Prolasso uterino; Il Prolasso vaginale

Quanto dura e cosa comporta l'intervento per il prolasso uterino?

Prolasso uterino vaginale quali sono le cause e i sintomi? Utero e vagina sono sostenuti all'interno del bacino da una combinazione di muscoli e legamenti chiamati "pavimento pelvico" ed il parto e il normale processo di invecchiamento possono indebolire il pavimento pelvico e portare ad un prolasso. Normalmente il prolasso dell'utero e della vagina si verifica in tarda età e raramente può verificarsi prima della menopausa.

Prolasso uterino; Il Prolasso vaginale

Prolasso uterino


Prolasso uterino/vaginale:

Il prolasso può interessare diverse parti della vagina: se è la parete anteriore ad essere coinvolta, si tratta di cistocele, mentre se è la posteriore si tratta di rettocele. Se è interessata la cervice si parla di prolasso vero e proprio. A volte coinvolge solamente una parte della vagina, o altre volte può essere una combinazione di vagina ed utero.

Molte delle persone che subiscono un prolasso, non si accorge di niente e nella maggior parte dei casi il tutto viene scoperto ad una visita ginecologica anche molto tempo dopo. Tuttavia, la maggior parte delle donne avverte qualche sintomo, il più comune è una sensazione di qualcosa che scende verso il basso. Occasionalmente un rettocele è associata ad una difficoltà di evacuazione, mentre al cistocele può essere associata una leggera perdita di urina quando si tossisce o si ride (incontinenza urinaria da sforzo).

Il prolasso può causare una certa difficoltà nei rapporti sessuali.


Quale è il trattamento per la cura del prolasso?

L'opzione migliore è sempre quella di prevenire il prolasso. È sufficiente ricordare di allenare il pavimento pelvico giornalmente per rinforzarne i muscoli. Si può fare ovunque ed in qualsiasi momento, semplicemente contraendo i muscoli come se si cercasse di trattenere la pipì. Il sovrappeso ed il fumo aumentano il rischio di un prolasso.

Una volta che il prolasso si è verificato, è ben più difficile controllarne i sintomi con gli esercizi. Un fisioterapista può aiutare molto, avendo sia le conoscenze specialistiche sia le attrezzature in grado di rinforzare il pavimento pelvico, ma molto spesso si rivela necessario l'inserimento di un anello, od un intervento chirurgico.

Coloro che non vogliono, o non sono idonei, o sono troppo anziani per subire una operazione, può essere curato con un anello pessario: un anello di gomma, di silicone o di plastica che viene collocato tra l'osso pubico ed il fornice vaginale posteriore.

L'anello manterrà tutto al proprio posto e non darà alcun fastidio, come se non ci fosse. Generalmente va cambiato e lavato, o rimosso e sostituito ogni 4/6 mesi. L'operazione chirurgica invece viene eseguita attraverso la vagina, ed il tipo di riparazione dipende dalle tipologie di prolasso. L'idea è quella di rimettere assieme con dei punti le parti indebolite. In alcuni casi si tratta di asportare il collo dell'utero. Prima dell'operazione la donna dovrebbe mirare a raggiungere il proprio peso forma, e smettere di fumare. Normalmente dopo l'operazione la degenza in ospedale varia da 3 a 5 giorni, ed il recupero è abbastanza rapido.

L'operazione permette di non avvertire più il senso di "discesa verso il basso" ed i casi di incontinenza, mentre altri sintomi correlati quali la stanchezza od il mal di schiena, hanno minore possibilità di migliorare.

Il prolasso uterino vaginale

Malattie

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo prolasso uterino; Il Prolasso vaginale

Prolasso uterino dopo il prolasso del retto

io o fatto un intervento di prolasso mucoso del retto e.......cistocele dolorosi tutti e 2, ma ora dopo 2 mesi mi ritrovo di nuovo con prolasso vagina sono disperata e non so cosa fare arrivederci e se qualcuno può mi risponda....

Prolasso uterino

è terribile perchè anche io ho questa sensazione. che dispiacere...

Avere un prolasso vaginale in giovane età è difficile da digerire

Non so la vostra età, ma io non riesco a vivere con questo problema.......sono troppo giovane!

Prolasso uterino spiegato bene per chiunque

articolo molto chiaro anche per i non addetti-bene

Ho un prolasso uterino ma non mi decido ad operarmi

ho questo problema,ma non riesco a decidemi per l'intervento

Ho un prolasso vaginale ed il mio ginecologo non vuole operarmi

ho anch'io un prolasso vaginale, a seguito del parto avuto a 39 anni. E' una cosa bruttissima. Il mio ginecologo, non vuole operarmi subito e preferisce inserire l'anello. Ho molta paura e mi sento una sfigata.

Operata di prolasso al retto e poi di prolasso uterino

Mi sono operata nel 2006 di un prolasso al retto ,poi ancora nel 2009 di un prolasso uterino,tutti e due gli interventi sono andati a buon fine,sono contenta di averli fatti perché erano proprio fastidiosi, non mi hanno lasciato nessunissimo problema (ho 57 anni)

Problemi di prolasso uterino

E' molto utile sentire altri pareri, io ho un prolasso vaginale, sono indecisa se fare
intervento, problemi abbassamento prolasso quando sto tutto il giorno in piedi, altrimenti non mi causa nessun dolore, anche a livello sessuale.

Ho fatto da poco l'intervento per il prolasso uterino

Ho appena fatto l'intervento ( 23 aprile) per un prolasso uterino al terzo stadio, sono in convalescenza ( dimessa il 26 aprile), ma già il fatto di non sentire più quel peso ,e vederlo "uscire" ogni volta che andavo in bagno, con le difficili conseguenze di aver difficoltà a far pipì e il resto, mi sento già benissimo e mi pento di aver aspettato 5 anni per decidermi di farlo.

mi sono decisa ha fare l'intervento di prolasso vaginale

Sono ancora in covalescenza ma posso dire di star bene e felice di aver risolto il mio problema. (il mio parere non ascoltare gli altri casi , mette solo dubbi, ogni caso è a sè lo dico per esperienza.) corraggio a tutte

Dopo un intervento per prolasso vaginale sono tornata come prima

Anch'io mi sono operata ad un prolasso vaginale, dopo 6 mesi sono ritornata come prima, adesso non so proprio cosa fare.

Il mio fastidioso prolasso uterino

anch'io ho questo problema è già da due anni però adesso è diventato fastidioso perchè sento questa palla uscire dalla vagina. non so che fare. Comunque domani prenderò l'appuntamento con il ginecologo vedremo.....

Prolasso vaginale e anello

Ho appena appreso di avere un prolasso e mi sento giù, il ginecologo dice che è meglio mettere l'anello perché spesso l'operazione è da rifare

Prolasso uterino: intervento pops

Io ho fatto l'intervento pops mettono la rete alzando l'utero in posizione normale.

Soddisfatta dell'intervento per il prolasso dell'utero

io ho fatto l'intervento il 30 ottobre 2013 prolasso dell'utero, tutto per il meglio sono uscita dopo due giorni...certo adesso devo recuperare ma sono serena e soddisfatta.

Controllo e poi intervento per prolasso uterino

anche io dovrei fare l'intervento ma il mio problema e stare molto in piedi che mi fuori esce e quando devo urinare faccio fatica quindi ho mal di pancia e reni sto pensando di fare un ulteriore controllo e poi fare l'intervento in bocca. al. lupo a tutte. quelle che hanno il mio stesso problema

Ho un prolasso e sono molto spaventata ma ho letto che tante donne hanno risolto bene il problema e mi sento più tranquilla grazie a tutte

Prolasso uterino di 3* grado

ho letto attentamente le vostre esperienze e ho deciso di parlare al mio ginecologo dell`anello come soluzione al mio prolasso uterino.
Mie care signore vi faro` sapere al più presto.......!

Anche io ho un prolasso uterino e parlero' con il ginecologo per optare per l'anello. Ssperiamo bene !!!!

Lascia il tuo commento: