Ruscus aculeatus - Pungitopo

La pianta del pungitopo o Ruscus aculeatus è nota per le sue proprietà e in particolare le proprietà stesse del pungitopo sono racchiuse nel rizoma che risulta essere proteico e diuretico. In erboristeria viene usato come coadiuvante per preparati erboristici per emorroidi, varici e stasi venosa, insufficienza veno-linfatica con senso di pesantezza e crampi alle gambe, geloni e gotta.

Ruscus aculeatus

Pungitopo

Il pungitopo

Nome comune: Pungitopo
Famiglia: Liliaceae

Componenti attivi del Pungitopo:

  • sali di potassio,
  • calcio,
  • olio essenziale,
  • resina,
  • saponina.

Parti utilizzate del pungitopo:

  • rizoma,
  • radice e foglie (in primavera).

Principi attivi del pungitopo:

  • Saponine di tipo steroideo
  • ruscogenina
  • neuruscogenina
  • polifenoli
  • flavoniodi
  • tannini
  • tracce di olio essenziale
  • fitosteroli
  • sali minerali

Pianta del pungitopo

La pianta Pungitopo dal nome scientifico Ruscus Aculeatus L ha diverse proprietà officinali ed è usato per curare: calcoli alla vescica, ritenzione d'orina e febbreSi tratta di una pianta perenne dal ceppo strisciante e sotterraneo, con fusto verde ed eretto, ramoso in cima. e le foglie sono alterne e coriacee e terminano con una spina. I fiori sono di colore giallastro. Il frutto è una bacca rotonda. Fiorisce in primavera e si riproduce per divisione dei cespi e per seme.

Il pungitopo è probabilmente il più potente tonico venoso vegetale ed è per questo che viene spesso aggiunto alla composizione di molti farmaci antiemorroidali e antivaricosi.

Curiosità sul pungitopo

  • Il nome "pungitopo", deriva dall'usanza contadina di proteggere dai topi con mazzetti di questa pianta, i salumi e i formaggi messi a stagionare.
  • Il pungitopo viene usato per ornamento.
  • I semi torrefatti, sono stati usati in passato come succedaneo del caffè.
  • Possono essere lessati e consumati in insalate, nella preparazione di insalate o di minestre.

A cosa può servire il Ruscus aculeatus secondo la tradizione?

  • Malattie delle vene come varici, flebiti, pesantezza delle gambe, edemi (ritenzione di liquidi), emorroidi. I principi attivi del pungitopo migliorano la circolazione del sistema venoso e rafforzano le pareti dei capillari e agisce anche come diuretico, potenziando così la sua azione benefica sulla circolazione venosa.
  • Gotta, artrite e calcolosi renale per la sua azione depurativa, in quanto facilita l'eliminazione dell'acido urico e aumenta la sudorazione, che contribuisce ulteriormente a depurare il sangue.
  • per la cellulite applicare sulla pelle in forma di impacchi o lozioni ha un effetto tonificante e riducente. E' anche un ottimo rimedio contro i geloni.
  • Per i calcoli alla vescica- Pozione: cuocere 30 gr di radice ed aggiungere a 1 litro di succo di limone. Filtrare il composto e somministrarne due bicchierini al giorno debitamente distanziati.
  • Per la ritenzione d'orina - Macerazione diuretica: versare in una bottiglia 1 litro di succo di limone; aggiungere 80 gr di radice di pungitopo. Lasciare macerare il tutto per una notte, agitando la bottiglia di tanto in tanto. Filtrare travasando il liquido in un flacone pulito. Prenderne in bicchierini due volte al giorno.
  • Per la febbre - Tisana: versare mezzo litro di acqua bollente sopra 50 gr di radici di pungitopo; coprire, lasciare riposare 10 minuti e poi filtrare. Prenderne due tazze al giorno.

Decotto naturale di puntigotopo

Usato come diuretico, depurativo, antinfiammatorio delle vie urinarie, coadiuvante nel trattamento delle emorroidi e delle varici: versare 2g di rizoma essiccato in 100 ml d'acqua, lasciare riposare per circa 2 ore, poi fare bollire brevemente e filtrare e berne due o tre tazze al giorno a seconda dei casi.

Il decotto di pungitopo si usa anche per praticare lavaggi, pediluvi, bagni o applicare delle compresse imbevute sulle parti interessate.

Tintura di pungitopo

Versare 5 g di rizoma venosa essiccato in 100 ml di vino bianco e lasciare il tutto a macerare in luogo fresco e al riparo dalla luce per 10 giorni. Bere 2-3 bicchierini al giorno, contro problemi quali emorroidi e varici, come depurativo e antinfiammatorio delle vie urinarie.

Ruscus aculeatus ovvero la pianta di pungitopo.

Erbe officinali piante medicinali

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo ruscus aculeatus - Pungitopo

Ruscus Aculeatus o Pungitopo

Il Ruscus aculeatus è ottimo come diuretico

Ruscus

grazie per le informazioni utili

Pungitopo e ippocastano per trattare le emorroidi

ottimo nelle emorroidi insieme a pomata di ippocastano

ignoravo l'importanza di questa pianta e i suoi effetti benefici. Grazie non si finisce mai d'imparare. Ancora grazie.

I givani getti sono ottimi lessati e preparati come gli asparagi (appartengono alla stessa famiglia), sono soltanto lievemente amari. Buonissimi passati in padella con besciamella e per condire la pasta.

Lascia il tuo commento: