Sconfiggere i brufoli

Si possono sconfiggere i brufoli? L’infezione batterica iperattiva delle ghiandole dell’olio situato alla base della pelle conduce generalmente alla formazione di brufoli che si manifestano come vescicole esterne sulla pelle, piene di pus.

Sconfiggere i brufoli non è cosa da poco conto, anzi, poichè i brufoli sono senza dubbio inestetici e talvolta diventano persino una fonte di imbarazzo personale. In genere viso, collo, torace, schiena e spalle sono i posti più comuni in cui l’infezione batterica si manifesta. Frequenti manifestazioni di brufoli vengono identificate come acne: per quanto riguarda me malattie della pelle uno dei problemi più comuni riguarda proprio la presenza di acne. Oltre ai soli brufoli, anche i punti neri conducono agli stessi effetti.

Sconfiggere i brufoli

Sconfiggere i brufoli

Come mai si presentano i brufoli?

Nonostante le credenze popolari, i brufoli non sono conseguenza di sporcizia, sudore o consumo di cibi grassi o in particolare cioccolata, ma sono in realtà ben altri i fattori alla base della loro formazione. È bene tra l’altro che i brufoli non vengano spremuti, poiché la raccolta di questo pus che fuoriesce all’esterno può portare ad un ulteriore infiammazione ed a cicatrici. Per la cura esistono in commercio molti farmaci da banco e creme, ma oltre ciò è possibile ricorrere adbrufoli uno dei numerosi rimedi naturali, che sono tra l’altro più sicuri oltre che economici.

Come sconfiggere i brufoli?

Per il trattamento in maniera naturale sono molte le possibili scelte che portano alla guarigione di questi evidenti segni sulla pelle.

A tal proposito vi proponiamo di eseguire uno dei seguenti:

  • Aggiungere del succo di limone e dell’acqua di rose in parti uguali, fatto ciò mescolate bene ed applicate il composto sulla zona interessata per circa mezz’ora. Ripetete regolarmente questa procedura per circa 3-4 settimane.
  • Del succo di limone può anche essere aggiunto a dell’olio di arachide. Allo stesso modo il succo può essere combinato alla polvere di sandalo, con la quale forma una pasta che applicata sulla zona interessata, contribuisce alla riduzione dei brufoli. Infine, altra possibile opzione è la combinazione di succo di limone e cannella.
  • Il miele grazie alle sue proprietà diventa un buon elemento non solo per il trattamento dei brufoli, ma per la pelle in generale. Applicando una miscela preparata con tre cucchiai di miele ed un cucchiaio di cannella in polvere, da spalmare sulla pelle durante la notte, si otterrà al mattino seguente un risultato davvero sorprendente. Questo rimedio permette di ottenere miglioramenti incoraggianti a partire dalle prime due settimane di applicazione dell’impacco. Altrimenti sfruttando le proprietà del miele è possibile comporre una maschera facciale unendo una mela grattugiata a del miele.
  • Procuratevi una testa d’aglio e sfregatela nella zona colpita, più volte al giorno. L’odore non certo gradevole è compensato dall’efficace azione. Per risultati più rapidi, l’aglio dovrebbe essere ingerito.
  • Applicare regolarmente della polpa di pomodori maturi sul viso per circa un’ora o giù di lì o in alternativa preparate la polpa con dei cetrioli. Stesso risultato è possibile ottenerlo con la preparazione di un succo di papaya o di un succo di menta fresca estratta da applicare sulla zona interessata. Potete preparare il succo anche con del succo di coriandolo e curcuma, o sostituire il coriandolo con del succo di menta.
  • Aggiungere 2-3 cucchiai di foglie secche di basilico in una tazza d’acqua e far bollire il composto per cica 15-20 minuti. Far raffreddare il composto e poi applicarlo sulla zona interessata. Il composto deve essere applicato regolarmente affinché i brufoli scompaiono in modo naturale via via nel tempo. Oppure mescolare un po’ d’acqua calda in una miscela composta da: foglie di margosa e curcuma. Preparato in questa maniera il composto, strofinare sui brufoli e lasciarlo sulla pelle per circa mezz’ora al termine della quale di potrà osservare un notevole miglioramento. La pasta ottenuta può non solo rimuovere i brufoli, ma anche le cicatrici.
  • Prendere delle bucce di arrosto e polvere di frutta di melograno. Successivamente aggiungere un po’ di succo di lime alla polvere. Questo rappresenta uno dei rimedi più preziosi per i brufoli.
  • Prendere alcune foglie di fieno greco, schiacciarle e aggiungerle a dell’acqua in quantità sufficiente  in modo da ottenere una pasta. Applicare quest’ultima sul viso durante la notte e lavarla con acqua calda la mattina seguente. Questo rimedio è particolarmente utile per i soggetti con pelle secca.
  • Prendere un po’ di noce moscata e aggiungere un po’ di latte a crudo. Applicare il composto e lasciarlo per circa una o due ore. In realtà questo è più un buon metodo non solo per far scomparire i brufoli, ma anche le cicatrici.
  • Olio dell’albero del thè ed olio di aloe vera hanno insieme proprietà antibatteriche ed antinfiammatorie che aiutano a combattere i brufoli. Calendula e olio di germe di grano, allo stesso modo risultano molto efficaci.
  • Applicare una miscela preparata con terra di Fuller e acqua o acqua di rose: la terra di Fuller aiuta ad assorbire l’olio in eccesso della pelle.

Considerazione finale sul fatto di poter sconfiggere i brufoli

Per finire, oltre che provare uno di questi rimedi, è consigliato seguire una dieta sana ed equilibrata che fornisca un maggiore contributo nella prevenzione e rimozione di brufoli. Una dieta varia con frutta fresca, verdure, cereali e semi è un esempio ideale a tal proposito. La vitamina A e lo zinco solo trai migliori alimenti per questo problema. L’olio estratto dai semi di girasole, mais e cartamo sono stati associati come elementi con proprietà terapeutiche per la prevenzione dei brufoli. Un consumo più regolare e sufficiente di succhi di frutta ed acqua è ottimo per la pelle ed in conseguenza anche per i foruncoli. Sebbene i cibi fritti ed i grassi non causino di per se i brufoli, questi non contribuiscono però nel processo di guarigione. Caffeina e prodotti ricchi di zuccheri sono invece dei nemici per la salute, sono responsabili della produzione di tossine nocive in generale al corpo. Infine il consumo di cibi elaborati e grassi non aiutano nel processo di guarigione.

Tutti nel corso della propria vita ed in maniera più o meno accentuata dovranno competere con la comparsa di uno di questi segni sulla pelle. Come già accennato, la loro formazione è legata ad una stimolazione delle ghiandole sebacee causata da cambiamenti ormonali i quali sono più persistenti negli anni della pubertà. Per le donne, i fattori sono maggiori dal momento che i cambiamenti ormonali che avvengano durante il ciclo mestruale, contribuiscono allo sviluppo di brufoli, anche se il problema tenda a scemare una volta che gli ormoni si ristabiliscono. Tra le altre cose, a peggiorare il problema vi sono moltissimi altri fattori dipendenti da fatti comuni nella vita quotidiana: assunzione di farmaci (anche alcune tipologie di pillola anticoncezionale), gravidanza, cosmetici che ostruiscono i pori della pelle (preferire prodotti anallergici) ed oltre queste ragioni comuni, se ne aggiungono delle altre associate a fattori ereditari e che possono essere fonte  non solo di una formazione di brufoli, ma in alcuni casi anche di acne.

Medicinali contenenti litio, ioduri, bromuri e steroidi sono dei temibili alleati dei brufoli. Oltre che questi, è da tenere presente che in risposta a ripetuti lavaggi, la pelle tende a produrre più olio ed in conseguenza si manifestano i brufoli. Per finire, un ulteriore possibile motivo è legato allo stress che in maniera indiretta porta alla comparsa di foruncoli o peggio ancora acne.

In genere i brufoli sono caratterizzati da un’infiammazione di colore rosso o giallo sulla pelle ed il più delle volte sono anche pieni di pus, che se fatto fuoriuscire si diffonde sulla zona circostante provocando un ulteriore infiammazione. Come aggravante di questo fatto, la spremitura con molta probabilità porta alla formazione di cicatrici che tendono a permanere anche dopo la guarigione. Brufoli pieni di pus sono meno comunemente conosciuti come pustole.

Non vi sono limiti di età nel caso di brufoli, alcune persone ne soffrono in maniera più accentuata nel corso di alcuni anni, mentre altre rimangono suscettibili al problema allo stessa maniera durante tutta la propria vita. Non è improbabile vedere persone, sia uomini che donne, che ancora a 50-60 anni soffrano di questo problema. Trovare una buona soluzione è un bene per la persona dato che questo non si limita ad essere solo un problema estetico, ma la formazione di brufoli porta anche dolore generato dall’intasamento dei pori, pus spesso infetto, cicatrici ed arrossamenti.

Oltre che conoscerne le cause, si dovrebbe prendere la buona abitudine di adeguare il proprio stile di vita con abitudini tali da tenere lontano il problema. In ogni caso, se qualche brufolo dovesse presentarsi, non mancheranno di certo i rimedi al trattamento di esso.

Provare a sconfiggere i brufoli utilizzando dei semplici rimedi e accorgimenti.

Bellezza corpo: uomo donna

Lascia il tuo commento: