Raccolta delle piante officinali

Come avviene la coltivazione e la raccolta delle piante officinali? La raccolta si deve iniziare allorché la pianta o le parti di essa che interessano contengono il massimo dei principi attivi. L'epoca della raccolta (detto anche tempo balsamico) varia secondo le diverse piante, e secondo le diversi parti d'una stessa pianta che si vuole utilizzare.

Raccolta delle piante officinali

Coltivazione piante officinali

Per avere un raccolto più o meno abbondante, più o meno ricco di principi attivi, si deve fare attenzione alla qualità del terreno, al clima, al luogo e anche alla coltivazione.

In quanto alla coltivazione si fa notare che le piante spontanee sono più ricche di principi attivi che non quelle coltivate, a meno che la coltura si faccia in un ambiente voluto dall'attitudine e dal terreno delle piante spontanee.

Nella raccolta delle foglie, dei fiori e sommità fiorite si deve fare attenzione di non danneggiare le piante.

Le radici, i tuberi, i bulbi e i rizomi devono essere interi, ben puliti e ben conservati.

Ogni raccolta deve farsi in giornate serene o almeno asciutte.

Le radici, i tuberi, i bulbi e i rizomi si raccolgono preferibilmente in primavera, quando incominciano a spuntare le foglie, o in autunno, dopo la caduta delle foglie o del caule, se la pianta è biennale.

Generalmente però si preferisce l'autunno, perché in tale stagione le radici sono più ricche di succo.

Per il medesimo titolo si raccolgono pure d'autunno le cortecce e le parti legnose: anzi, per queste, è preferibile l'inverno.

Gli steli e le foglie si raccolgono in principio di fioritura, perché prima le piante sarebbero troppo pregne di acqua; più tardi invece, i principii attivi passerebbero nei fiori.

I fiori vengono raccolti al tempo della fecondazione, cioè quando si aprono.

Le foglie e i fiori delle labiate si raccolgono quando le piante sono in piena fioritura.

Per quanto riguarda la raccolta dei frutti e dei semi si consiglia di prenderli a perfetta maturità, fatta eccezione delle piante ombrellifere i cui semi devono raccogliersi prima della maturazione, perché non avendo la maturazione simultanea, andrebbero perduti i semi più sviluppati.

Inoltre le foglie, specialmente se sono destinate al commercio, devono essere monde, cioè senza picciolo.

Coltivazione e raccolta delle piante officinali

Erboristeria fitoterapia dimagrire

Lascia il tuo commento: