Sonniferi: effetti collaterali e controindicazioni

I sonniferi sono farmaci noti e consumati per trattare il problema del sonno e tal volta assunti senza particolare remora da moltissimi soggetti.

I sonniferi:

A tutti noi è capitato di non riuscire a dormire. Ed è quello che la gente chiama insonnia. Sempre più persone oggi hanno questo tipo di disturbo del sonno e quindi usano alcuni farmaci. I farmaci più comuni e popolari sono i sonniferi. I sonniferi sono usati come trattamento standard per l'insonnia. Sono sempre stati considerati appropriati per l'insonnia a breve termine, ma per non per quella cronica a causa degli effetti collaterali delle medicine. 

farmaci sonniferi

farmaci sonniferi

 


Sonniferi contro l'insonnia

A tutti noi è capitato di non riuscire a dormire. Ed è quello che la gente chiama insonnia. Sempre più persone oggi hanno questo tipo di disturbo del sonno e quindi usano alcuni farmaci. I farmaci più comuni e popolari sono i sonniferi. I sonniferi sono usati come trattamento standard per l'insonnia. Sono sempre stati considerati appropriati per l'insonnia a breve termine, ma per non per quella cronica a causa degli effetti collaterali delle medicine. Sicuramente, se fate uso di sonniferi, sperate che questi farmaci concilino il sonno, vi rendano più energici durante il giorno e migliorino la vostra salute a lungo termine. Tutto ciò è errato: è esattamente l’opposto! Sappiamo che questo tipo di medicinale può risolvere i nostri problemi di sonno in fretta ma se ne abusate possono esserci delle conseguenze gravi. In ogni caso, se optate per un sonnifero, sappiate che esistono sia quelli da banco sia quelli da prescrizione. Potete consultare il medico per scegliere quello più adatto alle vostre esigenze. Se non lo userete in maniera impropria, non succederà niente di grave. Non fate di testa vostra e attenetevi alle istruzioni del medico: eviterete di rimetterci la vita.


Sonniferi da prescrizione (con ricetta)

Se la vostra insonnia persiste e non siete riusciti ad avere sollievo usando prodotti da banco, dovreste rivolgervi al medico per avere un sonnifero da prescrizione. Ci sono molte opzioni disponibili, tra cui:

Zolpidem

È uno dei sonniferi più comunemente prescritti, è un farmaco ipnotico che può aiutarvi a prendere sonno. Colpisce il GABA, un tipo particolare di neurotrasmettitore nel cervello. Possono manifestarsi effetti collaterali: comportamenti complessi del sonno come sonnambulismo o mangiare durante il sonno senza accorgersene.

Estazolam

Questo sonnifero può essere utile per l'insonnia a breve termine o acuta. Fa parte della classe di medicinali chiamati benzodiazepine. Non è sicuro interrompere bruscamente l'assunzione (dovete invece diminuire la dose) e non dovete usarlo a lungo termine.

Triazolam

Anche questo farmaco è efficace nel trattamento dell'insonnia a breve termine. È un altro medicinale delle benzodiazepine. Come l’estazolam, non potete smettere di prenderlo all’improvviso e usarlo a lungo.

Lunesta

Lunesta è un sonnifero prescritto di frequente contro l’insonnia. È particolarmente utile per tenervi addormentati, perché rimane nel corpo più a lungo di altri farmaci simili. Quindi, se vi svegliate nel mezzo della notte o troppo presto al mattino, questo medicinale potrebbe essere un'opzione da considerare.

Restoril

Restoril è un altro farmaco delle benzodiazepine efficace nel trattamento dell’insonnia acuta. Colpisce il neurotrasmettitore GABA, che favorisce il sonno. Come per altri medicinali benzodiazepinici, non dovete interrompere bruscamente l’assunzione di restoril ed è consigliato usarlo a lungo termine.

Rozerem

In un modo unico, rozerem è utile contro l’insonnia. Rozerem è un sonnifero che si occupa di modificare i livelli di melatonina nel corpo. Poiché la melatonina è un ormone naturale, si pensa che questo farmaco sia abbastanza sicuro. Come per la maggior parte dei farmaci, tuttavia, vi è la possibilità di effetti collaterali.

Silenor

Se siete preoccupati di diventare dipendenti dai sonniferi, il silenor potrebbe essere una buona opzione per voi. Sembra non essere presente un potenziale abuso. Si tratta di un antidepressivo triciclico che aiuta con l'insonnia a dosi più basse.

Sonata

Se avete difficoltà ad addormentarvi, questo medicinale potrebbe essere ottimo per voi. È stato dimostrato che riduce la quantità di tempo necessaria per addormentarvi, detta latenza del sonno. Inizia ad agire in modo rapido, ma non dura a lungo nel corpo.

Trazodone

Il trazodone è un altro antidepressivo che causa sonnolenza e migliora l'insonnia. A tale scopo, aumenta la quantità di serotonina tra le cellule nervose. Non dovete usare il farmaco in alcune situazioni, ad esempio in certe malattie psichiatriche.

Come scegliere un sonnifero:

Dal momento che esistono diverse possibilità, come si dovrebbe scegliere un sonnifero? Fortunatamente, non c'è bisogno di prendere questa decisione da soli. Dovreste invece parlare delle vostre specifiche esigenze con il vostro medico. Dopo un attento esame della vostra situazione, compresa la natura della vostra insonnia, vi consiglierà il sonnifero giusto. Se decidete che in ultima analisi che i sonniferi non sono fatti per voi, potete cercare alternative come ad esempio limitare il sonno o migliorare le vostre abitudini del dormire. Non disperate quindi: c’è sempre una soluzione, basta trovarla!


Effetti collaterali dei sonniferi:

Gli effetti collaterali dei sonniferi dipendono da quale tipo e da quanto sonnifero assumete.  I seguenti sono alcuni degli effetti collaterali più leggeri che possono manifestarsi con i sonniferi da banco o da prescrizione:

Dipendenza:

Oltre a questi, la dipendenza è uno degli effetti indesiderati più rilevanti. La maggior parte delle persone non è consapevole del fatto che i sonniferi sono indicati per l'utilizzo temporaneo e a breve termine e non per un tempo più lungo. Tuttavia, se vi abituate alla sensazione di tranquillità indotta da questi farmaci, diventate dipendenti da essi. Vi convincete che i sonniferi aiutino a superare lo stress e, di conseguenza non potete farne a meno. Questo può portare a un sovradosaggio di sonniferi ed è pericoloso. I danni che questi medicinali possono causare peggiorano se siete già affetti da altre patologie croniche come broncopneumopatia cronica ostruttiva, diabete, ecc. Riferite al medico eventuali malattie di cui siete affetti prima di assumere un sonnifero.

Sovradosaggio:

Ecco gli effetti del sovradosaggio causata dai sonniferi:

Il corpo umano sviluppa una tolleranza a questi farmaci e ciò si traduce quindi in un consumo eccessivo e in sovradosaggio. Essa può essere fatale e portare al coma e anche alla morte.

Parasonnia:

A volte, il sonno diventa incontrollato rendendovi inconsapevoli.  La condizione in cui una persona diventa incosciente delle sue azioni è nota come parasonnia. Se vi avventurate per la casa o guidate in questo stato, le conseguenze in caso di parasonnia potrebbero essere letali. 


Considerazione finale sui farmaci sonniferi

Concludendo, anche se sono utili in alcuni casi, questi sonniferi hanno diversi effetti collaterali. Dovete quindi tenerli a mente quando pensate di utilizzarli per alleviare lo stress. Ci sono diverse tecniche efficaci di gestione dello stress che aiutano a superare la tensione e le situazioni difficili. Dovreste cercare di stare lontano da sonniferi e altri farmaci sedativi, per quanto possibile. D'altra parte, se dovete comunque assumere un sonnifero, è meglio che lo facciate solo dietro consiglio del medico e in quantità limitata. Del resto, avete visto quali sono le conseguenze di questi farmaci. Non c’è da scherzare con medicinali di questo tipo, dal momento che creano dipendenza. La sensazione piacevole che provate quando scivolate nel sonno a lungo andare provoca dipendenza e, di conseguenza, overdose. Non prendete alla leggera queste raccomandazioni tenendo sempre presente che sarebbe più salutare parlarna con il proprio medico e perchè no magari provare anche qualche buon vecchio rimedio della nonna per dormire ( si ok siamo di parte ).

Effetti collaterali e controindicazioni dei farmaci sonniferi.

Malattie

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo sonniferi: effetti collaterali e controindicazioni

Sonniferi: effetti collaterali e controindicazioni

Si è tutto verità... Io da circa 5 anni sto assumendo ansiolitici perché non dormo soffro di ansia e depressione. Prendo 2 pillole di lorazepam dorom 2.5 mg e 1 pillola di minians 2 mg.

Lascia il tuo commento: