Saltare la corda

Saltare con la corda è  da ritenersi un semplice ma valido allenamento poichè fa dimagrire zone critiche come la pancia e le gambe.

Saltare la corda è uno dei modi migliori per dimagrire e mantenersi in forma, molto meglio di qualsiasi macchinario cardio-fitness, del tapis roulant, dello step, dell'ellittica o della bicicletta. Quasi nessuno lo fa perché costa troppa fatica, ma a pensarci bene sono necessari solo una corda (i prezzi di una corda variano dai 5 ai 20 euro) e un paio di scarpe da ginnastica. Inoltre, saltare con la corda è di aiuto anche per la resistenza cardiaca e  l'aumento della capacità polmonare, e permette di bruciare fino a 200 calorie in soli 15 minuti.

Saltare la corda

Saltare la corda

Quanto saltare con la corda per dimagrire?

Inizialmente sarà sicuramente impegnativo saltare la corda, anche solamente per un minuto, ma con un po' di allenamento e costanza si potrà al tempo stesso aumentare la resistenza fisica e quindi sostenere tempi più lunghi, bruciando così maggiori calorie. Oltre ad essere ottimo per il sistema cardio respiratorio, il salto alla corda rassoda la muscolatura di tutto il corpo (gambe, addominali, petto, spalle, schiena e braccia).

Consigli e come impostare l'allenamento

  • Per i principianti è consigliata una corda da salto in rilievo perché mantiene la sua forma ed è più facile da controllare rispetto alle corde di tessuto leggero o in vinile.
  • Accorciare la corda in modo che le maniglie arrivino alle ascelle tenendo la corda tesa con un piede.
  • Indossare scarpe da ginnastica adatte, preferibilmente da corsa.
  • Cercare un'area che sia tra i 120/180 cm. di diametro e 25 cm. di spazio libero sopra la testa.
  • La superficie su cui saltare è molto importante. Non sono adatti tappeti, giardini, calcestruzzo o asfalto. Potrebbero ridurre l'impatto corda suolo, far impigliare la corda nelle scarpe e causare una storta alla caviglia o al ginocchio. Meglio usare un pavimento in legno, in compensato o un tappeto di gomma, di quelli che si usano solitamente in palestra per gli esercizi di aerobica.

Come saltare la corda

Saltare richiede una grande coordinazione. Inizialmente sarà necessario esercitare piedi e braccia separatamente.

  • Tenere entrambe le maniglie in una mano e fare girare la corda in modo da sviluppare il senso del ritmo.
  • Successivamente, senza usare la corda, eseguire dei salti.
  • Infine, mettere le cose insieme (corda, ritmo e salto), cercando di saltare almeno per un minuto senza interruzioni.

Alternare il salto con esercizi di intensità inferiore, come la camminata,così da aumentare progressivamente i tempi di resistenza nel salto. Probabilmente non sarà possibile saltare per 10 minuti consecutivi, ma il salto alla corda potrà comunque essere sviluppato  ad intervalli di 50-200 salti ripetuti, combinati con un programma di aerobica e rafforzamento muscolare.

Prestare attenzione alla frequenza del battito cardiaco

Ecco alcune indicazioni per determinare la frequenza cardiaca massima durante il salto:
 220 meno l'età. Il livello massimo è l'85% del numero ottenuto. Il livello minimo invece è il 70%.
Per esempio: età 40 anni : 220-40=180 quindi il livello massimo è 153 e quello minimo 126.

Consultare il proprio medico se si dovessero avere dubbi sulle capacità di resistenza.

Modi per saltare la corda

  • A piedi uniti lento e veloce.
  • A passo alternato.
  • In avanzamento e in arretramento a piedi uniti.
  • A passo variato.
  • Aprendo e chiudendo le gambe.
  • Portando avanti e indietro le gambe in modo alternato.
  • Eseguendo degli affondi balzati.
  • Incrociando.
  • Saltando lateralmente.
  • Saltando su una gamba.
  • Incrociando su una gamba.
  • Doppio giro (per i più esperti).

Consigli per saltare correttamente

Premesso che serve solo un po' di coordinazione, ecco qualche consiglio per eseguire l'esercizio al meglio:

  • Non guardarsi i piedi, ma fissare un punto davanti sé stessi.
  • Cercare di tenere la schiena quanto più dritta possibile.
  • Non muovere troppo le braccia: cercare di mantenere i gomiti vicini al corpo.
  • Non irrigidire i muscoli: quanto più si è rilassati, tanto più si acquisisce in scioltezza.
  • Cercare di far ruotare la corda solo con il movimento dei polsi.
  • Saltare sulle punte dei piedi, utilizzando i muscoli dei polpacci.
  • Non effettuare salti troppo alti: più ci si mantiene bassi, maggiore sarà la frequenza dei salti.
  • Quando si acquisisce scioltezza, si può provare a saltare alternativamente su una gamba sola, in questo modo la muscolatura sarà ancor più potenziata.

Dimagrire saltando la corda

In conclusione possiamo dire che per dimagrire, a prescindere dal tipo di sport che si voglia affrontare, occorre prima di tutto molta fatica, una dieta equilibrata e grande costanza. Il salto alla corda, comunque, ha il vantaggio di essere poco dispendioso, si può fare tranquillamente da casa e non richiede nemmeno tempi lunghi per bruciare le calorie necessarie per perdere peso. Inizialmente potrà sembrare difficile mantenere certi ritmi, ma se accompagnato da una buona dose di musica per aiutare a tenere il ritmo, il tempo e la fatica potranno non pesare poi così tanto, e i risultati saranno ben presto visibili.   

Saltare la corta è il metodo più facile che ci sia per dimagrire... lo fanno anche i bambini...

Perdere peso dimagrire velocemente

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo saltare la corda

Saltare la corda ed i suoi benefici

dopo aver letto questa pagina ho acquisito più voglia ad allenarmi con la corda,non pensavo facesse tanto effetto

Saltare la corda è efficace

Saltare a corda è estremamente faticoso, ma efficace ! Quindi bando alla pigrizia e allenarsi tutti i giorni. ciao katia

A chi è sconsigliato il saltare la corda

Direi che è sicuramente un ottimo esercizio, per perdere peso e non solo.
Vorrei però dire che se siete in forte sovrappeso o avete problemi alle articolazioni questo esercizio è fortemente sconsigliato perchè potreste farvi male invece che bene.

Saltando la corda sto dimagrendo

Io ho perso 5 kili in 1 mese saltando con la corda e mangiando di meno..quindi ne vale la pena, senza spendere soldi per la palestra e vari

Prima di saltare la corda è meglio fare il riscaldamento

Non saltare mai con la corda senza aver fatto un minimo di riscaldamento: 5 minuti di corsa leggera ed un po' di stretching possono bastare.

Ottimi consigli,ci proverò!

Lascia il tuo commento: