Alimenti per la pressione alta

La pressione alta è una problematica che preoccupa molte persone in tutto il mondo, indistintamente sia uomini che donne.Ma fortunatamente, qualche cibo giusto ed una particolare attenzione alla dieta, possono essere veramente d'aiuto per arginare tale patologia.

La pressione alta può essere tenuta a bada con i giusti alimenti che aiutano a diminuirla, poichè la maggior parte delle persone conoscono il forte legame tra una sana alimentazione e la prevenzione delle malattie. In particolare, quello che mangiamo, o non mangiamo, può aiutare a ridurre o prevenire la pressione alta. Va tenuto presente poi che la perdita di peso, se si è in sovrappeso o obesi, è un modo sicuro ed efficace per abbassare la pressione sanguigna. Introducendo alcune semplici abitudini alimentari, tra cui il contare le calorie e porre attenzione alle dimensioni delle porzioni per favorire la perdita di peso, si può essere in grado di abbassare la pressione sanguigna, comprovato per le malattie cardiache.

Alimenti per la pressione alta

Pressione alta alimenti

Riconoscere i giusti alimenti contro la pressione alta

Il nostro peso influisce sulla pressione arteriosa

Una pressione sanguigna elevata è più comune in soggetti in sovrappeso od obesi. Svariati studi mostrano come la perdita di peso abbia effetti benefici nel ridurre la pressione arteriosa alta, con tutti i vantaggi che ne consegue anche relativamente alla minor quantità di farmaci da assumere per tenere sotto controllo questo problema. Se siete in sovrappeso, la cosa più sensata che possiate fare è parlare con il vostro dottore per preparare  un salutare programma alimentare. Il modo migliore per perdere peso resta comunque l’esercizio fisico, bruciare più calorie di quelle che ingeriamo tramite allenamento ed attività. Trenta minuti al giorno di moto regolare possono anche contribuire a rafforzare il tuo cuore ed a diminuire la pressione sanguigna.
Molte persone non sono consapevoli delle calorie che assumono ogni giorno, minimizzano quanto mangiano e si chiedono attoniti perché mai non riescono a perdere i chili in eccesso. Tenere un diario alimentare od una qualche annotazione scritta della nostra alimentazione quotidiana è il modo migliore per rendersi conto di quello che si mangia ogni giorno. Prendere annotazioni circa gli alimenti che mangiamo, tra cui le dimensioni delle porzioni, può renderci consapevoli della “realtà dei fatti” circa le nostre abitudini sull’assunzione di cibo, aiutandoci a tagliare il superfluo riducendo le calorie e le porzioni, per perdere i chili in più e controllare il peso e la pressione sanguigna.

La nostra dieta influisce sulla pressione arteriosa

Molti alimenti vanno ad influenzare la pressione arteriosa. Esistono molti studi ormai che dimostrano come una dieta ricca di sodio aumenti il livello della pressione in numerosi soggetti. In effetti, il risultato comune è che meno sodio si assume, migliore sarà il controllo che potremo avere sulla nostra pressione.
Anche il potassio, il magnesio e le fibre possono influenzare i valori della pressione, ma in senso opposto. Frutta e vegetali ne sono ricchi, mentre al contrario sono poveri di sodio. Inoltre, noci, semi, legumi, carni magre e pollame sono buone fonti di magnesio.

Eccovi una piccola lista di alimenti ottimi contro la pressione alta

ricchissimi di fibre, magnesio e potassio: mele, albicocche, banane, barbabietole, broccoli, carote, cavoli, fagiolini, pompelmo, uva, piselli, mango, meloni, arance, pesche, ananas, patate, uva passa, spinaci, fragole, patate dolci, mandarini, pomodori, yogurt poveri di grassi.

Alimenti e dieta per ridurre la pressione alta

Questo particolare tipo di dieta è stato pensato appositamente per poter combattere l’ipertensione.  La dieta consiglia di limitare l’assunzione di sodio a non più di 1.500 milligrammi al giorno, quantità equivalente a circa due, tre cucchiaini di sale da cucina, per chi soffre di ipertensione e per gli anziani, e di non superare i 2.300 milligrammi al giorno per i soggetti adulti non rientranti in queste categorie. Studi confermerebbero che seguire questa dieta produce, dopo alcune settimane, un significativo calo della pressione arteriosa troppo elevata.
Il piano alimentare previsto dalla dieta Dash è particolarmente ricco di frutta, verdura, cereali integrali, pollame, pesce,  frutta secca, legumi e latticini a basso contenuto di grassi. Questi alimenti sono ricchi di nutrienti chiave come il potassio, il magnesio, il calcio, le fibre e le proteine.

La dieta prevede invece una decisa riduzione del sodio, e quindi del sale, dello zucchero, dei dolci, delle bevande zuccherate, delle carni rosse lavorate e dei grassi. Per iniziare una dieta Dash, seguite queste indicazioni ed attingete da questi gruppi di alimenti per arrivare ad un’assunzione giornaliera di circa 2.000 calorie:

  • Cereali: sette, otto porzioni al giorno (per porzione si intende: una fetta di pane di riso,  oppure mezza tazza di riso o  pasta, oppure trenta grammi di cereali secchi)
  • Verdura: quattro, cinque porzioni al giorno ( per porzione si intende: una tazza di verdure crude a foglia verde, oppure mezza tazza di verdure cotte)
  • Frutta: quattro, cinque porzioni al giorno ( per porzione si intende: un frutto di grandezza media, oppure mezza tazza di frutta, oppure un quarto di tazza di frutta secca, oppure 200 grammi di succo di frutta)
  • Prodotti caseari a basso contenuto di grassi o senza grassi: due, tre porzioni al giorno ( per porzione si intende: 250 grammi di latte, oppure una tazza di yogurt, oppure 50 grammi di formaggio)
  • Carne magra, pollame, e pesce: non più di due porzioni al giorno (per porzione si intende:  un etto di carne cotta, pollame o pesce)
  • Noci, semi e legumi: quattro, cinque porzioni alla settimana (per porzione si intende: un terzo di tazza di noci, 2 cucchiai di semi, mezza tazza di fagioli o piselli)
  • Grassi e oli: due, tre porzioni al giorno (per porzione si intende: un cucchiaino di olio vegetale, un cucchiaio da tavola di maionese a basso contenuto di grassi)
  • Dolci: cercare di limitarne l’assunzione a non più di cinque porzioni alla settimana. (Per porzione si intende: un cucchiaio di zucchero o marmellata)
  • Sodio: l’obiettivo della dieta è di ridurre il consumo di sale  a non più di 2.300 milligrammi al giorno. Una volta che il corpo fosse andato ad abituarsi al basso contenuto di sodio nella dieta, è possibile ridurne il consumo ulteriormente a 1.500 milligrammi al giorno. Anche per il sodio usare un diario alimentare, dove annotare giornalmente le quantità assunte, può aiutare a rendersi conto di eventuali sgarri ed a porvi quindi rimedio. Leggete le etichette nutrizionali sulle confezioni degli alimenti, potrete vedere che la quantità di sodio presente vi è sempre indicata. Evitate gli alimenti che contengono più del venti percento della quantità giornaliera di sale da assumere. Evitate nei limiti del possibile i cibi in scatola ed il cosiddetto “cibo spazzatura” tipico dei fast foods, ed utilizzate condimenti che non contengano sale nella preparazione dei vostri piatti. Vi renderete presto conto che il sale è il vostro principale nemico per il mantenimento di livelli salutari di pressione, e che una volta che ne avrete controllato in maniera efficiente l’assunzione senza inutili sgarri potrete ben dirvi a metà dell’opera nel percorso verso l’eliminazione di questo problema.

Considerazioni finali sugli alimenti utili per abbassare la pressione alta e la dieta

Il consiglio, comunque , è quello di non iniziare una dieta Dash da soli. Il “fai da te” è sempre pericoloso quando si tratta della nostra salute, è  sempre meglio consultare prima il medico di fiducia, che potrà certo dare maggiori informazioni sulle scelte alimentari e sulle corrette porzioni. Inoltre, sebbene sia una dieta nata per tenere sotto controllo la pressione arteriosa, come tutte le diete anche la Dash ovviamente pone attenzione alla limitazione delle calorie. Non dovete necessariamente soffrire di pressione alta per intraprendere questo percorso: ancora una volta, consultate il vostro medico per capire in che modo questa dieta potrebbe andare ad aiutarvi per tenere sotto controllo il vostro peso.

Alimenti sani e dieta sono fondamentali per abbassare la pressione alta.

Salute alimentazione

Lascia il tuo commento: