Sassofrasso, sassafras officinalis

La pianta di sassofrasso o sassafras officinalis da cui si ricava il suo particolare olio, ha proprietà aromatizzante, antisettiche, balsamiche, diuretiche, depurative anche se però non è più usata a scopi terapeutici. Si impiegava nel passato come depurativo del sangue, nella sifilide, nei reumatismi è associata ad altre piante come la Salsapariglia.

Sassofrasso, sassafras officinalis

Sassofrasso

Principi attivi dell'olio essenziale del sassofrasso:

  • safrolo
  • alfa-pinene
  • fellandrene
  • delta-canfora
  • eugenolo
  • tannino
  • resina
  • amido
  • alcaloidi aporfinici e benzoisochinolici

Olio essenziale di sassofrasso

L'essenza di sassofrasso con i suoi componenti di safrolo, pinene, eugenolo e canfora donano all'essenza proprietà rivitalizzanti essenziali per l'organismo. Lavaggi terapeutici e lozioni per il colpo a base di essenza di sassofrasso alleviano il prurito degli eczemi e tendono la pelle morbida. Il sassofrasso ha proprietà di stimolare il metabolismo supporta la funzione purificante del corpo. L'effetto di sciogliere i crampi è efficace in caso di disturbi digestivi. Lavaggi regolari con un doccia schiuma delicato a base di essenza di sassofrasso servono per tonificare i tessuti connettivi.

Rilassante per i muscoli

Un bagno caldo con essenza di sassofrasso diluita agisce contro i dolori reumatici e l'artrosi alleviando i dolori e sgonfiando.

Contro la dipendenza da nicotina

Nell'aromaterapia l'essenza di sassofrasso è indicata come rimedio naturale contro la dipendenza da nicotina fisica e psichica. Lasciare vaporizzare l'essenza per 2-3 ore nel diffusore.

Contro i dolori mestruali

I massaggi con l'essenza di sassofrasso diluita mitigano i dolori mestruali. Una boule dell'acqua calda dopo il massaggio accelera lo scioglimento dei crampi.

Contro la cellulite

Un bagno a base di essenza di sassofrasso, cipresso, arancio e rosmarino rende i tessuti connettivi più sodi ed aiuta ad eliminare le scorie. Se associato a regolari attività sportive previene la cellulite.

Uso esterno del sassofrasso

  • In caso di digiuni e terapie purificanti del sangue è consigliato un impacco stimolante del metabolismo a base di olio di sassofrasso. Ungere il corpo con un composto di 50 ml di olio di semi di girasole, e rispettivamente 5 gocce di essenza di sassofrasso, finocchio e limone; avvolgere con un panno di lino, tenere coperto e lasciare riposare per 2 ore, poi sciacquare.
  • Contro le infiammazioni della vescica. Un bagno con essenza di sassofrasso libera dalle infiammazioni e allevia i dolori delle vie urinarie. In caso di necessità versare nella vasca piena a metà un composto a base di 2 cucchiai di aceto di frutta con 3 gocce di essenza di sassofrasso e immergersi per 20 minuti. Ripetere il trattamento ogni giorno fino a miglioramento.

Uso interno del sassofrasso

  • Per rafforzare miscelare 2 gocce di essenza di sassofrasso con 1 cucchiaino di miele. Sciogliere il composto nel tè verde e bere lentamente per un effetto purificante e stimolante. Ripetere per 2 settimane.
  • Contro le coliche intestinali sciogliere 1 goccia di essenza di sassofrasso in 1 cucchiaino di sciroppo di acero e versare in acqua calda, poi bere.

Sassofrasso pianta e olio essenziale.

Erbe officinali piante medicinali

Lascia il tuo commento: