla radiografia del torace, si possono eseguire gli esami del sangue e le analisi delle urine, che permettono di valutare le condizioni di salute generali del paziente, e la coltura delle secrezioni nasali o il tampone faringeo, in modo da individuare il batterio specifico che ha determinato l’infezione dei polmoni ed il relativo sviluppo della polmonite.

Il trattamento di cura per la polmonite atipica

Essendo la polmonite atipica una forma di polmonite di origine batterica, il trattamento che viene prescritto dal medico, nella maggior parte dei casi, è una terapia a base di antibiotici: gli antibiotici più utilizzati contro la polmonite atipica sono l’azitromicina, la claritromicina, l’eritromicina, le tetracicline ed i fluorochinoloni; la terapia con antibiotici, in genere, deve essere seguita per due settimane circa. Il tipo di antibiotico da utilizzare e la durata della terapia, comunque, vengono indicati dal medico, dopo aver effettuato una precisa diagnosi.
Durante il trattamento con antibiotici, il medico può consigliare di assumere altri farmaci, in genere i farmaci da banco che possono essere acquistati senza ricetta medica, quali i farmaci contro la febbre ed i farmaci antinfiammatori; al contrario, il medico, nella maggior parte dei casi, sconsiglia l’assunzione di farmaci contro la tosse, in quanto queste sostanza favoriscono l’accumulo delle secrezioni all’interno dei polmoni, peggiorando la condizione della polmonite. Il trattamento con antibiotici ed, eventualmente, con altri farmaci deve essere accompagnato necessariamente da una serie di accorgimenti che permettono una rapida e completa guarigione: si ricorda, in particolar modo, di riposarsi e di idratarsi a sufficienza, in quanto il riposo e l’idratazione contribuiscono al benessere complessivo dell’organismo e permettono all’organismo stesso di reagire con efficacia all’infezione e di combattere contro i batteri che hanno causato lo sviluppo di polmonite.
La maggior parte delle persone affette da polmonite atipica, in particolar modo le persone che hanno sviluppato le forme di polmonite atipica causate dal Mycoplasma pneumoniae e dalla Chlamydophila pneumoniae, riescono a guarire completamente ed in tempi relativamente brevi, attraverso una adeguata terapia antibiotica.
Leggermente più gravi, al contrario, sono le forme di polmonite causate dalla Legionella pneumophila, di conseguenza bisogna tenere sotto controllo lo sviluppo di questa patologia; a questo proposito, si ricorda di rivolgersi immediatamente al proprio medico se si manifestano sintomi acuti, quali febbre alta, affanno, crisi di tosse, in quanto potrebbero insorgere complicazioni della patologia.

La prevenzione della polmonite atipica

Prevenire le forme di polmonite ed, in particolar modo, le forme di polmonite atipica è possibile, in quanto questa patologia dipende da una infezione dei polmoni causata da un batterio, di conseguenza è sufficiente evitare, per quanto sia possibile, la diffusione degli agenti patogeni, in modo da prevenire lo sviluppo di polmonite.
La diffusione degli agenti patogeni deve essere contrastata, innanzitutto, avendo estrema cura dell’igiene: è di fondamentale importanza, soprattutto, lavarsi le mani con cura e molto spesso.
Prevenire alcune forme di polmonite, inoltre, è possibile grazie ai vaccini contro alcuni agenti patogeni che causano la polmonite.
Infine, si ricorda alle persone che hanno un sistema immunitario particolarmente debole, di evitare tutte quelle condizioni che potrebbero favorire la diffusione degli agenti patogeni e, di conseguenza, lo sviluppo della polmonite atipica.

Considerazione finale sulla polmonite atipica

La polmonite atipica è una forma di polmonite di origine batterica, che può essere causata da diversi batteri, tra i quali ricordiamo il Mycoplasma pneumoniae, la Chlamydophila pneumoniae e la Legionella pneumophila: la polmonite atipica viene sviluppata, quindi, in seguito al contatto di uno tra questi agenti patogeni con i polmoni.
I sintomi della polmonite atipica sono la tosse, la febbre, la mancanza di respiro, i brividi, i dolori del petto, i dolori muscolari, i dolori delle articolazioni, la mancanza di appetito, la sensazione di stanchezza la mancanza di energia ed altri: alcuni di questi sintomi sono più comuni, mentre altri si manifestano solamente in alcuni casi.
La diagnosi della polmonite atipica si basa sui sintomi riportati dal paziente, su una visita medica e sui risultati ottenuti attraverso i test diagnostici: i test hanno una importanza straordinaria, in quanto la diagnosi che viene effettuata sulla base dei sintomi non è sicura, poiché i sintomi della polmonite possono essere ricondotti anche ad altre patologie respiratorie, inoltre i test permettono di individuare la causa specifica della polmonite atipica e, di conseguenza, il trattamento più adatto

Il trattamento della polmonite atipica, infatti, è, nella maggior parte dei casi, la terapia antibiotica, tuttavia, a seconda della causa specifica, viene prescritto un diverso antibiotico; alla terapia antibiotica, in genere, si accompagnano altri trattamenti, come l’assunzione di farmaci che contribuiscono ad alleviare i sintomi.
La polmonite atipica è una patologia abbastanza diffusa, di conseguenza riveste un’importanza fondamentale la prevenzione dello sviluppo di questa patologia.

Polmonite atipica cosa fare e come curarla.

Malattie

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo polmonite atipica

Polmonite atipica

grazie a queste informazioni anche se non dobbiamo curarci noi sono di grande sollievo sapere anche se a grandi linee che tipo di problemi si ha.

Sintomi della polmonite atipica

La polmonite atipica spesso e soprattutto nei bambini non ha sintomi rilevanti...ne' tosse ne' catarro ne' spossatezza..i medici non la sentono con auscultazione! Ci sono solo decimi di febbre che non vanno via....a questi fate sempre molta attenzione...sono indici di infezione in corso..!

Lascia il tuo commento: