Rassodare la pancia: consigli ed esercizi

Come Rassodare la panciaLa pelle non rassodata e flaccido può essere dovuta a differenti cause, quale ad esempio una rapida perdita di peso ottenuta nella maniera non corretta, la gravidanza o l’invecchiamento. 

Come rassodare facilmente la pancia? La soluzione al problema si potrebbe pensare sia un mirato e costante esercizio fisico, ma come è ormai noto, in realtà questa non rappresenta una buona soluzione: esercizi mirati permettono di ottenere solo risultati ma in misura minima. Una soluzione sicuramente migliore è rappresentata dallo sviluppo della massa muscolare di tutto il corpo, associato ad una perdita di grasso in eccesso. La formazione del muscolo permette infatti di riempire lo spazio in eccesso che è presente tra gli stessi muscoli e la pelle. Una corretta alimentazione integrata ad un programma di allenamento costante che si concentri molto sulla zona addominale vi permetterà di ottenere risultati sorprendenti e rassodare quindi tutta la zona della pancia.

rassodare la pancia

Rassodare la pancia come fare?

Come ottenere una pancia rassodata

I muscoli addominali sono costituiti da fibre piatte che si estendono dalla zona che parte dal bacino e che giunge sino alle costole, sulla parte anteriore del tronco. Questi costituiscono in altre parole i muscoli obliqui sui lati dello stomaco. Stringere i muscoli addominali è fondamentale per riuscire ad ottenere un ventre piatto e quindi una pancia ben rassodata.

Il segreto per ottenere una pancia rassodata sta nella regolarità e nella costanza. Tenendo conto di queste due variabili i risultati che desiderate raggiungere saranno subito visibili in breve tempo.


Consigli per rassodare la pancia più velocemente

Il primo passo da fare per ottenere una pancia rassodata è allenare gli addominali almeno due o tre giorni durante la settimana. Gli esercizi devono concentrarsi sugli addominali esterni, erettori o inferiori della schiena. Ad ogni modo è preferibile eseguire un programma di allenamento che coinvolga tutto il corpo in maniera tale da aumentare la massa muscolare magra e quindi aumentare il metabolismo e tonificare e rassodare ogni parte del corpo. Includere quindi esercizi diversi in maniera tale da stimolare più gruppi muscolari contemporaneamente e migliorare in definitiva l’efficacia dell’allenamento.

Ogni esercizio deve essere ripetuto per quattro serie da 25 ripetizioni ognuno.

Nel caso in cui non vi entusiasmi molto eseguire flessioni e squat, potreste alternare il vostro programma di esercizi con la cyclette: pedalate con un ritmo lento, ma con un’alta resistenza per due minuti e poi pedalate con un ritmo più veloce per un periodo di due minuti e con una resistenza bassa e ripete nuovamente lo stesso procedimento. Se ancora anche questa alternativa non vi piaccia molto, è possibile optare per un programma di allenamento che includa esercizi con attrezzi, fitness, tapis roulant o step.


Esercizi per rassodare la pancia

Si raccomanda di eseguire gli esercizi in maniera tale da evitare strappi muscolari e lesioni. L’attività fisica rappresenta un’arma molto forte nel caso in cui il proprio obiettivo sia quello di ottenere una pancia ben rassodata. Alcuni possibili esercizi che mirano proprio alla zona addominale sono i seguenti.

  • Sdraiatevi sul pavimento poggiandovi la schiena contro. Tenete le ginocchia piegate in modo tale che i piedi poggino la pianta interamente a terra. Incrociate quindi le braccia portandole al petto ed iniziate l’esecuzione dell’esercizio alzando il busto e facendo allo stesso tempo attenzione a non piegare il collo. Cercate quindi di puntare lo sguardo verso il soffitto.
  • Distendetevi poggiando la schiena a terra ed estendendo le braccia lungo i fianchi. Sollevate quindi la gamba destra verso il soffitto tenendola il più distesa possibile ed allo stesso tempo alzate il braccio destro. Riportate gli arti alla posizione iniziale e ripetete nuovamente lo stesso esercizio, sollevando però gamba e braccio sinistro. Durante la fase di sollevamento cercate di toccare con la punta delle dita il piede. Ripetete per 10 volte. Nel fare i movimenti cercate di non sollevare eccessivamente i fianchi e quindi manteneteli ben saldi al pavimento.
  • Partite da una posizione eretta ed iniziate ad abbassarvi, piegando le ginocchia e tenendo allo stesso tempo le braccia dritte davanti a voi. Quando scendete verso il basso fate bene attenzione a mantenere la schiena dritta e a mantenere gli addominali stretti. Tornate, dunque, alla posizione di partenza e ripetete nuovamente l’esercizio.
  • Stendetevi sulla schiena e portate le mani dietro la nuca. Tenete le ginocchia piegate in maniera tale che formino un angolo di circa 45 gradi. Sollevate la testa dal pavimento tenendo sempre le mani poggiate alla nuca. Quando avete il busto leggermente sollevato, toccate con il gomito destro il ginocchio della gamba opposta ed allo stesso tempo stendete verso terra l’altra gamba, quella destra. Piegate nuovamente entrambe le ginocchia, scendete il busto e ripetete l’esercizio alternando però il gomito ed il ginocchio che farete avvicinare. Quest’esercizio è molto utile poiché fa lavorare tutti i muscoli addominali.

I muscoli addominali rispondono meglio e più rapidamente nel caso in cui si eseguono una serie di esercizi diversi o nel caso in cui gli stessi esercizi siano svolti partendo da posizioni diverse. Variare dunque il numero di ripetizioni, la sequenza in cui gli esercizi si eseguono, la posizione ed il ritmo.

In ogni caso è bene, fare in modo che il proprio programma di allenamento includa 30 minuti di intensa attività aerobica come la corsa o il jogging, che sono attività molto efficaci per rassodare lo stomaco. Al fine di ottenere lo stesso risultato, potete alternare la vostra routine di esercizi andando a correre, facendo delle passeggiate, nuotando o facendo delle escursioni. Tutte queste attività rappresentano tutti degli esercizi cardiovascolari, necessari per ottenere una corretta frequenza cardiaca per bruciare i grassi e quindi rassodare la parte del vostro corpo, che più vi interessa.

Nel caso in cui gli esercizi eseguiti a casa non vi entusiasmino molto, potreste iscrivervi in piscina , in palestra o a qualche altra attività, o altrimenti potreste andare a correre preferibilmente in compagnia. Il vostro programma di allenamento in questo modo sarà reso sicuramente molto più piacevole.

Nei primi giorni l’allenamento potrebbe sembrare eccessivo, specialmente nel caso in cui si fa attività fisica da molto tempo. In realtà i muscoli hanno bisogno del loro tempo per poter tornare in moto, anche qualche piccolo dolore ad i muscoli o alle articolazioni nei giorni seguenti, purché non siano eccessivi, non rappresenta nulla di preoccupante.


Dieta

Accanto ad un adeguato programma di allenamento è necessario diminuire il consumo di calorie in maniera tale che il deficit aiuti a perdere il grasso in eccesso. Nel caso in cui lo si ritenga opportuno è necessario ridurre il consumo calorico giornaliero da 200 a 300 calorie. Comporre la propria alimentazione in maniera tale che includa alimenti nutrienti che permettano di disporre delle energie necessarie ad affrontare la giornata, ma che allo stesso tempo non comportino una grande quantità di grassi. Consumate quindi alimenti non trasformati quali carni magre, pollame purché sia senza pelle, cereali integrali, verdure, pesce, uova, formaggi a basso contenuto di grassi e verdura. Evitare inoltre cibi trasformati contenenti alte quantità di conservanti grassi e sostanze chimiche.

Si ricorda infine che è molto importante bere a sufficienza acqua e non bibite zuccherate o gassate. Nel caso in cui non riusciate a bere molta acqua ogni giorno, provate ad aggiungere qualche goccia di limone.

È inoltre necessario ridurre l’apporto di sodio, evitare dunque snack e merende salate. Il sale provoca gonfiore allo stomaco: non consumare più di 2000 mg di sodio al giorno, quantità che corrisponde all’incirca ad un cucchiaio da tavola. 

Rassodare la pancia dopo la gravidanza

La gravidanza porta ad una serie di trasformazioni del corpo, davvero sorprendenti e tra queste un notevole cambiamento è subito proprio nella zona addominale. Sebbene non sia possibile agire apportando cambiamenti durante lo stato di gravidanza, è possibile porre rimedio nel momento in cui sia stato superato il parto. Nello specifico, al fine di tornare a disporre del corpo che si aveva nella fase pre-gravidanza è necessario aspettare un periodo di 6 o 8 settimane al massimo inseguito al parto e dopo il quale quindi è possibile avviare il proprio programma di allenamento.

È bene consultare un medico, specialmente nel caso in cui si allatti, così da poter seguire una dieta adeguata, ma che fornisca allo stesso tempo tutti gli elementi nutritivi necessari al bambino per mezzo del latte materno.

Sarà necessario del tempo, ma non è un’impresa impossibile tornare alla normalità, nel giro di 9 mesi o al più un anno sarà possibile riuscire a riavere il corpo di cui si disponeva prima della gravidanza.

Rassodare la pancia i consigli e gli esercizi

Dimagrire facilmente

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo rassodare la pancia: consigli ed esercizi

Rassodare la pancia

funzionano! consigli ed esercizi ottimi per rassodare la pancia!

Consigli per rassodare la pancia

ci proverò grazie infinitamente

Lascia il tuo commento: