Rafano nelle diete ipocaloriche

Il rafano è una radice dal sapore piccante: dà un apporto calorico modesto, ha un alto contenuto di vitamina C e contiene molta fibra ed è per queste caratteristiche è utile nelle diete ipocaloriche. Il rafano è una pianta perenne della quale si usa prevalentemente la radice: il rafano italiano è marroncino, mentre il rafano giapponese è verde brillante. 

Rafano nelle diete ipocaloriche

Rafano nella dieta

Grazie a rafanina e rafanolo, il rafano ha proprietà antisettiche e antibatteriche sull'apparato digerente e rafforza le difese dell'organismo. Conosciuto anche con il nome "cren", il rafano viene usato spesso nella cucina orientale in versione wasabi, una salsa tipica, ideale su carni bianche o verdure al vapore

Le radici di rafano vengono molto spesso utilizzate nelle diete ipocaloriche in quanto i suoi benefici per la salute sono davvero molteplici.

Oltre agli effetti sulla linea del corpo migliorano anche le funzioni respiratorie e protettive del corpo nei confronti di virus e batteri, agendo quindi come un ottimo metodo di prevenzione per molte forme di cancro o tumore.

Il rafano appartiene alla stessa famiglia del cavolo, ma la parte più importante di questa pianta sono le sue radici, che tra le altre cose vengono anche impiegate nella cucina indiana come condimento per carne e pesce.

Un chiaro esempio dei benefici della radice di rafano è il fatto che, per chi soffre di mal di denti, è sufficiente masticare una sua piccola parte per  alleviare il dolore.

Infine, oltre ai problemi fisici, però, gli esperti hanno individuato come il rafano possa risultare davvero efficace anche per rimuovere i materiali di scarto del corpo, tra cui il grasso e le calorie in eccesso.

I valori nutrizionali del rafano

  • Il rafano è praticamente assente di calorie: 37 per 100 grammi di radice.
  • Il suo contenuto di grassi è pari a zero.
  • Il rafano contiene ben 42 mg di sodio per porzione.
  • Il potassio contenuto in 100 grammi di rafano corrisponde al 4% del suo totale.
  • I carboidrati magri contenuti nel rafano sono davvero moltissimi. Oltre il 50 %!
  • Il rafano contiene anche parecchia fibra alimentare, che interessa il 3% del suo valore.
  • Il resto del contenuto è caratterizzato da ferro e vitamine, che completano in maniera straordinaria l’alto contenuto nutrizionale del rafano.

Il rafano è quindi un alimento davvero eccezionale nelle diete ipocaloriche, che apporta energia e nutrimento al corpo senza però aumentare la quantità di calorie introdotte.

Rafano nella dieta ipocalorica

Dieta a dieta

Lascia il tuo commento: