Pompare i pettorali

Come pompare i pettorali?

Per allenare e pompare i muscoli pettorali vi sono diversi esercizi e tecniche utili allo scopo alle quali bisogna abbinare oltre la costanza come di consueto, anche una alimentazione dedicata al fine di ottenere il massimo risultato.

Punto 1

Questa è la scaletta degli esercizi che vi consentirà un risultato ottimale ai fini del pompaggio:

  • Distensioni con bilanciere su panca inclinata 45°.
  • Distensioni con 2 manubri su panca orizzontale.
  • Croci con 2 manubri su panca orizzontale.
  • Dips alle parallele.
  • Crossover ai cavi con maniglie, busto flesso a 45°.

Questa scaletta di esercizi nell’ordine proposto vi consentirà innanzitutto di colpire TUTTI i fasci del gruppo muscolare “Gran Pettorale” (fasci superiori, medi ed inferiori).

Infatti, con le “distensioni con bilanciere su panca inclinata a 45°” recluterete prevalentemente i fasci clavicolari o superiori del Gran Pettorale; con le “distensioni e croci con due manubri su panca orizzontale” stimolerete prevalentemente le fibre costo-sternali o medie del Gran Pettorale ed infine i “Dips” alle parallele ed i “Crossover ai cavi” agiranno prevalentemente sul fascio costale o inferiore del petto.

In tal modo garantirete una seduta d’allenamento che coinvolge completamente il muscolo Gran Pettorale.

Punto 2

Assicuratevi di eseguire il range completo di movimento per CIASCUNA ripetizione di CIASCUN esercizio. Un range completo di movimento assicura il reclutamento di un elevato numero di fibre muscolari e, quindi, per soddisfare le necessità metaboliche di un elevato numero di fibre muscolari in azione, conseguentemente necessario sarà anche un maggior grado di irrorazione sanguigna = POMPAGGIO MUSCOLARE.

Punto 3

Nei primi esercizi usate un numero basso di ripetizioni (4 ripetizioni) con un peso ingente, circa il 90% del vostro carico massimale per una singola ripetizione (1 RM). Poi, al succedersi degli esercizi proseguite aumentando gradualmente il numero di ripetizioni facendo corrispondere, ovviamente, un parallelo decremento del carico da sollevare. In questo modo metterete fuori uso prima le fibre muscolari con un elevata soglia di attivazione (le fibre bianche) e poi quelle con una bassa soglia d’attivazione (le fibre rosse). In pratica recluterete il massimo delle fibre muscolari per il singolo distretto muscolare d’appartenenza.

Allenare e pompare i muscoli pettorali

Esercizi palestra allenamento fitness

Lascia il tuo commento: