Colesterolo ed alimenti da evitare

Gli alimenti da evitare e che sono sconsigliati per il colesterolo, sono molti, e purtoppo una delle più beffarde leggi della natura è quella che prevede che i cibi dotati di maggior gusto siano spesso nocivi per la salute. Non c’è una spiegazione scientifica, ovviamente, per questa sfortunata legge che colpisce i più golosi: eppure, osservando quali alimenti vengano sconsigliati dai dottori, appare evidente come il più delle volte si tratti di pietanze succulente e apprezzate dalla maggioranza della popolazione. In ogni caso, è buona regola cercare di limitare il più possibile i peccati di gola a patto di salvaguardare il proprio benessere.

Colesterolo ed alimenti da evitare

Colesterolo alimenti evitare

Perchè evitare di mangiare certi alimenti con problemi di colesterolo?

Mangiare senza tenere conto delle qualità organolettiche dei cibi e delle conseguenze che questi possono avere per il nostro organismo, significa mettere a repentaglio la propria salute. Il colesterolo è una delle malattie più comuni legate a regimi alimentari non equilibrati e deve essere costantemente controllata per evitare che possa provocare malattie anche molto serie. E’ bene, infatti, ricordare come un tasso di colesterolo troppo elevato possa creare disfunzioni e complicazioni al sistema circolatorio. La tutela  del cuore è legata a doppio filo all’alimentazione: purtroppo, eventuali problemi possono manifestarsi in modo acuto quando ormai sono stati provocati danni ingenti senza che vi siano sintomi apparenti a precedere le eventualità drammatiche.

Controllare il tasso di colesterolo

E’ una delle regole più semplici per verificare la propria situazione e, nel caso fosse necessario, per intraprendere azioni o terapie orientate a scongiurare pericoli più gravi. Sfortunatamente, molte persone tendono ad evitare di fare periodici controlli sul valore del sangue senza comprendere come proprio questi test possano rivelarsi decisivi per la prevenzione del proprio benessere. Rimanere sotto controllo medico significa proteggere se stessi ed è bene che questo messaggio venga rapidamente recepito dal maggior numero di persone.

Alimenti con alto contenuto di colesterolo da evitare

  • Grassi saturi e oli: Per quanto questi alimenti siano importanti per rendere più gustosi i cibi fornendo un condimento saporito ed allettante, il loro uso va limitato e dosato con grande attenzione. Infatti, hanno il difetto di alzare il livello di colesterolo, soprattutto quello definito “cattivo” perché dannoso per la nostra salute. Anche il burro è un alimento ricco di grassi e come tale sconsigliato a coloro che avessero problemi legati al colesterolo.
  • Carni grasse: Per ironia della sorte, proprio i tagli di carne considerati più squisiti sono quelli meno indicati nella lotta al colesterolo. La deliziosa bistecca e la carne di maiale sono leccornie da gustare soltanto in determinate occasioni poiché il loro smodato uso può causare problemi;
  • Cibi eccessivamente fritti: Come detto l’olio non è certo alleato di coloro che vogliono abbassare il livello di colesterolo nel sangue. I cibi fritti tendono ad ostruire le arterie rendendo la circolazione del sangue meno fluida.
  • Cibi grassi derivati dal latte e dai latticini: Il consiglio è di utilizzare latte parzialmente o totalmente scremato perché altrimenti anche i prodotti caseari ricavati dal latte vanno assunti in modiche quantità. Tra questi rientrano i formaggi, il burro ed i gelati. Non è da dimenticare che il latte abbia anche straordinarie proprietà organolettiche che lo rendono un alimento prezioso e nutriente. Pertanto, non va eliminato del tutto quanto semmai preso in “versioni” meno ricche di colesterolo
  • Dolciumi, ciambelle e torte: appare veramente diabolico il fatto per cui così tante squisitezze siano un potenziale pericolo per la nostra salute. Cosa c’è di meglio di una fragrante ciambellina per iniziare la giornata o di una brioche per uno snack rapido e gustoso? Tuttavia, si tratta di alimenti dall’altissimo contenuto calorico che spesso contengono olio, zucchero e burro trattati anche industrialmente. Sono quindi fortemente sconsigliati soprattutto nei soggetti che hanno denotato anomalie nel tasso sanguigno
  • Tuorli d’uovo; Mentre il bianco delle uova – l’albume – non comporta particolari conseguenze per il colesterolo, il tuorlo, soprattutto se è cucinato friggendo, ha effetti negativi. Meglio evitare quindi il consumo o quanto meno limitarlo all’indispensabile
  • Pelle di pollo: la carne bianca come quella di pollo è una delle più magre e salutari. È pertanto consigliata nelle diete: tuttavia la pelle di pollo è particolarmente grassa e ricca di colesterolo. Quando si cucina questa pietanza, bisogna quindi avere l’accortezza di scartare la pelle. A quel punto, si potrà mangiare una porzione abbondante di pollo senza temere né per la linea né per il colesterolo

Convivere con il colesterolo

Molte persone si spaventano eccessivamente quando vengono a scoprire che il tasso di colesterolo contenuto nel sangue è superiore a quello medio. In realtà, il colesterolo è prodotto in modo del tutto naturale dal nostro corpo e quindi non si tratta di una sostanza di per sé tossica per l’organismo. Al contrario, il colesterolo può facilmente essere osservato attraverso semplici analisi e ciò consente di misurare eventuali variazioni  o sbalzi. Un atteggiamento responsabile prevede che da un lato non si sottovalutino i possibili pericoli connessi al colesterolo ma dall’altro non si deve credere che la situazione sia irrecuperabile. Il panico non è mai un buon consigliere: ascoltare le indicazioni del medico ed accettare qualche sacrificio a tavola può essere sufficiente per sventare la minaccia riportando il colesterolo al di sotto dei livelli di guardia.

Perché il colesterolo è un problema?

Il colesterolo è un problema per la nostra salute poiché quando la sua concentrazione nel sangue è superiore ad una determinata soglia, incide sulla circolazione rende le arterie meno scorrevoli. Pertanto, il cuore va sotto sforzo faticando a pompare per l’intero organismo regalando all’individuo anche una sensazione di stanchezza e malessere.

Altri comportamenti che possono aiutare nella lotta contro il colesterolo

Dato che i sacrifici a tavola possono risultare davvero pesanti, è bene sapere che vi sono anche altri comportamenti che possono aiutare per combattere contro il colesterolo. Innanzi tutto, l’attività fisica e lo sport sono dei toccasana per il nostro organismo. Una vita troppo sedentaria non aiuta di certo il metabolismo del corpo né lo smaltimento di tossine. Pertanto, anche chi per lavoro è costretto a rimanere in ufficio per gran parte della giornata, deve cercare di dedicare un po’ di tempo al moto fisico. Inoltre, uno degli effetti collaterali del colesterolo è di dare una sgradevole sensazione di pesantezza e apatia. Pertanto, l’attività fisica fa bene anche al morale poiché con costanza ed allenamento, si potranno notare gli effetti benefici giorno dopo giorno. Sentirsi più carichi di energia e di vitalità, indurrà a proseguire lo sforzo per continuare a seguire il trattamento. E’ bene, poi, chiedere sempre al medico perché vi possono essere anche suggerimenti personalizzati o maggiormente indicati nello specifico caso. L’ultimo segreto, per quanto banale possa apparire, consiste nell’imparare a conoscere ed apprezzare quei cibi che contengono una bassa concentrazione di colesterolo. Non è detto che siano poco gustosi o saporiti: al contrario si può trovare anche il modo di prepararli in ricette sfiziose  e tali da appagare le esigenze dei più golosi.

Suggerimenti e consigli sugli alimenti da evitare per via del colesterolo alto.

Colesterolo - Ridurre il colesterolo

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo colesterolo ed alimenti da evitare

Consigli su quali alimenti da evitare per il colesterolo

si penso che ci fanno molto bene i vostri consigli. grazie.

Lascia il tuo commento: