Salvia

La pianta di Salvia dal nome completo Salvia officinalis è una pianta officinale dalle proprietà terapeutiche benefiche originaria dell'Europa meridionale ed il suo nome deriva dal latino salvia che significa "salvezza"; per questo motivo la pianta fu ritenuta, per molti secoli, capace di curare la peste e la sterilità. La badessa Hildegard von Bingen la considerava un valido rimedio contro insonnia e alitosi. L'utilizzo della salvia come aroma in cucina risale a pochi secoli fa: essa, aumentando la produzione di succhi gastrici, rende più digeribili gli alimenti. Inoltre, grazie alle sue proprietà disinfettanti, la salvia lenisce le infezioni della cavità orale e quindi risulta ottima anche come ingrediente per gargarismi a mo di colluttorio.

Salvia

Salvia

 


Azione terapeutica della salvia

Grazie alle sue proprietà antipiretiche, calmanti, astringenti ed espettoranti la salvia risulta un valido rimedio in caso di influenza, infiammazioni della cavità orale; inoltre, calma la tosse e la raucedine ed è molto indicata nella cura di disturbi gastrointestinali, stimolando la produzione di succhi gastrici, favorisce la digestione dei cibi grassi, attenua i crampi e lenisce processi infiammatori di stomaco e intestino. Infine, grazie alla capacità di diminuire la sudorazione la tisana di salvia è un efficace rimedio nella cura dei disturbi tipici della menopausa.

Composizione e cosa contiene la salvia

La salvia contiene molti oli essenziali, i cui componenti principali sono tuione, dall'efficace azione antisettica, cineolo, borneolo e cariofillene.

I tannini presenti, dall'azione astringente, sono d'aiuto per lenire i dolori.

Gli amari stimolano l'appetito mentre gli acidi fenotici impediscono la proliferazione di batteri.

Inoltre, la salvia contiene sostanze simili agli estrogeni, la cui produzione diminuisce durante la menopausa.

Naturale benessere

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo salvia

Utili , precisi e semplici consigli,per avere informazioni all'utilizzo!!! Grazie!!!!!!

Lascia il tuo commento: