Semi di uva

I semi d'uva quali proprietà possiedono? I semi di uva possono essere utili per moltissime persone, poiché l'uva è un frutto ad alto contenuto di antiossidanti che è stato utilizzato per secoli per vari scopi medicinali. Gli estratti di semi d'uva sono disponibili in alcuni formati diversi e non tutti dovrebbero prendere in considerazione l'assunzione, in quanto esistono circostanze particolari che portano a prendere questo integratore.

Anche se mangiare un'uva intera sarebbe molto sano e benefico, non vi è alimentazione ancora più ricca di quella che si trova all'interno del seme d'uva.

Semi di uva

Semi di uva

La più alta concentrazione di elementi nutritivi si trova all'interno del seme d'uva, mentre appena sotto la pelle se ne trovano in quantità più basse e più basse ancora all'interno del frutto stesso.

Esiste una vasta gamma di problemi di salute che possono essere trattati con i semi d'uva.

Integratori di semi d'uva:

Dal momento che i semi d'uva sono totalmente naturali, sono pochissimi gli effetti collaterali o le reazione avverse date da questi integratori. Tuttavia alcune persone potrebbero non essere in grado di prendere estratti di semi d'uva e dovrebbero quindi consultare un medico.

Proprietà e benefici dei semi d'uva:

  • La vitamina E è un antiossidante che si trova naturalmente nei semi d'uva ed è ottimo per i benefici che dà per la riproduzione e per il contributo nel prevenire il cancro.
  • I flavonoidi sono un altro ossidante che si trova nei semi d'uva, ma a causa del lento assorbimento non è considerato utile come antiossidante. Tuttavia, i flavonoidi possono aiutare a produrre gli enzimi necessari per combattere malattie e forniscono così un servizio sano e utile all'organismo.
  • L'acido linoleico è solitamente ritrovabile nella carne rossa ma è anche presente in alte concentrazioni nei semi d'uva. L'acido linoleico è un acido grasso essenziale che non viene prodotto dal corpo umano. Tuttavia è molto importante e utile per le cellule e deve quindi essere consumato e introdotto tramite sorgenti naturali come l'uva e i semi d'uva.
  • OPC (protoantocianidine oligomeriche) è un elemento naturale ottenibile dai semi d'uva e da altre fonti vegetali. Gli OPC sono bioflavonidi e sono un antiossidante molto forte. Gli antiossidanti sono una delle migliori arme del nostro corpo per combattere i radicali liberi e le cellule che causano il cancro.

I semi di uva sono antiossidanti naturali:

Dal momento che i semi d'uva contengono così tanti antiossidanti ed altri elementi necessari per combattere malattie, i benefici dati dagli estratti di semi d'uva sono numerosi.

Gli estratti di semi d'uva possono quindi aiutare con il cancro, insufficienza venosa cronica, edema, ipertensione e colesterolo alto.

Si pensa anche che possono essere utili per migliorare il diabete, contro le emorroidi e per la visione notturna.

Dosaggio dei semi d'uva:

Il dosaggio raccomandato di estratto di semi d'uva dipende dal motivo per il quale si sta prendendo questo integratori e da che cosa state tentando di curare o prevenire. Se non siete sicuri di quanti semi d'uva da prendere, consultate prima un medico.

Per avere qualche idea di quanti semi d'uva è necessario assumere perché siano efficaci, se soffrite di insufficienza venosa cronica, si consiglia di prendere circa tra i 150 mg e i 300 mg al giorno. Le persone con edema invece possono trarre beneficio da un'assunzione di 200-400 mg al giorno per trenta giorni. In nessun caso si possono prendere semi d'uva per più di dodici settimane consecutive.

Se non si cerca di curare un problema di salute e se siete semplicemente alla ricerca di qualcosa che aumenti i vostri antiossidanti per prevenire cancro e altre malattie, allora il dosaggio giusto è quello di 150 mg alla volta, fino a tre volte al giorno. Anche in questo caso, è importante non continuare a prendere l'estratto per più di 12 settimane.

Quando state scegliendo l'integratore di semi d'uva, cercate di scegliere sempre le versioni che contengono quasi il 100 per cento di OPC. Più alto è l'OPC, più saranno i benefici ottenuti dai semi d'uva.

Possibili effetti collaterali e controindicazioni dei semi d'uva:

L'uva è un frutto che ha origine in Asia e che fu poi importato in Europa e Nord America e ai nostri giorni viene consumata come frutto, in succo di frutta o come vino. Gli estratti di semi d'uva sono disponibili come integratori in capsule, tavolette o liquidi.

Non esistono danni effettivi dovuti all'assunzione di uva da tavole, anche se possono essere un rischio di soffocamento per i bambini, ma in questo caso basta prestare un po' d'attenzione. Tuttavia gli integratori di semi d'uva hanno una maggior concentrazione degli elementi nutritivi, e questo può comportare difficoltà ad alcune persone.

Il pericolo più grande dato dall'assunzione di estratti di semi d'uva è quello per le persone che stanno assumendo anche anticoagulanti. i semi d'uva sono un anticoagulante naturale, il che significa che possono diluire il sangue. Se qualcuno sta già assumendo farmaci anticoagulanti, l'effetto può essere pericoloso. Assicuratevi quindi di parlare con un medico prima di assumere estratti di semi d'uva, soprattutto se state assumendo anticoagulanti o se avete un disturbo emorragico.

Anche i bambini non dovrebbero assumere estratti d'uva, in quanto i loro corpi non possono essere in grado di elaborare una più alta concentrazione di elementi diversi. L'uva tuttavia può essere presa senza nessuno problema.

Le donne incinte o che allattano non devono mai prendere integratori a base di erbe e quindi anche i semi d'uva, senza averne parlato prima con un medico. In caso di gravidanza o di allattamento quindi, o se state pensando di rimanere incinte, assicuratevi di discutere di eventuali rimedi naturali con il vostro medico.

Effetti benefici e curativi dei semi d'uva.

Erbe officinali piante medicinali

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo semi di uva

gli antiossidanti sono molto importanti e c'è un frutto che non tutti conoscono che ha un altissimo potere antiossidante ed è il MANGOSTANO.

Delucidazioni sui semi di uva

Ringrazio per le delucidazioni : sono venuto a conoscenza che i semi d'uva e quindi gli integratori che ne contengono NON vanno assunti con la cardioaspirina che mi ha prescritto il medico.
Nel caso di "assunzione", ora so che devo sospendere il predetto farmaco. Grazie e complimenti per questa "pubblicazione" . Peppino

Benefici dei semi di uva e amigdalina

Saranno anche benefici, ma temo abbiate dimenticato che i semi delle rosacee, tra cui uva, mele, ecc. contengono amigdalina che nell'organismo viene metabolizzata in acido cianidrico, sostanza tossica che in dosi elevate può portare alla morte.

I semi di uva secondo Ernst Krebs

In risposta a Renato, riporto brevemente per correttezza un estratto in merito trovato su internet: "..Nel 1950 lo scienziato americano Ernst Krebs studiò in modo approfondito la molecola dell'amigdalina...a contatto con le sostanze prodotte dalle cellule tumorali libera i suoi veleni: ioni cianuro e benzaldeide che vanno a sopprimere la cellula tumorale...A contatto con le cellule sane invece si liberano sostanze utili per la vita cellulare...Fin dall'inizio Krebs capì che le sue scoperte avrebbero urtato le multinazionali farmaceutiche...

Ruggero, la pagina su Wikipedia riporta, citando le fonti, che
1- Krebs, che non era medico e probabilmente neanche scienziato essendo diplomato in arte, aveva studiato una molecola diversa dall'amigdalina, chiamata laetrile, affermando senza darne alcuna evidenza scientifica, che essa poteva essere impiegata sui tumori.
2- Studi medici successivi non hanno rilevato attività antitumorale né per l'amigdalina né per la molecola studiata da Krebs
3- Che l'amigdalina è tossica e può dare gravi sintomi di avvelenamento e la morte, se assunta in dosi eccessive (la qual cosa ovviamente non significa che non si debba mangiare uva o ingoiarne i semi)

Pino, Wikipedia è una, chiamiamola enciclopedia, aperta dove tutti possono mettere quello che vogliono, e quindi anche notizie non proprio esatte. Quindi Wikipedia, che tutti citano, non è proprio la bibbia

Lascia il tuo commento: