Soia, Glycine max

La soia non è bellissima, ma le sue virtù sono note in quanto ha effetti benefici nella riduzione del colesterolo, nonché come fonte di proteine nell'alimentazione vegetariana.  La soia contiene anche gli isoflavonoidi ai quali è riconosciuta un'azione ipocolesterolizzante.

Soia, Glycine max

Soia

Nome comune: soia

Famiglia: Leguminosae

La soia produce, grazie all'apporto notevole di lipidi, derivati non solo proteici, ma anche con notevole componente di grassi, venendo a sostituire alimenti come il formaggio o l'olio.

Inoltre la presenza di fitoestrogeni (estrogeni di origine vegetale) agisce come sostituto degli estrogeni naturali in situazioni di carenza, come la menopausa, contrastando l'insorgere dell'osteoporosi, la cui causa principale è appunto la riduzione della produzione degli estrogeni da parte del corpo femminile.

I prodotti tradizionali orientali derivanti dal seme intero sono:

  • Latte di soia: prodotto tradizionale asiatico ottenuto da seme macinato, estratto a caldo in acqua e bollito.
  • Tofu o formaggio di soia: latte di soia coagulato con sali di magnesio o calcio o aceto; l'umidità è variabile a seconda delle preparazioni e stagionatura;
  • Tempeh: seme decorticato, bollito in acqua e fermentato per 24-48 ore da un fungo; si hanno forme che vengono affettate e fritte.
  • Prodotti fermentati (salse e bevande), tipici della cucina orientale.

Le varietà a seme piccolo forniscono invece i germogli di soia, consumati come ortaggio fresco.

Curiosità

  • La soia esiste in due varietà: la soia gialla (la più commercializzata) e la soia nera (che invece viene consumata soprattutto sul luogo di produzione). Altri semi vengono chiamati "soia" ma appartengono in realtà alla famiglia dei fagioli: la soia rossa, detta azuki (Phaseolus angularis) e la soia verde, detta fagiolo mung (Vigna radiata).

Soia, Glycine max ...

Erbe officinali piante medicinali

Lascia il tuo commento: