Rinforzare i capelli

Sapere come rinforzare i capelli fini e deboli che cadono è una priorità per molte persone, donne e uomini sempre più vanitosi al giorno d’oggi, puntano una buona percentuale delle cure del proprio corpo ai capelli, che giocano un ruolo davvero importante nella bellezza della persona. Lunghi o corti, lisci o ricci, fluidi o crespi ed ancora tenuti sciolti o legati, i capelli hanno bisogno delle loro cure: l’uso di oli per capelli sono essenziali così come lo è una dieta equilibrata.

Rinforzare i capelli

Rinforzare i capelli

Capelli secchi, sfibrati, deboli che cadono, ecco alcuni spunti per rinforzarli

Capelli che risultano secchi, sfibrati o crespi sono indice di capelli nutriti non adeguatamente: qualsiasi quantità di balsamo o maschera per capelli non saranno mai sufficienti per correggere i problemi dei capelli, ciò che riesce realmente a migliorarne lo stato è l’alimentazione seguita quotidianamente. A partire proprio da una dieta sana, i capelli trovano un primo punto di forza per mantenersi in buono stato e permettere di notare buoni risultati anche dal punto di vista estetico.

Esistono in particolare alcuni cibi che sono più o meno indicati per quanto riguarda la cura dei capelli grazie alle sostanze che contengono.

In seguito illustriamo tutte le sostanze importanti per rinforzare i capelli e gli alimenti in cui è possibile trovarli:

  • Il ferro gioca un importante ruolo nella fornitura di ossigeno a tutte le cellule del corpo compresi i capelli. La mancanza di questo minerale è causa di anemia, che porta a grossi problemi per i capelli, rendendoli spenti e favorendone la caduta. Cibi come pollo, fegato di manzo, tacchino, carne di manzo, sardine, tonno sott’olio, halva con sesamo, fiocchi d’avena, mandorle, spinaci, fagioli, pane integrale, piselli, albicocche secche, pesche essiccate, prugna, uva passa e fagioli contengono ferro. Nel caso di soggetti vegetariani, si consiglia di integrare l’apporto di ferro con il consumo di alimenti ricchi di vitamina C che ne favoriscono l’assorbimento.
  • Varietà diverse di noci come noci, anacardi, arachidi ed anche mandorle contribuiscono positivamente alla cura dei capelli (ne favoriscono la crescita) grazie alla quantità di zinco che contengono. Lo zinco infatti, assieme al rame, sono minerali entrambi importanti per mantenere sani i capelli. Lo zinco è essenziale per la crescita ed il recupero di tessuti del corpo in genere e quindi in particolare per i capelli. Una carenza di questo minerale può portare ad una crescita stentata dei capelli, ad una loro perdita e favorisce inoltre la presenza di forfora. Il rame è invece un componente della melanina ovvero un pigmento contenuto in pelle e capelli. La carenza di rame porta ad avere più velocemente i capelli bianchi. I due entrano in gioco durante la digestione e devono essere assunti per mantenere l’equilibrio dei minerali del corpo. Oltre alle noci, alimenti ricchi di zinco sono quelli contenenti proteine animali ed inoltre crostacei, semi di zucca, ceci e germe di grano. È possibile trovare il rame nel fegato e nelle ostriche  o altrimenti si può assumere consumando carciofi, avocado, banane, aglio, legumi, noci, funghi, semi, patate, prugne secche, pomodori e cereali integrali.
  • Pesci d’acqua fredda (aringhe, salmone e sgombro) contengono acidi grassi ed omega 3 che aiutano ad essiccare il cuoio capelluto. I benefici che gli acidi grassi insaturi e gli omega 3 portano non riguardano soltanto il cuoio capelluto, ma portano anche molti altri vantaggi per l’organismo. Per quanto riguarda i capelli, questi acidi sono davvero miracolosi per nutrire capelli secchi e danneggiati rendendoli lisci e lucidi, sono inoltre efficaci per alleviare prurito al cuoio capelluto soggetto a forfora, psoriasi o eczema. Il salmone contiene anche vitamina B 12 e ferro. Per coloro i quali il salmone non dovesse essere molto gradito, è possibile sostituire il suo consumo con 1-2 cucchiai di semi di lino da introdurre nella dieta quotidiana. Altre buone fonti di omega 3 sono: noci, soia, semi di lino ed alcuni dadi. Un cucchiaino di olio di semi di lino contiene 2,5 gr di omega 3, mentre le aringhe ne contengono 150 gr.
  • Le proteine rientrano tra gli elementi più importanti per la resistenza dei capelli. È possibile trovare le proteine in prodotti di origine animale come uova, carne e latticini contenenti tutti gli aminoacidi essenziali di cui il corpo ha bisogno e che non riesce a riprodurre autonomamente. Consumando alcuni cibi come cereali, legumi, noci e semi, contenenti proteine vegetali, si riescono ad assumere gli aminoacidi essenziali in un unico pasto.
  • Le vitamine del gruppo B e tra queste soprattutto l’acido folico, la biotina (B 7) e le vitamine B6 e B12, sono importanti per la crescita dei capelli: una carenza di vitamina B può portare ad una grave perdita di capelli, una crescita lenta e dei capelli deboli. Alimenti in cui è possibile trovare vitamine del gruppo B sono ad esempio i cereali ( grano, semi di soia) e tra questi quelli integrali contengono ferro, vitamine del gruppo B e zinco che sono elementi importanti per la cura dei capelli. Buone fonti naturali di folato (che è la forma in cui si presenta l’acido folico negli alimenti) sono: avocado, asparagi, carciofi, barbabietole, arance, broccoli, cavolini di Bruxelles, spinaci, piselli freschi, soia, lenticchie e carne di tacchino. La biotina è invece presente in cavolfiori, carote, banana, fegato e salmone. Vitamina B6 in fagiolini, banane, lenticchie, vitello, maiale, pollo, salmone. Vitamina B12 in vitello, agnello, manzo, fegato, cozze, ostriche, pesce, latte, tuorli d’uovo e formaggio.
  • La vitamina A contribuisce a rendere il cuoio capelluto sano e se il livello di vitamina A è sufficiente, questa riesce anche a favorire la crescita dei capelli. Fonte nota di vitamina A è la carota, altrimenti è possibile trovarla in verdure dal colore scuro (contenenti sia vitamina A che C). Classificate come verdure dal colore verde scuro sono: broccoli, spinaci, fieno greco ed altre ancora..
  • Il calcio è ottimo per la crescita dei capelli . Latticini a basso contenuto di grassi e prodotti lattiero-caseari contengono un’elevata quantità di calcio e proteine. Aggiungere yogurt e formaggi durante i pasti.
  • Amla: questo tipico frutto indiano è ricco di vitamina C, importante per rendere sani i capelli ed è anche un bene per la pelle, gli occhi e lo stomaco. La vitamina C non solo aiuta nell’assorbimento del ferro, ma è importante anche per la produzione di collagene, una proteina fibrosa che si trova nel tessuto connettivo e quindi nella pelle e nei capelli, serve a dare integrità strutturale, resistenza ed elasticità.
  • L’acqua è fondamentale per ogni singola cellula. La mancanza di acqua può portare ad una disidratazione cronica ed in questi casi si secca la pelle ed il cuoio capelluto. È bene idratare il corpo dentro e fuori. Si dovrebbero bere almeno otto bicchieri d’acqua durante il giorno; tuttavia se si beve molto caffè, il bisogno di acqua aumenta dal momento che la caffeina è molto diuretica: equilibrare bevendo un bicchiere supplementare d’acqua ogni tazzina di caffè.

Considerazioni finali su come rinforzare i capelli:

Con l’inserimento nella vostra dieta, di questi alimenti che abbiamo appena esaminato, si potrebbe anche notare un certo miglioramento per quanto riguarda le lesioni ai capelli apportate da colorazioni, asciugacapelli e piastre o ferri per capelli. Il segreto della cura dei capelli non consiste in una particolare attenzione alle punte, ma si devono ben curare le radici dei capelli. È proprio dalle radici che si deduce una cattiva o buona alimentazione: il capello si nutre proprio nel momento in cui è all’inizio della crescita, una volta che il capello diventa visibile è troppo tardi poter cambiare situazione. I capelli crescono solo da 1 a 3 cm circa al mese, pertanto bisogna avere un po’ di pazienza perché i risultati di una corretta alimentazione non saranno visibili nel breve termine, ma man mano che il capello procede nella sua crescita.
È opportuno fornirsi di un po’ di pazienza in più per quanto riguarda l’attesa, piuttosto che non seguire una corretta dieta, infatti in mancanza di quest’ultima i capelli cresceranno deboli. Essi sono principalmente composti da proteine ed in particolare di cheratina, per cui proprio per questa ragione è necessario consumare la quantità necessaria di proteine assieme ai minerali ed alle sostanze necessarie.

Congli utili sulla corretta alimentazione per rinforzare capelli fini e deboli che cadono.