Alimenti contro la stipsi

Di alimenti contro la stipsi ne esistono molti, si dice che la frequenza delle feci è normale da tre al giorno e un tempo di stacco da uno a tre giorni. Noi soffriamo di stitichezza quando il numero delle feci inferiore a tre volte alla settimana. Nei bambini, la stitichezza porta a feci troppo ruvide o troppo rare, e la nutrizione ne è la causa principale. La costipazione è raramente associata a malattie o lesioni del colon. Tuttavia, se si notano altri sintomi, si dovrebbe considerare l’ipotesi un'altra malattia. Negli adulti, la stitichezza è causata da una cattiva nutrizione e da uno stile di vita caotico, e sedentarietà.

Alimenti contro la stipsi

Alimenti contro la stipsi

Alimenti contro la stipsi:

Quando si soffre di stipsi, è importante mangiare alimenti che hanno il potenziale di alleviare i sintomi. I cibi migliori per la stipsi sono quelli che offrono alte dosi di fibra alimentare, per l'effetto che le fibre hanno sulla composizione delle feci. Capire cosa fanno le fibre e quali alimenti siano buone fonti di fibre può aiutare a fare scelte alimentari che contribuiranno a mantenere il sistema intestinale in movimento. La parte più bella di tutto questo è che i cibi che fanno bene per la stipsi ma sono anche alimenti che molto utili per la salute generale. E' importante mantenere un buon equilibrio perché anche l’eccesso di fibre può causare gonfiore e diarrea.

Ecco cosa dovete sapere riguardo agli alimenti da consumare in caso di stipsi

Fibra

L'aspetto più importante del cibo per facilitare la stipsi è quello di aumentare lentamente l'assunzione di fibre alimentari. La fibra è la parte di materiale vegetale che non possiamo digerire. E’ utile per la stipsi perché serve per aggiungere massa e morbidezza alle feci. La fibra solubile assorbe l'acqua e si lega con gli acidi grassi, formando una sostanza gelatinosa che mantiene le feci morbide. La fibra insolubile non si scioglie in acqua. Poiché i due tipi si trovano in tutti gli alimenti vegetali, non è necessario cercare di ricordare quali alimenti siano una buona fonte di fibra, basta mangiare diverse varietà di frutta, verdura, noci, legumi e cereali integrali. Per il trattamento della stipsi, si consiglia di aumentare l'apporto di fibre da 20 a 25 grammi al giorno.

Frutta

Molti frutti sono un'ottima fonte di fibra alimentare, insieme a tutta una serie di altri benefici nutrizionali. Sebbene non ci sia scienza sicura nei confronti di questo, le persone con la sindrome dell'intestino irritabile  riferiscono che mangiare frutta cotta è meno irritante per il loro sistema intestinale.

Ecco alcune buone scelte:

  • Albicocche
  • Fichi
  • Papaya
  • Pesche
  • Pere
  • Ananas
  • Prugne

Ortaggi e legumi

Anche le verdure sono una meravigliosa fonte di molte sostanze nutrienti importanti, oltre a fornire una buona dose di fibra alimentare. Come nel caso della frutta, si potrebbe scoprire che il vostro corpo risponde in modo migliore cuocendo le verdure piuttosto che mangiarle crude.

Le ricordiamo:

  • Legumi: fagioli, ceci, lenticchie, piselli.
  • Verdure a foglie verdi: cardi, cavoli e spinaci.
  • Ortaggi: cuori di carciofi, asparagi, broccoli, cavolini di Bruxelles, cavoli, carote, fagiolini, piselli e zucchine.

Cereali integrali

Attenzione, acquirente! Molti prodotti sono pubblicizzati come "cereali integrali", ma sono in realtà fonti povere di cereali integrali. L'unico modo per sapere con certezza se sono davvero ciò che dicono di essere è quello di leggere attentamente la lista degli ingredienti. Per essere una buona fonte di cereali integrali, la prima parola della lista dovrebbe essere la parola "integrale".
Un'altra cautela dovrebbe essere applicata ai prodotti di grano integrale che contengono crusca. Per alcune persone, la crusca è irritante per l'apparato digerente. Si consiglia di valutare attentamente la capacità del corpo di tollerare crusca prima di utilizzarla come fonte di fibra alimentare.

Ecco alcuni esempi di cereali integrali che possono aiutare ad alleviare la stipsi:

  • Cereali per la colazione (ci devono essere almeno 8 grammi di fibra per porzione).
  • Pane integrale
  • Riso integrale
  • Orzo
  • Miglio

Semi di lino

I semi di lino sono molto piccoli e provengono dalla pianta del lino. Non esiste ancora una ricerca sicura che sostenga che l'integrazione di semi di lino nella vostra dieta può essere d’aiuto nella la stitichezza,nel  gonfiore e nel dolore addominale. I semi di lino, tuttavia, sono una fonte eccellente di acidi grassi omega-3, così come di altre importanti vitamine, minerali e fitoestrogeni.

I semi di lino macinati si trovano abbastanza facilmente nei negozi di alimentari, ma se non riuscite a trovarli, la macinazione dei semi di lino è un processo semplice eseguibile con l'utilizzo di un macinino da caffè di piccole dimensioni. I semi di lino possono essere aggiunti ai cereali o allo yogurt o ai prodotti da forno, e mixati in frullati. Ogni volta che si mangiano semi di lino, assicuratevi di bere un bicchiere d'acqua in modo da sfruttare al massimo la loro capacità dio mantenere le feci morbide.

Rimedi erboristici e naturali

  • Bardana: è un erbe tonica nel trattamento delle malattie della pelle, aumenta la resistenza del sistema immunitario e purifica il sangue; è un tonico per il fegato ed è un diuretico naturale. La bardana possiede proprietà diuretiche e contribuisce a rimuovere le tossine dal corpo. Si può prendere in forma di capsule o fare un tè. La tintura di radice di bardana può essere assunta in dosi da 2 a 4 ml al giorno. Le preparazioni di radice secca in  capsule o compresse possono essere assunte in dosi da 1 a 2 grammi per tre volte al giorno.
  • Cascara Sagrada: supporta il colon,lo  stomaco, il fegato e la cistifellea ed è considerato uno dei migliori lassativi naturali, tra i più sicuri nel regno vegetale. Ha un effetto antibiotico sui batteri dannosi nell'intestino. Promuove la peristalsi e tonifica i muscoli  rilassati dell'apparato digerente.
  • Tarassaco: è un rimedio importante per disintossicare il fegato. Stimola il flusso della bile, un fluido che aiuta la digestione dei grassi, ed è per questo che è utilizzato per i disturbi del fegato e della cistifellea. Ha potenti proprietà diuretiche. Allevia la stipsi e dà sollievo al gonfiore. Il tarassaco dovrebbe essere usato per 4 o 6 settimane per ottenere maggiori benefici.
  • Cardo mariano: è un grande disintossicante per il fegato! L'importanza del cardo mariano nella pulizia del vostro fegato può diminuire le probabilità di sviluppare cirrosi, stanchezza cronica, sindrome premestruale e il cancro. I frutti, foglie e semi, in qualsiasi forma, contengono alcune tra le sostanze più potenti che proteggono fegato e reni e sono efficaci nei disturbi intestinali.
  • Piantaggine: è una fibra solubile usata principalmente come un lassativo. Proviene da un arbusto chiamato platano che cresce in tutto il mondo. Ci sono molte specie di piantaggine, che possono produrre fino a 15.000 piccoli semi. La piantaggine che produce semi di psillio non è la stessa pianta commestibile, come i platani.
  • Tamarindo: è l'unica spezia importante di origine africana. Oggi, è un ingrediente molto apprezzato in molte ricette asiatiche o latino-americane. Il sapore aspro e fruttato del tamarindo si fonde bene con il calore del peperoncino e offre molti piatti della cucina del sud dell'India il cui carattere è aspro e caldo come il loro colore scuro. La polpa del frutto è digestiva, antiflatulenza, combatte il raffreddamento, è lassativa e antisettica. I semi sono anche astringenti. La polpa del frutto maturo è utile nel trattamento del vomito biliare, nella flatulenza e nell’indigestione. E' utile anche nella cura stitichezza.
  • Triphala: è un rimedio tradizionale ayurvedico indiano composto di erbe efficaci contro la costipazione intestinale ed è progettato per sostenere il processo di purificazione naturale del corpo. E 'una delle formule più importanti dell’Ayurveda a base di erbe da migliaia di anni. Triphala è una miscela equilibrata di tre frutti indiani a base di erbe: Harada, Amla, Behada. Questa combinazione di frutta è unica perché le qualità astringenti dei frutti servono a tonificare l’organismo e quindi a promuovere la pulizia interna. E’ un rimedio altamente raccomandato per tutti coloro che stanno seguendo un programma di disintossicazione.

Regole e consigli contro la stipsi

  1. Bere molta acqua. La disidratazione porta ad indurire le feci, una delle cause principali della stipsi. Dovete bere acqua appena svegli, durante i pasti, e tra un pasto e l’altro fino a bere almeno 1, 5 litro di acqua al giorno.
  2. Lottare contro la sedentarietà. L'attività fisica ha un effetto benefico sul transito intestinale. Mezz'ora di cammino dopo aver mangiato è sempre utile alla salute.
  3. Mangiare più fibre. Mangiare più frutta e verdura, cereali integrali, frutta secca e verdura. Scegliere frutta fresca e secca e verdure crude ricche di fibre (prugne, ananas, e asparagi).
  4. Mangiare legumi secchi, almeno una volta alla settimana.
  5. Sostituire il pane bianco con pane integrale, ed aggiungere un cucchiaio di crusca nel vostro yogurt o nel latte della colazione.

Ricordate! Ci sono due tipi di stipsi. Il primo caso consiste nel rallentamento del transito intestinale ed è dovuto a questi alimenti: alimenti ricchi di amidine (riso, patate, pasta), alimenti molto dolci (biscotti, biscotti, bevande dolci) e gli alimenti che sono poveri di frutta e verdura. La seconda categoria assorbe il liquido intestinale ed è dovuta a questi alimenti: banane, carote, mele cotogne, riso. Aumentano il volume delle feci e diminuiscono la loro frequenza.

Diversi consigli ed alimenti da consumare in caso di stipsi.

Salute alimentazione

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo alimenti contro la stipsi

Alimenti contro la stipsi spiegati molto bene

Molto chiaro. Adesso finalmente,dopo aver visitato molti siti che parlano di stipsi,ho trovato quello giusto...Ringrazio!!!

Alimenti contro la stipsi

tutto molto utile, ma dopo quanti giorni si parla di stitichezza? in particolare per i bambini? grazie delle spiegazioni e l'articolo è molto esaustivo

Consigli per chi soffre di stipsi

seguirò i consigli poi vi farò sapere e darò il mio giudizio. per ora grazie

Alimenti contro la stipsi e informazioni utilissime

Finalmente ho trovato tutte le informazioni che cercavo in una sola pagina. Posso mettere in atto un piano nutrizionale con tutte queste informazioni. Grazie mille

Vademecum per l'alimentazione contro la stipsi

Molto esaustivo e per di più un vademecum per lo stile alimentare e comportamentale, specialmente per persone non più giovanissime.

Alimenti contro la stipsi e consigli dettagliati

I vostri consigli sono molto dettagliati. Cercherò di seguirli e poi vi farò sapere.

Stipsi ed alimenti contro la stipsi

Molto esaustivo....complimenti

Consigli che penso saranno utili per la stipsi

Penso che i vostri consigli possano essermi utili

Rimedi naturali contro la stipsi

un rimedio naturale per chi non ha diabete è di prendere alla sera prima di coricarsi un cucchiaio da caffè o a piacere di miele e un bicchiere d'acqua calda. Consiglio comunque anche gli alimenti che vengono consigliati.

Olio extra vergine di oliva contro la stipsi

la pagina è veramente ricca di informazioni, comunque bere un cucchiaio di olio extra vergine di oliva prima dei pasti è molto utile per la stipsi.

Articolo completo e chiaro, mi sembrano molto utili i rimedi erboristici che non ho trovato in altri siti. Grazie!

Lascia il tuo commento: