Segreti per dimagrire

Segreti per dimagrire facile? Esistono realmente segreti per dimagrire? Queste sono le domande, spesso avvolte da un velo di utopia, che molte persone al giorno d'oggi si fanno. Ma allora i segreti per dimagrire esistono veramente? Diciamo che un approccio realistico nel giudicarsi può essere la migliore “formula magica” di sempre. Bisogna essere imparziali e oggettivi verso se stessi, analizzarsi senza aver paura di un calo di autostima. Un approccio semplice senza paranoie o timori è un eccellente punto di partenza. Quando questo primo obiettivo verrà raggiunto, tutto quanto quello che seguirà sarà molto più facile da svolgere.

Segreti per dimagrire

Segreti per dimagrire

Cosa non fare per dimagrire

I trucchi e segreti per dimagrire più velocemente sono sempre graditi, per questo ti sarà capitato di sentir dire che raggiunta l'età dei 40 ci si avvicina già pericolosamente alla mezza età ma, l'idea di non mangiare e saltare pasti per poter perdere velocemente peso è praticamente fuori questione in quanto non è un modo salutare per dimagrire.

Purtroppo anche i ragazzi e gli adolescenti sembrano aver optato per questo insano metodo di dimagrimento. In questo articolo, invece, ti insegneremo i segreti per perdere peso rapidamente e avere un ventre piatto attraverso la programmazione dell'inconscio e l'ipnosi. Una volta eseguita correttamente, la pratica dell'ipnosi, sarai in grado di lasciare del cibo nel piatto sentendoti bene ugualmente, senza rinunce troppo gravose e, via via, essere meno interessato al cibo.

Il secondo segreto è bere molta acqua durante il giorno. In oltre, 15 minuti prima dei pasti è utile bere circa 350 ml di acqua perché, riempiendo lo stomaco con essa, si riduce la sensazione di fame. Troppo spesso le persone mangiano più di ciò che in realtà necessitano e così, in tanti sono alle prese con aumenti indesiderati di peso e ventre dilatato. In più, la quantità di sostanze chimiche, presenti ormai in tutti gli alimenti, non aiuta la perdita di peso perché intasano l'organismo. Nello specifico, la principale causa di aumento di peso è proprio la presenza dello sciroppo di fruttosio ricavato dal mais, il HFCS. Questa sostanza è praticamente inclusa in quasi tutti gli alimenti ma, per fortuna, ci sono ancora cibi che non la contengono. Nel 1970, l'HFCS, è stata aggiunta per la prima volta negli alimenti e, da allora, l'aumento di peso nella popolazione americana ha cominciato salire. Pensa che il solo eliminare i cibi con l'HFCS ti farà perdere peso rapidamente riacquistando un ventre normale. Questa sostanza ha un vero effetto negativo sul corpo e, in più aumenta la sensazione di appetito in modo da rendere difficile controllarsi e porta addirittura scompensi a livello del metabolismo alterando l'insulina.

Eliminare, per esempio, le bevande analcoliche dalla dieta significa già perdere peso. Basta pensare che ci sono 13 cucchiaini di zucchero in un normale analcolico, mentre le versioni "diet" o "light", della stessa bibita, contengono grosse quantità di dolcificanti che non sono altro che sostanze chimiche che gonfiano lo stomaco.

Un altro segreto è quello di diventare attivi fisicamente e basta soltanto uscire di casa e camminare. Non bisogna esagerare all'inizio, bastano pochi minuti, per poi, gradualmente, aumentare. Basterebbero anche solo 20 minuti tutti i giorni.

Riassumendo, per raggiungere una facile perdita di peso si può combinare l'ipnosi con il movimento fisico, forza di volontà ed autocontrollo. Forse conoscete qualcuno che pur camminando anche 45 minuti o più non ha comunque una perdita di peso. Questo è dovuto alla routine: il fisico si abitua e adatta rapidamente. Quindi non è necessario solo camminare ma essere sotto sforzo, ansimare per la fatica, in modo che, e questo è l'ultimo segreto da conoscere, il metabolismo venga accelerato e di conseguenza vengano bruciati grassi. La pancia e il peso calano quando poco per volta si raggiungono i 20 minuti di camminata sforzandosi. È così che il sistema cardiovascolare diventa più resistente e si perde peso più velocemente.

Come iniziare a dimagrire?

Tutto inizia dall'alto, dalla mente: se si pensa possibile la realizzazione di qualcosa e se si è convinti di riuscire a farcela, questa cosa accadrà. Non bisogna lasciare che la paura del fallimento entri in gioco. Questi sono alcuni dei segreti x dimagrire. Quando si inizierà a svolgere degli esercizi fisici bisogna evitare assolutamente una cosa: l'attività non deve essere talmente una routine da provocare noia. L'esercizio è parte integrante del percorso e proprio per questo deve essere fatto senza alcun tipo di stress psicologico. Abbinare musica o televisione all'attività motoria può essere una buona soluzione. Un'altra cosa da evitare è pretendere troppo dal proprio corpo. Bisogna essere realisti anche nel valutare i propri limiti. Non ha senso sollevare 100 chili, con un fisico non adatto a farlo. Partire con un giusto peso è la soluzione migliore: si prende dimestichezza con l'attività fisica e ci si appassiona aumentando il carico di lavoro, quasi come fosse una sfida con se stessi. Proprio per non farsi male da soli è sempre meglio rivolgersi ad un medico specializzato in attività sportive, per valutare assieme come procedere.

Segreti per dimagrire:

Ecco alcuni consigli per dimagrire, potrebbero essere definiti “i segreti per dimagrire”, anche se alla fine sono solamente dei piccoli accorgimenti nella vita di tutti i giorni.

  • Frutta e verdura sono ricchi di fibre, vitamine e antiossidanti. Riempiono lo stomaco velocemente, senza dover continuare ad ingurgitare cibo prima di dirsi satolli. Questi alimenti sono anche a basso contenuto calorico e aiutano a mantenere la linea e il peso ideale.
  • Una porzione di pasta significa mezza tazza di pasta cotta. Tuttavia, la maggior parte dei ristoranti servono a persona quello che dovrebbero mangiare 4 individui. Non è necessario abbuffarsi per finire tutto quello che c'è in tavola. Si può semplicemente chiedere al ristorante di portare a casa il rimanente del pasto.
  • Mangiare piccoli pasti frequenti aiuta a bilanciare l'apporto calorico e mantiene equilibrato anche il livello di zuccheri nel sangue. Invece di mangiare tre pasti abbondanti, bisogna cercare di mangiare 5-6 piccole porzioni di cibo in tutto l'arco della giornata.
  • Se possibile, è sempre meglio acquistare alimenti freschi, evitando quelli preconfezionati e i pasti economici tipo fast food. Questa tipologia di cibi contengono spesso elevate quantità di sodio e di grassi. Meglio un pranzo cucinato in casa che mangiare fuori!
  • Ognuno ha il suo piatto preferito. Soddisfare la golosità di tanto in tanto è giusto ed essenziale, ma attenzione alla frequenza e alla quantità. Mangiare una piccola porzione del piatto preferito, può essere gratificante per tutto il cammino della perdita di peso. Tagliare tutto subito può causare l'interruzione della dieta.
  • Un prodotto che sull'etichetta ha scritto “privo di grassi”, potrebbe comunque avere un alto contenuto calorico. Allo stesso modo un alimento etichettato con “basso contenuto di zucchero” o “basso contenuto di carboidrati”, non è necessariamente a basso contenuto di grassi e calorie. Leggere sempre l'etichetta nutrizionale sulle confezioni è utile a far capire cosa veramente può far perdere peso.
  • Succhi di frutta, soda, la panna e lo zucchero nel caffè o nel tè: sono tutti deterrenti per la dieta. Bere almeno 8 bicchieri di acqua al giorno fornisce idratazione al corpo e aiuterà anche a creare una sensazione di stomaco pieno.
  • Tenere un diario alimentare aiuta a mettere a punto le modalità di alimentazione e permetterà di apportare modifiche a quello che si mangia con facilità. Nella stesura di questo programma, farsi consigliare dal proprio dietologo.
  • Dai 30 ai 60 minuti di attività fisica al giorno: questo è il tempo necessario per rimanere in buona salute. Intensificando per 2 volte alla settimana questi esercizi fisici, si riuscirà a fornire un concreto aiuto al dimagrimento. Questo aiuterà a bruciare molte calorie indesiderate.

Cibi e alimenti: segreti per dimagrire a tavola

Non è necessario morire di fame per superare egregiamente la prova costume. Le diete stravaganti o quelle dettate dalla moda poi, spesso non hanno effetti soddisfacenti. Quindi come si può mangiare per perdere peso? Quali sono i segreti per dimagrire a tavola? Il modo migliore per perdere peso è quello di scegliere cibi sani e assumere meno calorie di quelle che si bruciano. È molto più facile adeguarsi a questo tipo di alimentazione nel periodo estivo in quanto, piatti pesanti e ipercalorici, vengono scelti più difficilmente. I cibi migliori per la perdita di peso sono leggeri, rinfrescanti e, cosa più importante, non devono essere cotti o comunque non troppo. Il modo più semplice è assecondare la natura. Da giugno a settembre i frutti della terra abbondano e dunque mangiando prodotti di stagione, eliminerete calorie e risparmierete. Inoltre frutta e verdura garantiscono al corpo un essenziale apporto di vitamine, sali minerali, antiossidanti e fibre.

Ecco alcune proposte per dimagrire e soddisfare l'appetito, specialmente con il caldo:

  • Zuppe fredde. Un mix di verdure, triturate, con un pizzico di sale e un filo d'olio. Un “frullato ortofrutticolo” che sostituirà i vostri primi piatti a maggior contenuto calorico. Una pasto che riempie lo stomaco e che riduce la fame, salutare, che aiuta a perdere peso.
  • Anguria. Il frutto che tutti amano, anche i più piccoli. Un prodotto costituito per la maggior parte da acqua. Succoso e rinfrescante, il cocomero aiuta a soddisfare la sete e la voglia di qualcosa di dolce. Può essere un ideale pranzo in spiaggia o un leggero spuntino a metà mattina o pomeriggio.
  • Verdure alla griglia. Un piatto di verdure grigliate è un must dell'estate. Cipolle, peperoni, zucchine, carote, melanzane, asparagi e aglio: tutti ortaggi che possono essere grigliati per poi essere messi in frigorifero. Con queste verdure fredde si possono creare piatti abbinando formaggi di capra o pecora, carne fredda, magra preferibilmente.
  • Insalate. Lattuga, pomodoro, carote, mais. Una sciacquata rapida, un coltello per tagliarle e poi spazio alla fantasia. Pochi minuti per creare un piatto completo e rinfrescante, con un contenuto calorico molto basso e che quindi favorirà il vostro dimagrimento. Per un apporto energetico maggiore, sono consigliate insalate di fagioli o cereali integrali. Se si vuole aggiungere carne, formaggio o pesce bisogna sempre rimanere nell'ottica che questi alimenti devono essere il contorno delle verdure e non viceversa.
  • Evitare le bevande zuccherate. Frullati, frappè, bevande e bibite gassate, vari tipi di caffè e tè zuccherati. Quando fa caldo vanno giù facilmente, ma le calorie contenute vanno ad aumentare il peso con altrettanta facilità. Durante il periodo estivo si sente la necessità di assumere molti liquidi. Bisogna però stare attenti a quello che si beve. Se prendiamo la frutta e la spremiamo avremmo bevande dissetanti e con un basso contenuto calorico. Anche bevande poco zuccherate possono essere d'aiuto a placare la sete e a non far aumentare il peso.
  • Dessert a base di frutta. Anche durante l'estate ci sono cibi golosi, ma ipercalorici che possono anare tutti gli sforzi fatti per perdere peso. I dolci possono essere appunto un grave intralcio per un programma di dimagrimento. Per questo, sostituire i dessert con della frutta, è un ottimo sistema per non vanificare, anzi incrementare, la perdita di peso.

La corretta alimentazione è alla base del dimagrimento:

In ogni caso bisogna sempre cercare di regolarizzare il più possibile il numero e gli orari dei pasti. C'è da tenere conto anche un altro fattore nel percorso del dimagrimento. Il nostro corpo è simile a quello degli altri, ma allo stesso tempo unico. Ci saranno sempre delle piccole differenze che ci contraddistingueranno dal resto delle persone. Quindi non bisogna scoraggiarsi quando l'attività fisica o la dieta non porta a breve termine i risultati sperati. Tra tutti i segreti x dimagrire, quello più importante è sempre questo: conoscersi sia soggettivamente che oggettivamente.

Obiettivi e tempi per per dimagrire:

Ad esempio, se l'obiettivo è perdere 50 kg in 3 mesi, è garantito che l'aspettativa non sarà soddisfatta e che i risultati prefissati saranno ancora più difficili da raggiungere. Bisogna sempre essere realistici, mai voler strafare o abusare del proprio fisico. Per quanta buona volontà e soluzioni ingegnose ed efficaci si utilizzino, la pazienza non deve mai mancare. Partire con un target alla propria portata significa entusiasmo per i progressi compiuti e soddisfazione, un incentivo dunque a continuare nel percorso della perdita di peso. Non succede a mentre si dorme, non si dimagrisce da un giorno all'altro, i cambiamenti non avvengono come per magia. Il successo sarà a portata di mano solo se si costruirà tutto in base ai limiti e alle possibilità del proprio corpo.

Nb. In via preventiva è bene informarsi e valutare il proprio fisico e la terapia alla quale sottoporsi, con l'aiuto di medici specializzati come ad esempio dietisti e fisioterapisti.

Semplici segreti utile per iniziare a dimagrire.