Alimenti per il colesterolo alto

Per controbattere alla problematica chiamata colesterolo alto, risulta indispensabile conoscere quali alimenti scegliere.

Conoscere quali alimenti per il colesterolo alto si possono mangiare, è il primo passo per ridurre il problema in questione, una delle soluzioni più efficaci per ridurre il colesterolo è quella di conoscere e sfruttare le proprietà degli alimenti che riescono a ridurre il tasso di colesterolo nel sangue, in particolar modo di quello LDL. Questo tipo di cibi abbassa il grado di ossidazione di colesterolo nelle arterie svolgendo così un’importante funzione terapeutica e contrastando l’insorgere di patologie anche gravi.

Alimenti per il colesterolo alto

Alimenti colesterolo alto

Contro il colesterolo non sarà necessario eliminare tutti gli alimenti:

E’, infatti, un errore eliminare completamente dalla propria dieta il colesterolo poiché questo è un elemento naturalmente presente nel nostro organismo. Il nostro corpo produce ogni giorno tra i 1500 e i 1800 mg di colesterolo; se si evitano completamente i cibi contenenti colesterolo, il nostro organismo ne produce una quantità ancora superiore per poter compensare. Inoltre, gli alimenti che contengono colesterolo possiedono anche notevoli proprietà nutritive: pertanto rinunciare completamente ad essi creerebbe inevitabilmente scompensi. Eliminare del tutto i cibi con colesterolo non è quindi la risposta, semmai questa è data dai cibi che abbassano il colesterolo.

Alimenti per il colesterolo alto:

Ecco una lista di alimenti che possono aiutare nel trattamento del colesterolo; i dosaggi sono quelli raccomandati in base ad indicazioni mediche:

  • Compresse di aglio prive di odore: alcuni accurati studi del 1998 hanno dimostrato come tra le proprietà dell’aglio vi sia quella di ridurre la produzione di aglio dell’organismo. Sia l’aglio fresco che quello secco offrono benefici: le compresse di aglio sono talmente potenti da garantire benefici assumendone due (una al mattino e una alla sera) al giorno;
  • Lino: Contiene un’alta percentuale di fibre  e di acido alfa linoleico che aumenta il tasso di colesterolo alto e abbassa quello di colesterolo basso. Soprattutto l’olio di semi di lino ha virtù terapeutiche rilevanti ed è talmente efficace da consentire un dosaggio relativamente ridotto grazie alla presenza di Omega-3;
  • Pesce e olio di pesce: come il lino, anche pesci quali il tonno, il salmone, la trota e lo sgombro contengono Omega-3 e hanno pertanto lo stesso benefico effetto contenendo essenziali acidi grassi. Se non si gradisce il gusto del pesce, si può ricorrere  a compresse che contengono olio di pesce che si rivelano particolarmente preziose;
  • Prodotti della soia: la soia contiene proteine in grado di abbassare il tasso di colesterolo. Può quindi essere consumata sotto forma di latte di soia o tofu;
  • Cipolla cruda: Mangiare una cipolla al giorno consente di aumentare di circa il 30% il livello di colesterolo HLD. Vantaggi analoghi si possono ottenere aggiungendo ai normali pasti mezza cipolla al giorno per tre mesi. L’unico inconveniente potrebbero essere effetti negativi sulla vita sociale;
  • Olio extravergine di oliva: questo alimento così ricco riduce l’’ossidazione nel sangue grazie alla produzione di un potente antiossidante come il fenolo;
  • Tocotrienoli: sono antiossidanti naturali che svolgono un’importante azione di supporto nella lotta al colesterolo ripulendo le arterie e rendono di conseguenza più fluida la circolazione del sangue;
  • Curcuma: Un elemento che previene l’ossidazione del sangue;
  • Quercetina: anche questo biflovonoide naturale è di aiuto nei processi di antiossidazione e il suo uso, anche in compresse, è senz’altro consigliabile;
  • L-Arginina: Si tratta di un aminoacido che viene prodotto anche in modo naturale dall’organismo. Assumere due capsule per tre volte al giorno è una soluzione per abbassare radicalmente il livello di colesterolo nel sangue. Tuttavia questo aminoacido può comportare effetti collaterali ed è per esempio da evitare se si hanno herpes;
  • Succo d’arancia: uno studio ha dimostrato che il consumo di 750 ml di succo d’arancia per quattro settimana fa precipitare del 20% il tasso di colesterolo nel sangue. Anche se meno redditizio, anche un consumo minore di succo d’arancia può essere utile;
  • Vino rosso: se preso in modiche quantità, il suo utilizzo risulta utile per la presenza abbondante di saponina;
  • Uova: apparentemente sembra un controsenso perché le uova contengono colesterolo. Ma al tempo stesso possiedono colina, un componente della lecitina, che ha il potere di dissolvere il colesterolo. Quindi, seppur con moderazione, le uova possono anche essere utilizzate nel trattamento anticolesterolo;
  • Selenio: è un potente antiossidante naturale e pertanto è raccomandato in questi casi: il dosaggio consigliato è di 200 mg al giorno;
  • Acido folico: una compressa al giorno consente di regolarizzare il livello di omocisteina con effetti benefici per l’intero organismo;
  • Niacina senza filo: Si tratta di una sostanza che ha qualità terapeutiche ma che deve essere utilizzata nelle modalità corrette per evitare sgraditi effetti collaterali. Si possono assumere da una a quattro capsule al giorno, ma è necessario che venga consultato prima un medico poiché la niacina può causare irritazioni e problemi alla pelle.
  • Pepe di Cayenna: anche se può apparire strano, il peperoncino di Cayenna ha virtù preziose per chi soffre di colesterolo alto. Esso infatti contiene la capsaicina che funge da regolarizzatore del tasso di colesterolo mantenendolo all’interno dei livelli di guardia. Tuttavia, se ne sconsiglia l’uso in quantità eccessiva perché potrebbe avere effetti secondari tossici;
  • Vitamina C: Aiuta le arterie sia per ciò che concerne la circolazione sia nel recupero da eventuali danni precedenti. Presenta inoltre il vantaggio di non comportare problematiche anche ad alto dosaggio ed è anzi utili per rafforzare le difese dell’organismo;
  • Lecitina: Rende il colesterolo solubile e pertanto diviene un alleato soprattutto se vengono consumate una o due compresse al giorno;

Alimenti da evitare con il colesterolo alto:

Un’altra strategia da seguire è quella che prevede di evitare i cibi che aumentano pesantemente il livello di colesterolo. Il pericolo maggiore in caso contrario è che un’alimentazione scorretta possa causare la progressiva ostruzione delle arterie esponendo l’organismo a fattori di rischio potenzialmente enormi. Tra i possibili nemici nella lotta contro il colesterolo si possono menzionare:

  • Grassi saturi e idrogenati: si trovano sia in alimenti di origine animale che di origine vegetale e sono caratterizzati dalla peculiarità di addensarsi a temperatura ambiente
  • Strutto; viene ricavato dal tessuto adiposo del maiale ed ha un vasto uso in cucina. E’ infatti impiegato nei classici prodotti da forno come pane, pizza e brioches. E’ anche utilizzato nella preparazione di cibi fritti e nella pasticceria perché dona friabilità ai dolci. Tuttavia, il suo effetto sul tasso di colesterolo è estremamente nocivo e bisogna prestare grande attenzione nello stilare una dieta che ne preveda un consumo limitato e modico;
  • Cibi fritti ripetutamente: anche gli oli migliori diventano saturi quando vengono utilizzati eccessivamente. Spesso nella produzione industriale, la qualità dell’olio tende ad essere più bassa e ciò comporta che si finisca col friggere alimenti che tendono ad aumentare la concentrazione di colesterolo nelle arterie.

Altri consigli per la dieta oltre agli alimenti per il colesterolo alto:

Ti piacerebbe iniziare una dieta per ridurre il livello alto del colesterolo ma non sai proprio da dove partire? Il pensiero di cambiare le abitudini alimentari può essere scoraggiante in un primo momento, ma seguire questi semplici passaggi vi renderà tutto molto più facile. Presto vedrete che l'adozione di una dieta per ridurre il colesterolo alto può essere fattibile e addirittura divertente!

Preparate la vostra cucina

Tutto si basa sul vostro rapporto con i cibi spazzatura, qui troverete elencate alcune accortezze che magari non vi sono mai venute in mente:

  • Inizia allontanando tutti i cibi contenuti un elevato numero di grassi saturi e di colesterolo alto, ossia astieniti da tutti i cosiddetti "cibi spazzatura". Questi alimenti possono aumentare la lipoproteina a bassa densità (LDL) e il "colesterolo cattivo" e non sono raccomandabili per la tua nuova dieta.
  • Ricordate, se questi alimenti non sono consigliati, non bisogna comprarli né tantomeno bisogna cercarli tra i tavolini degli aperitivi, degli happy hours, delle feste, insomma non si devono assolutamente mangiare!
  • Se proprio non potete farne a meno, è possibile limitare questi alimenti una volta tanto, solo nelle occasioni speciali. Se è necessario conservare questi alimenti in casa per gli altri membri della famiglia, riponili nascosti dietro i cibi sani nella vostra dispensa e nel frigorifero. In questo modo se sei tentato di raggiungere i cibi non sani i cibi sani ti faranno venire i sensi di colpa e ti freneranno.

Ora si può dire che la vostra cucina sia davvero pronta ad una dieta che dia molteplici effetti positivi al cuore.

Impara a fare la spesa:

  • Scegliete i cibi amici del buon colesterolo secondo il vostro perimetro di shopping. Frutta e ortaggi freschi, carni magre, e bassa percentuale di grassi prodotti caseari si trovano di solito nei corridoi all'esterno del negozio di alimentari, mentre i prodotti confezionati alimentari trasformati sono sistemati nei corridoi interni. Spendete molto più tempo nel fare la spesa nei reparti di cibi sani e tirate dritto di fronte ai reparti dei cibi non sani.
  • Fatevi forza con la varietà e la novità del cibo! Acquistate frutta fresca o verdura che non avete mai provato prima o che non avete mai avuto occasione di cucinare. La frutta fresca e la verdura, come le mele, i frutti di bosco, le banane, le carote, i broccoli, sono un'importante fonte di fibra solubile, che può ridurre il colesterolo LDL.
  • Per gli alimenti confezionati, iniziate a dare un’occhiata agli snack e ai pasti con indicazioni sulla salute come "alto contenuto di fibre" o "integrali" e cominciate ad osservare le tabelle nutrizionali impresse sul prodotto.
  • E’ normale che non è necessario che subito si capisca al volo cosa sia riportato sugli alimenti, l’importante è prendere l’abitudine e iniziare a capire per documentarsi sui prodotti migliori da scegliere.

Quando devi mangiare fuori casa, ricerca i ristoranti migliori:

  • Usate il web e navigate online per trovare il menù del vostro ristorante preferito così come abbiate la curiosità di provare nuovi ristoranti che facciano al caso vostro.  
  • Cercate le icone salutari per il cuore o il simbolo “vegetariano” accanto agli alimenti, e prendete in considerazione alcuni di questi piatti la prossima volta che andrete a cena fuori.
  • Prendete l'abitudine di ricercare il menu di un ristorante prima di andare a cenare (basta anche solo una telefonata), e pianificate quello che volete ordinare prima del tempo per rendere il vostro pasto quanto più sano possibile.
  • Molto spesso mangiare etnico significa mangiare a basso colesterolo, quindi non abbiate paura di osare, fatevi sopraffare dalla curiosità!

Le tecniche di cottura degli alimenti, sono importanti:

Iniziate a preparare i cibi:

  • utilizzando il forno
  • cucinando a vapore
  • bollendo
  • con la cottura alla griglia
  • usando il microonde
  • evitate assolutamente la frittura.

Informarsi è il primo passo da fare per combattere il colesterolo:

Leggi tutto il possibile sia in linea con i principi della dieta sana e priva di colesterolo cattivo. Cerca su internet, sulle riviste specializzate, prendi nota di tutto e utilizza i consigli nella vita pratica di ogni giorno. Utilizzate le nuove informazioni che avete imparato per decidere quali modifiche dovrete fare alla vostra dieta. Può essere utile scrivere sia gli obiettivi a breve che quelli a lungo termine per migliorare la vostra dieta. Dopo che vi siete posti questi obiettivi trascriveteli su una lavagnetta da poggiare sul frigorifero, così che possiate tenerli sempre a mente. Siate realistici circa i cambiamenti che sarete in grado di fare. Considerate il vostro livello di motivazione, il programma giornaliero, e lo stile di vita nell’elenco dei tuoi obiettivi. Non sarà difficile, un po’ di spirito positivo e autocontrollo, renderanno la tua vita più sana e quindi migliore.

Considerazioni finali sugli alimenti per il colesterolo alto:

Nei trattamenti contro questa patologia è bene conoscere le qualità o rischi connessi con l’introduzione di determinati elementi nel proprio regime alimentare. E’ anche bene sottolineare come la ricerca scientifica faccia continui passi in avanti ed è così buona regola mantenersi aggiornati per conoscere nuovi rimedi e approcci terapeutici.Una dieta corretta consente in modo naturale e semplice di contrastare un pericolo che può avere gravi conseguenze per la salute. E’ pertanto sempre indispensabile il consulto e l’approvazione da parte del medico per ricevere indicazioni specifiche che possono variare caso per caso. Soprattutto è bene misurare costantemente e periodicamente il tasso di colesterolo per valutare correttamente eventuali sbalzi e i possibili effetti della dieta che si sta osservando.

Alimenti per il colesterolo alto che si possono mangiare.

Colesterolo - Ridurre il colesterolo

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo alimenti per il colesterolo alto

Interessante articolo per il colesterolo alto

Interessante. Grazie é di aiuto per capire cosa si deve mangiare e come cucinare.

Grazie per i suggerimenti sugli alimenti da evitare e quelli ok per il colesterolo alto

Grazie !!! Molto utile e anche fattibile ! ho cercato e ho trovato ! Complimenti a voi che siete molto precisi e professionali !!!

Colesterolo alto ed informazioni utili

grazie mille! informazioni precise e consigli fattibili

Alimenti si e alimenti no per il colesterolo

Grazie per i vostri consigli. E' molto utile sapere quali sono i cibi si è quelli no

Colesterolo alto e consigli molto utili per aiutare mia mamma

cercavo un modo per aiutare mia mamma e lo trovato , grazie a voi . spero di riuscire a raggiungere il traguardo insieme a lei . grazie infinite

Alimenti per il colesterolo alto

grazie per i consigli adesso so cosa posso mangiare.

grazie per le informazioni,spero proprio di farne tesoro per la mia salute....

Tutto molto interessante ho imparato molto

Lascia il tuo commento: