Quando si bruciano i grassi?

Quando si iniza a bruciare veramente il grasso? Praticare regolarmente dell’esercizio fisico intenso, abbassare l’apporto calorico dietetico quotidiano e perdere peso corporeo da grasso corporeo sono tutte condizioni alquanto difficile da ottenere per la maggior parte della popolazione, altrimenti non si spiegherebbe l’elevato tasso di sovrappeso ed obesità che assedia la popolazione della società odierna.

Un importante e recente studio da parte dell’Università di Monaco in Germania ha messo in evidenza come la tempistica relativa all’assunzione frazionata e frequente dei pasti quotidiani, i rapporti tra i nutrienti per pasto nonché la tipologia, intensità e frequenza d’esercizio fisico influenzino sensibilmente la combustione dei grassi di riserva del corpo nell’immediato periodo successivo alla fine dell’allenamento pesi.

Quando si bruciano i grassi?

Quando si bruciano i grassi

George Brooks dell’Università della California a Berkeley ha messo in luce il fatto che il corpo utilizza il grasso quale fonte energetica per l’esercizio fisico quanto l’intensità dell’esercizio stesso stazione sotto il 65% circa dello sforzo massimo. Inoltre, l’assunzione di cibi ad alto contenuto glucidico rallenta il rilascio di grassi dal pannicolo adiposo limitando, pertanto, il tanto desiderato effetto brucia grassi!

Oggetto dello studio furono dei soggetti obesi.

Sono stati sottoposti ad esercizio fisico di moderata intensità della durata di 30 minuti per poi consumare un pasto proteico o glucidico.

Ne risultò che il pasto glucidico soppresse il rilascio di trigliceridi dal pannicolo adiposo non consentendo, pertanto, il loro successivo utilizzo – sotto forma di acidi grassi – a scopo energetico laddove invece il pasto di natura proteica favorì in modo spiccato il catabolismo dei trigliceridi ed il conseguente utilizzo di acidi grassi a scopo energetico.

Invece, paradossalmente, l’assunzione di carboidrati nel periodo delle 2 ore antecedente l’esercizio fisico promosse il catabolismo dei trigliceridi ed utilizzo degli acidi grassi a scopo energetico al pari di quanto è stato osservabile con l’introduzione del pasto proteico direttamente subito dopo l’esercizio fisico.

Il messaggio da portare a casa è che se desiderate massimizzare l’effetto brucia grassi della vostra seduta d’allenamento, dovete consumare in pasto glucidico 2 ore prima dell’allenamento o un pasto proteico nell’immediato periodo post allenamento.

Se invece la perdita di grasso corporeo non rappresentasse il vostro problema principale, ma ambite ad incrementare la vostra massa muscolare, è fortemente raccomandabile che assumiate un pasto ad elevato tenore glucidico e proteico insieme nel periodo post allenamento al fine di favorire un ottimale repapeuramento delle scorte di glicogeno muscolare, epatico ed il processo di riparazione tissutale che in ultima analisi favorisce i processi di deposizione di nuovo tessuto magro.

È ovvio che per acquisire la massima conoscenza in materia e per ottenere il risultato desiderato in modo sano ma nel più breve tempo possibile è bene avvalersi del supporto di personale scientificamente preparato come un dietologo o un personal trainer.

(Bibliografia: Hormone and Metabolic Research, in press; published online January 21, 2010)

Quando si bruciano i grassi?

Naturale benessere

Lascia il tuo commento: