Ipermetropia e sintomi

Ipermetropia sintomi: L’ipermetropia è un disturbo della vista le cui cause sono, in genere, di natura genetica, infatti questo disturbo della vista dipende, a sua volta, da un difetto della cornea, la cui curvatura risulta essere inferiore alla norma: a causa di questo difetto, le immagini vengono proiettate in un punto dietro la retina, di conseguenza si riescono a vedere bene gli oggetti piuttosto lontani, ma si ha difficoltà nel mettere a fuoco gli oggetti più vicini. L’ipermetropia non viene considerata una malattia, infatti si tratta di un errore di rifrazione, derivante dall’incapacità degli occhi di mettere a fuoco le immagini sulla retina, di conseguenza le immagini degli oggetti più vicini tendono ad apparire sfocate.

Quali sono i diversi sintomi dell’ipermetropia? Le persone che soffrono di ipermetropia, ovvero di lungimiranza, hanno difficoltà nel vedere gli oggetti che si trovano vicini; molto spesso, questo difetto della vista non viene riconosciuto, tuttavia si avverte una eccessiva stanchezza ed un insolito dolore degli occhi, quando si legge e quando si scrive, in quanto queste attività comportano uno sforzo della vista nel mettere a fuoco gli oggetti vicini. L’ipermetropia, in alcuni casi, non viene diagnosticata immediatamente, soprattutto per quanto riguarda i casi di ipermetropia lieve, in quanto gli occhi tendono a correggere gli errori di rifrazione, derivanti da questo difetto della vista; tuttavia, con il passare del tempo, la capacità della lente naturale dell’occhio di correggere gli errori di rifrazione diminuisce, di conseguenza diviene necessario un trattamento per correggere il difetto di lungimiranza. I sintomi dell’ipermetropia dipendono proprio dalla difficoltà nel mettere a fuoco gli oggetti più vicini e possono manifestarsi già nei primi anni di vita, sebbene il difetto di lungimiranza sia tipico dell’età più avanzata.

Sintomi della ipermetropia

Sintomi della ipermetropia


I sintomi più comuni dell’ipermetropia, sono:

  • la difficoltà di concentrazione su oggetti che si trovano molto vicini
  • la mancanza di difficoltà nel vedere oggetti, anche piuttosto lontani
  • la sensazione di affaticamento derivante dalla maggiore concentrazione necessaria per mettere a fuoco e riuscire a vedere i dettagli degli oggetti più vicini
  • l'emicrania che insorge dopo aver svolto, per lungo tempo, un’attività che richiede concentrazione su un oggetto vicino, come, ad esempio, leggere o scrivere
  • la necessità di allontanare l’oggetto per poter vedere bene tutti i dettagli, come può accadere per riuscire a leggere le scritte più piccole su un giornale
  • la fatica che insorge sforzando gli occhi, ad esempio leggendo o scrivendo


Ipermetropia infantile

L’ipermetropia è un difetto della vista che può colpire anche i bambini, tuttavia alcuni bambini non avvertono alcun sintomo di questo disturbo; l’intensità dei sintomi, sia nei bambini che negli adulti, dipende, comunque, dalla gravità di questo difetto della vista.

I principali sintomi dell’ipermetropia che tendono a manifestarsi nei bambini sono:

  • l’eccessiva e insolita sensibilità alla luce
  • il prurito degli occhi che induce a sbattere le ciglia piuttosto spesso o a strofinarsi gli occhi; molto spesso, infatti, l’ipermetropia viene diagnosticata proprio grazie all’osservazione del bambino che tende a strofinarsi gli occhi piuttosto spesso
  • la difficoltà nel svolgere alcune attività, come leggere e scrivere, non per mancanza di volontà o di capacità, ma a causa della visione poco chiara degli oggetti vicini

In conclusione, il principale sintomo dell’ipermetropia, è, sia nei bambini che negli adulti, l’offuscamento della vista, in particolar modo quando si cerca di visualizzare gli oggetti più vicini, in quanto la lungimiranza è caratterizzata da una notevole difficoltà nel mettere a fuoco tutte le immagini derivanti da oggetti vicini all’osservatore. Gli adulti, in genere, riconoscono di avere questo difetto della vista, in quanto sono interessati da frequenti mal di testa, lamentano un dolore o, comunque, una sensazione di affaticamento degli occhi ed hanno notevoli difficoltà nelle attività come leggere e scrivere; i sintomi tendono a manifestarsi in modo più lieve nei bambini, che, molto spesso, non riportano alcun tipo di sintomo. In ogni modo, è possibile diagnosticare l’ipermetropia anche nei bambini, in quanto i bambini affetti da ipermetropia lamentano frequenti mal di testa, hanno l’abitudine di strofinare frequentemente gli occhi e non hanno alcun interesse, a causa di reali difficoltà, nella lettura; in alcuni casi, anche lo strabismo, vale a dire la condizione per la quale gli occhi non sono perfettamente allineati, può essere considerato un sintomo dell’ipermetropia.

Quali sono le principali cause dell’ipermetropia? L’ipermetropia è un difetto della vista che dipende da fattori genetici, in quanto questo disturbo, come accade anche per la miopia, dipende da un difetto della cornea; la cornea delle persone affette da ipermetropia, infatti, risulta essere lievemente curvata, al contrario la cornea delle persone affette da miopia risulta essere eccessivamente curvata: a causa di questa lieve curvatura, tipica della lungimiranza, le immagini vengono proiettate in un punto oltre la retina.

L’invecchiamento non viene considerato una causa dell’ipermetropia, tuttavia, con il passare degli anni, si hanno maggiori difficoltà nel mettere a fuoco gli oggetti, di conseguenza questo difetto può rendere l’errore di rifrazione derivante dall’ipermetropia persino più evidente.


Come viene diagnosticata l’ipermetropia?

La diagnosi dell’ipermetropia, in particolar modo nei bambini, risulta essere difficile, in quanto gli esami ai quali, in genere, vengono sottoposti i bambini non sono eccessivamente approfonditi, di conseguenza non sempre si riesce a diagnosticare il difetto di lungimiranza. Una completa visita oculistica, al contrario, permette di effettuare una corretta diagnosi dell’ipermetropia, inoltre può essere utile per decidere quale trattamento intraprendere per correggere questo difetto della vista. In conclusione, è difficile diagnosticare l’ipermetropia, in quanto l’occhio, soprattutto per quanto riguarda le forme più lievi di ipermetropia, tende a correggere questo difetto della vista, di conseguenza si può soffrire di ipermetropia ed accorgersene dopo molti anni; per questa ragione, è importante sottoporsi, periodicamente, ad una visita oculistica, in quanto non sempre si osservano i sintomi di un disturbo della vista, perciò, per poter diagnosticare un possibile difetto della vista, è necessario effettuare una visita oculistica completa. La diagnosi dell’ipermetropia, come di qualsiasi altro difetto della vista, permette di preservare la salute degli occhi e di prevenire un peggioramento del disturbo stesso.

Quali sono le diverse forme di ipermetropia?

Il difetto dell’ipermetropia può svilupparsi in forma più o meno lieve e le persone più giovani e affette da ipermetropia lieve, di solito, non hanno bisogno di intraprendere alcun tipo di trattamento, mentre le persone più anziane e le persone affette da una forma acuta di ipermetropia hanno bisogno di intraprendere un trattamento per correggere questo difetto, come, ad esempio, l’utilizzo di lenti correttive; la necessità di intraprendere un trattamento ed il tipo di trattamento da intraprendere, comunque, devono essere valutati dall’oculista, a seconda delle condizioni del paziente. L’ipermetropia grave rappresenta un vero e proprio difetto della vista, infatti, si ha una difficoltà reale nel mettere a fuoco gli oggetti che si trovano più vicini; le forme di ipermetropia più gravi richiedono un trattamento, in particolar modo se questo difetto riguarda un bambino: i bambini affetti da ipermetropia grave, infatti, hanno un rischio maggiore di strabismo e di ambliopia, un disturbo conosciuto con l’espressione più comune di occhio pigro, di conseguenza intraprendere un trattamento con tempestività permette di evitare lo sviluppo di una o di entrambe queste condizioni. 

Considerazione finale sui sintomi della ipermetropia

L’ipermetropia è un disturbo della vista che dipende da una minore curvatura della cornea; i sintomi di questo disturbo, conosciuto anche con il termine di lungimiranza, sono numerosi, tuttavia, in alcuni casi, questi sintomi tendono a manifestarsi in forma lieve. Per poter effettuare una corretta diagnosi dell’ipermetropia, quindi, è necessario sottoporsi ad una completa visita oculistica.

Informazioni sui sintomi della ipermetropia

Malattie

Lascia il tuo commento: