Proteine vegetali negli alimenti

Dove e in quali alimenti si trovano le proteine vegetali? Le proteine vegetali apportano numerosi benefici alla nostra salute legati al miglioramento del metabolismo, della digestione, del mantenimento del nostro peso forma, del controllo del colesterolo, le proteine vegetali sono spesso ricche di fibre, di vitamine e possiedono una più vasta varietà di sostanze nutritive rispetto ad altre fonti proteiche.

Proteine vegetali negli alimenti

Proteine vegetali

Differenza tra le proteine vegetali e quelle animali:

I grassi saturi delle proteine nobili

Le proteine che ci fanno ingrassare e che mettono a repentaglio la nostra salute con l’accumulo di lipidi, o con un preoccupante innalzamento del livello del colesterolo provengono dalle carni, dalle uova, dal pesce, dai latticini ( dette nobili).

I grassi insaturi delle proteine vegetali

I grassi insaturi riducono il rischio di sviluppare nel tempo delle malattie legate a degli scompensi cardiaci e si trovano nella frutta secca e nelle olive, ma eccezionalmente pure nel pesce (i famosi Omega 3, 6, 9).

I cibi ed alimenti che contengono le proteine vegetali legati ai suddetti lipidi

  • i legumi (i piselli, le fave, le lenticchie ne contengono una percentuale che va oltre il 20% e la soia addirittura supera l’80%)
  • i cereali (in modo particolare il farro e l’orzo, con percentuali di oltre il 10%)
  • la frutta secca come le nocciole, le noci le mandorle, ha un apporto proteico tra il 15-22% (quella fresca ne ha una percentuale irrisoria)
  • gli ortaggi (mi riferisco in particolar modo ai broccoli, ai cavoli, ai carciofi).

Le proteine vegetali sono ricche di fibre

Le fibre che sono contenute in questi ultimi 4 alimenti summenzionati, oltre che a depurare il nostro corpo dalle tossine ed a combattere la stitichezza, ci aiutano a non ingrassare perché aumentano il nostro senso di sazietà.

Si può vivere seguendo una dieta vegan a vita che escluda per sempre tutti gli alimenti di origine animale ed i suoi derivati?

Certamente si può, però le persone che hanno intenzione di seguire questo particolare programma dietetico potrebbero andare incontro a tutta una serie di problematiche quali il mal assorbimento di minerali come il calcio, lo zinco, il ferro.

Non è insolito che i vegani ricorrano a degli integratori idrosalini e vitaminici per sopperire alle delle possibili carenze cui vanno incontro escludendo certi alimenti dalla loro dieta.

E comunque non sottovalutate che oggi la frutta e la verdura comportano un costo economico da non sottovalutare.

Effetti collaterali e possibili controindicazioni di un sovra dosaggio di integratori di proteine vegetali:

  • mal di stomaco
  • diarrea
  • costipazione (difficoltà nell’espulsione delle feci)
  • interruzione del lavoro della tiroide
  • osteoporosi (dato che appunto il calcio potrebbe venire assorbito male)
  • eccessiva produzione di gas intestinale
  • disidratazione (la divisione delle proteine richiede un’elevata quantità di acqua)
  • inibizione nell’assorbimento delle proteine (dovuto all’alta percentuale di fibre che si assumono)
  • affaticamento dei reni

Opinioni

Non improvvisatevi vegetariani, vegani senza aver consultato un nutrizionista, un dietologo.

Non prendete dei supplementi vegetali senza aver avvisato il vostro medico di fiducia. Avete tanti specialisti a vostra disposizione che hanno studiato e continuano a studiare per migliorare il vostro stile di vita e per controllare la vostra salute che vale la pena appunto

Ecco in quali alimenti si trovano le proteine vegetali.

Naturale benessere

Lascia il tuo commento: