Sesta malattia: la febbre dei tre giorni detta esantema criticum

La febbre dei tre giorni viene chiamata cosi perché solitamente dura tre giorni.

La sesta malattia detta anche febbre dei tre giorni o esantema criticum è piuttosto diffusa tra i bambini tra i sei mesi ed i tre anni d'età, ed è conosciuta con i tre nomi sopra elencati.

Normalmente la febbre si sviluppa in tre giorni, può essere anche molto alta (39° - 40°C) e non presenta raffreddori od altro.

Al bambino possono essere somministrati dei farmaci per aiutare a controllare la febbre ed i sintomi che possono anche – in qualche caso – a portare a convulsioni febbrili.

Sesta malattia: la febbre dei tre giorni detta esantema criticum

Sesta malattia

È importante che il bimbo beva molti liquidi durante lo stato febbrile.

Sintomi della sesta malattia:

La febbre dura circa tre giorni.

Già dopo 48 ore potrebbe cominciare a scendere ed una volta scesa, appare un rash cutaneo diffuso sul corpo del bimbo, anche se normalmente non nel volto.

L'eruzione cutanea (pelle pallida e macchie rossastre, magari con delle zone al centro più scuro.

Già dopo 14 ore dalla loro comparsa, le macchie cominciano a sparire.

E' importante che un genitore conosca la sesta febbre, soprattutto per essere ben distinta dalle altre malattie infantili, in particolar modo dal morbillo:

  • il morbillo comincia con i sintomi del raffreddore, la sesta malattia non lo fa;
  • nel morbillo la temperatura è ancora alta al momento dell'apparizione del rash cutaneo;
  • nella febbre dei tre giorni la temperatura è già scesa quando cominciano ad apparire le macchie;
  • l'arrossamento comincia di solito sul corpo e raramente appare nel viso; morbilla e rosolia – invece – tendono a cominciare proprio da li.

Per il medico, il percorso tipico di febbre alta per tre giorni, seguita poi da eruzioni cutanee, non è difficile riconoscere subito il disturbo.

Come si tratta? Quale è la terapia per la cura?

La malattia è autolimitante e normalmente non occorre alcun trattamento specifico, ad eccezione dei farmaci per il controllo dell'alta temperatura.

Una volta superata la fase febbrile ed essere passati a quella del rash cutaneo, il bambino non è contagioso e può tornare al nido.

Non esistono vaccini specifici per questa malattia.

È bene invece ricordare che dopo la malattia il sistema immunitario del bimbo rimane indebolito per un po' di tempo.

Consultate il vostro pediatra se avevate programmato delle vaccinazioni nel periodo subito successivo alla malattia.

La sesta malattia detta anche febbre dei tre giorni

Malattie

Lascia il tuo commento: