Sintomi della premenopausa

Prima di parlare di quali sono i sintomi della premenopausa bisogna innanzitutto cercare di identificare con precisione cos’è la premenopausa.

Cosa significa premenopausa: è quel periodo della vita di una donna in cui le ovaie iniziano a produrre meno estrogeni, tuttavia questo fenomeno non indica che la menopausa è già iniziata, infatti la premenopausa è un periodo di transizione tra la vita riproduttiva e la vita non riproduttiva del ciclo ovarico di una donna,

Sintomi della premenopausa

Sintomi premenopausa

La premeonoausa è una fase che può durare dei mesi, ma in alcuni casi può durare anche degli anni, e tende a manifestarsi quando la donna si trova sulla soglia dei quaranta anni, tuttavia in alcune donne essa può bussare alla porta anche intorno ai trenta anni, ed anche per quanto riguarda i sintomi, questi sono molto soggettivi, infatti ci sono donne che avvertono sintomi di una gravità tale che la loro qualità di vita ne risente in maniera molto forte, mentre invece altre, riferiscono di non avere avuto grossi sintomi.

Prima di entrare in premenopausa, ogni ventotto giorni il corpo di una donna si prepara per poter accogliere una futura gravidanza, per cui la parete dell’utero si ispessisce per prepararsi all’ovulazione, ossia il momento in cui l’uovo non ancora fecondato dall’ovaio discende nell’utero, dove poi può essere fecondato dallo spermatozoo. Se invece, la gravidanza non si verifica, allora il rivestimento della parete uterina e l’uovo non fecondato vengono espulsi dall’organismo insieme al sangue mestruale. In premenopausa invece, l’ovulazione di questo uovo non fecondato può avvenire con tempi più brevi o tempi più lunghi, e quando poi il processo di transizione a cui è soggetto l’organismo, procede ancora più velocemente, l’ovulazione diventa meno frequente, e ciò può portare a periodi di amenorrea, cioè senza il verificarsi della mestruazione, ed inoltre, i cicli mestruali possono essere sia più leggeri, come anche possono essere più pesanti, e possono variare il loro tempo di durata.

La possibilità di rimanere incinta inizia a diminuire man mano che la premenopausa si avvicina alla menopausa, e può verificarsi secchezza vaginale. Inoltre la parete vaginale può diventare più sottile, pruriginosa e dolente, tutti fenomeni che potrebbero contribuire ad una perdita di desiderio sessuale, anche dipendente dal fatto che in alcuni casi si avverte dolore durante i rapporti sessuali. Tuttavia, una donna ha la concreta possibilità di restare incinta anche in premenopausa, e soprattutto questa possibilità non si azzera fino a che non siano trascorsi dodici mesi consecutivi senza la presenza del ciclo mestruale.

Tra i principali sintomi di premenopausa ricordiamo:

  • Le vampate di calore, che possono iniziare a verificarsi non appena i livelli degli estrogeni e del progesterone calano, infatti è noto che adeguati livelli di estrogeni sono necessari al fine di controllare quella parte del cervello deputata alla regolazione della temperatura del corpo, ossia l’ipotalamo. Quando i livelli di estrogeni sono troppo bassi, l’ipotalamo può segnalare al corpo che fa troppo caldo,  e ciò provoca un efflusso di sangue sulle superfici della pelle, e soprattutto del viso, ossia in quella che viene definita “vampata di calore”, e che ha proprio lo scopo di disperdere il troppo calore che c’è nell’organismo attraverso la dilatazione dei vasi sanguigni. Un sintomo che poi è strettamente correlato alle vampate di calore, è la sudorazione notturna, in quanto la sudorazione è un meccanismo che aiuta il corpo a disperdere calore. Circa il  settanta per cento delle donne riferisce di avere esperienza di vampate di calore durante la premenopausa, con diversa intensità, frequenza e durata;
  • I cambiamenti d’umore, che possono essere dovuti alle fluttuazioni dei livelli di ormoni nel corpo. Tuttavia, alcuni medici sostengono che insieme alla premenopausa si verifichi un altri eventi, come i ragazzi che escono e tornano tardi, magari anche l’assistenza e le preoccupazioni di genitori anziani, che messi tutti assieme possono anche causare dei cambiamenti di umore, inoltre la premenopausa può portare una donna ad avere dei disturbi del sonno, che lasciano la donna stanca e non riposata, rendendola ancora più suscettibile ai cambiamenti d’umore. In particolar modo, gli estrogeni sono responsabili di tale sintomo, in quanto possono causare depressione, diminuzione di energia, letargia, irritabilità, ansia e disorientamento, e a volte in modo anche più pesante rispetto a quando una donna avverte cambiamenti d’umore durante il ciclo mestruale, secondo quella che è nota come sindrome premestruale;
  • Difficoltà di concentrazione, infatti secondo alcuni studi condotti nell’Università di Harvard, le donne possono anche sperimentare cambiamenti nella memoria e nella capacità di concentrazione, e questo fenomeno pare sia dovuto ad una mancanza di estrogeni e progesterone, che possono incidere sulla capacità del cervello di funzionare correttamente;
  • Cambiamenti nel ciclo mestruale, dove gli estrogeni ed il progesterone vanno proprio a regolare tutte le fasi del ciclo mestruale, e se questi ormoni hanno degli alti e bassi, ovviamente il primo a risentirne è proprio il ciclo mestruale, infatti l’ovulazione diventa irregolare, il che significa che non sempre l’ovulo viene rilasciato, e questo porta all’assenza dei cicli mestruali, o quanto meno ad un loro verificarsi in modo saltuario, e quindi anche le precauzione anticoncezionali devono essere prese ancora, per evitare gravidanze indesiderate, e deve continuare a farlo fino a che non trascorrono dodici mesi dall’ultima mestruazione;
  • Problemi di sonno, infatti le donne possono sperimentare una difficoltà nell’addormentarsi, anche soprattutto a causa delle vampate di calore e della sudorazione notturna, soprattutto quest’ultima può essere molto fastidiosa nel momento in cui si verifica copiosa, e quindi sia le lenzuola e sia il pigiama possono diventare umidi;
  • Cambiamenti della libido, infatti i livelli di estrogeni possono influenzare l’eccitazione ed il livello di desiderio sessuale in una donna, tuttavia c’è da dire che le donne che mantenevano già solitamente livelli abbastanza normali di desiderio sessuale, tendono a mantenere questo loro desiderio anche in premenopausa e menopausa;
  • Problemi genito-urinari, che hanno un rapporto molto stretto con i problemi che si verificano a livello della vagina e della vescica, che si verificano appunto quando i livelli di estrogeni sono molto bassi. I tessuti vaginali possono perdere la loro elasticità, e la loro lubrificazione, rendendo in alcuni casi, difficile anche il rapporto con il proprio partner. Inoltre bassi livelli di estrogeni possono aumentare il rischio di infezioni vaginali o anche lesioni. Per quanto riguarda la vescica, la sua incontinenza, e quindi il bisogno di urinare più frequentemente, può verificarsi anche come il risultato di una perdita del tono muscolare nel tratto genito-urinario;
  • Un aumento di peso, infatti molte donne vedono il loro corpo gonfiarsi o anche ingrossarsi durante la premenopausa, ed la ragione plausibile a questo fenomeno, sta nel fatto che gli ormoni influenzano il metabolismo del corpo, e un loro squilibrio può andare ad alterare il controllo della ritenzione idrica dell’organismo;
  • Il tessuto osseo, che costituisce lo scheletro umano, il quale a sua volta forma la struttura ed il supporto del copro, è un tessuto che viene costantemente riformato attraverso un processo chiamato di riassorbimento, in cui l’osso vecchio viene sostituito con quello nuovo, ma i bassi livelli di estrogeni vanno ad influenzare questo rimaneggiamento osseo, per cui si viene ad avere una perdita di massa ossea, che aumenta il rischio di osteoporosi e fratture;
  • Aumento del colesterolo, infatti secondo alcuni studi, gli estrogeni contribuiscono a mantenere bassi i livelli del colesterolo totale nel sangue, regolando la quantità di colesterolo che viene prodotta dal fegato, di conseguenza, quando i livelli di estrogeni calano, si ha una aumento del livello del colesterolo in circolo poiché essi non ne controllano più la produzione.

Considerazione finale sui sintomi della premenopausa

Ecco che quindi anche la premenopausa, così come la menopausa comportano dei sintomi, e se anche è vero che questi sintomi possono essere a volte pesanti e dolorosi, ciò non vuol dire che essi siano incurabili, infatti durante la premenopausa, alcune donne hanno usato come terapia la pillola anticoncezionale prescritta dal medico, ed hanno avuto dei riscontro abbastanza positivi, certo non era come se non accusassero nessun sintomo, però sicuramente godevano di una qualità di vita migliore.

La premenopausa è una fase che si può facilmente identificare dai sintomi.

Naturale benessere

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo sintomi della premenopausa

Sintomi della premenopausa

mal di testa e intontimento

Con la premenopausa non sempre si ingrassa

Non sempre si aumenta di peso ,anzi puoi dimagrire . per essere piu tranquilla è sempre buono fare sport ,ti rende piu libera dai tuoi problemi fisici e ti cambia anche l umore in positivo .provateci ,ciao ,ciao

Febbre in premenopausa

Con la premenopausa secondo voi è possibile accusare tra i sintomi anche una febbre leggera?

Vampate di calore diminuite con lo sport

hai detto bene agnese, da quando ho ripreso a fare sport le vampate di calore sono diminuite

Sintomi da premenopausa ?

Ho 49 anni e devo dire che fisicamente mi sento bene,anche se il ciclo sballa dallo scorso anno...la notte ho difficoltà nel dormire e da qualche settimana accuso spesso mal di testa...potete consigliarmi.. grazie

Io mi preparo alla menopausa con dieta e sport

Ho 49 anni, ciclo regolare, nessun sintomo attribuibile alla menopausa se non un po' di nervosismo dovuto alla quotidianità'; ho comunque intrapreso l'attività' motoria andando in palestra ca tre volte a settimana e seguo una dieta di ca 1600 calorie/die.ho pensato che preparandomi all'evento ho più' possibilita'di mantenere il mio stato psico-fisico in equilibrio, anzi ne sono convinta!! Provateci.

Premenopausa

e' sicuramente un passaggio a cui non sei mai preparata ho solo recuperato 2 chili difficili da smaltire e un gonfiore addominale

Ancora nessuno sintomo di premenopausa

A luglio compirò 56 anni e fino al mese scorso il mio ciclo era più che regolare e con la stessa intensità. Non uso la pillola, non ho nessun sintomo da attribuire essenzialmente alla menopausa cerco di camminare tutti i giorni per almeno 7/8 km.
Penso che il mio ciclo si interromperà così di punto in bianco senza troppi preavvisi.

ho 43 anni con tutti i sintomi della premenopausa

vi ringrazio per le vostre esperienze ho compreso cosa devo fare..... coraggio!!!!!

Primi disturbi della premenopausa

ho 46 anni ed ho iniziato ad avere qualche disturbo. Tipo nervosismo accentuato e umore pessimo.

In premenopausa da 5 anni

Ho 48 anni sono in premenopausa da cinque anni ho provato a prendere la pillola ma ho avuto effetti collaterali e nessun beneficio sono dimagrita ma mi sento in forma quindi ora non voglio prendere piu' niente quando vorranno se andranno da se come sono venute.

Fase premenopausa

sono arrivata anche io in questa fase............... spero che sia facile!!!

Sto soffrendo di molti sintomi della premenopausa

Ho 47 anni e da tre mesi sto accusando molti sintomi che mi conducono alla così chiamata premenopausa... accuso una forte stanchezza ho spesso sonno, il ciclo che fino ad ora è stato sempre regolare come un orologio svizzero ora è saltuario, avvolte molto abbondante altre molto scarso, per l'umore non ne parliamo ma non ho le vampate, dolori alle ossa, i piedi per la precisione, secchezza vaginale e bruciore, orino spesso!!! insomma sembra che all'infuori delle vampate che forse arriveranno non mi manca nulla.... grazie per le vostre testimonianze che mi hanno dato modo di capire cosa mi sta accadendo!!

Utile lettura sui sintomi della premenopausa

Ho 46 anni e mi e' stato utilissimo leggere queste informazioni. Mi metterò a dieta e ricomincero' a fare sport. Adesso sono nella fase pessimista, ma ci lavorerò sopra. Grazie per i consigli che ho potuto leggere.

Ho 48 anni e da poco risulto in menopausa

Ho tutti i sintomi segnalati ma tutti superabilissimi. Dobbiamo sforzarci a superare un pó tutti gli acciacchi giorno per giorno,personalmente mi sembrano affrontabilissimi.
Ho una splendida bambino e un bravo marito che mi alleviano in modo eccezionale ogni disturbo e vi diró nulla mi pesa!!
Forza!!!

Menopausa e exstrasistole

Io con la menopausa, mi sono regalata delle exstrasistole e relativo affanno. ciao Claudia .

Club della premenopausa

Salute a tutti, anch'io sto entrando nel club.. i disturbi menzionati tipo: vampate, irregolarità del ciclo, umore altalenante ( vi ho sempre convissuto) ancora non sono comparsi mentre, da circa un anno, ho quasi lo definirei, un disgusto per il sesso...che peccato mi dico, era un ambito nel quale non ho mai avuto problemi o tabù e che è sempre stato fonte di gioia e sinonimo di godimento della vita in generale, sapete è triste accorgersi che non si è più in grado di trarre gioia da qualcosa che ci è sempre piaciuto ed è così naturale, ne ho nostalgia ma non del sesso nella sua valenza meramente esecutiva ma del gioco seduttivo che ne fa il contorno, da un annetto appunto mi sono accorta che i miei pensieri a riguardo sono cambiati e molto cinicamente, in ogni incontro o scambio con l'altro sesso, vedo solo la squallida pantomima di ciò che era ai tempi della beata incoscienza della gioventù...sarà che gli uomini adeguati alla mia età, sono o sposati o pieni di problemi o timidi o disillusi o del tutto inetti...ma proprio la scintilla del desiderio, neanche nell'immaginario, riesce più a scattarmi e dire che fantasia e creatività non mi sono mai mancati o mi mancano, so che nessuno può aiutarmi a capire anche perché non è questione di comprensione credo, ma solo di accettazione, ho scritto queste cose forse più per vederle organizzate in un discorso logico e per condividerle con chi, come me,magari sta esperendo lo stesso percorso, perchè in fondo lo sappiamo, che ci piaccia o meno, nella vita le cose cambiano... comunque buone cose a tutti/e e buona fortuna

Premenopausa e sport

Presumo essere arrivata anch'io alla fatidica premenopausa !!! Ho 50 anni unico sintomo tranne ciclo saltato un dolore incredibile ai capezzoli, devo tenermi il reggiseno anche per dormire!! Comunque lo sport può solo fare bene nella vita di chiunque

Anche per me penso sia arrivato questo momento, ho 46 anni , da circa due anni il ciclo, prima regolare , è iniziato ad accorciarsi e io davo colpa allo stress; poi in marzo di quest'anno ritardo: sono incinta tutti contenti poi il ciclo è arrivato e da allora fra perdite e ciclo sono sempre con assorbente adosso! non vi dico le vampate, la tachicardia gli sbalzi di umore. Il medico mi ha detto che è anche tutto lo stress a cui sono sottoposta ( suocera che sta male, problami con parentela ......) devo andare dalla ginecologa ma ho un po' di paura. Io pensavo che la menopausa le mestruazioni scomparissero invece io le ho quasi sempre meno abbondanti ma le ho. ciao ciao

Volevo un bambino e ho scoperto di essere in premenopausa

Cercavo un bambino e invece la ginecologa mi ha spiegato che sono nella fase della premenopausa...che tristezza!

...per rispondere a giulia, ho appena letto, anche se si è in premenopausa si può rimanere incinta !

Giulia nn sei la sola,anche io appena 43 anni e già in premenopausa .. :(

Lascia il tuo commento: