Succo duodenale

Dove si trova il succo duodenale? Di che colore è il succo duodenale? Il succo duodenale aiuta a svolgere importanti fisiologiche funzioni utili per il benessere dell'organismo.

Il succo duodenale è un liquido che come lascia intendere il suo nome si trova nel lume duodenale ed è un succo risultante dell'attività secretiva non solo della mucosa duodenale ma anche del pancreas esocrino e del fegato mixato ad una certa quantità di succo gastrico che ha superato il piloro. Senza particolari problematiche, normalmente il succo duodenale è un liquido di color giallo chiaro, lievemente opalescente. Il succo duodenale può esser raccolto mediante sondaggio ovvero in pratica con un sondino si arriva al duodeno e una volta da qui raccolto, se in particolari presenze di problematiche si potranno notare, variazioni alle normali caratteristiche del succo.

Succo duodenale

Succo duodenale

Come si presenta il succo duodenale?

L'aspetto del succo duodenale, può divenire ad esempio, marcatamente torbido in presenza di fatti infiammatori a carico del duodeno, del pancreas o delle vie biliari, a causa dell'aumento del muco e della comparsa di leucociti e cellule di sfaldamento ed oltre a queste cause, il torpore può essere dato anche da un eccessivo e soprattutto troppo rapido passaggio nel duodeno di succo gastrico, dando vita cosi ad un problema chiamato incontinenza pilorica, in quanto l'acido cloridrico può precipitare le componenti proteiche che sono contenute nel lume intestinale e nei casi peggiori può essere campanello d'allarme anche forme di tumori della parete duodenale.

Il colore del succo duodenale è in genere dato dalla presenza di una percentuale di bile:

  • in condizioni associate con ittero colostatico il succo duodenale resta quindi incolore
  • in caso di colore più carico in corso di itteri emolitici
  • in caso di colore rossastro può essere presente una quantità notevole di sangue

Tuttavia come diagnosi non è possibile basarsi esclusivamente dall'aspetto e dal colore del succo duodenale, perché questo può essere influenzato da molti altri fattori in particolare:

  • quantità e concentrazione di bicarbonati
  • sali e acidi biliari
  • acido cloridrico

L'aumento o la diminuzione della quantità di succo duodenale può essere dato anch'esso da varie situazioni patologiche e quindi dimostrarsi utile per la diagnosi:

  • itteri emolitici
  • discinesia delle vie biliari
  • malattie infiammatorie o neoplastiche a carico della papilla di vater
  • tumori della testa del pancreas
  • infiammazioni delle vie biliari

L'esame del succo duodenale si completa con la valutazione (effettuata in modo rapido) del contenuto in fermenti digestivi nel quale viene focalizzata l'attenzione verso gli enzimi di origine pancreatica e con l'esame microscopico del suo sedimento.

Altre cose che solitamente vengono monitorate per la loro possibile presenza nel succo duodenale, possono essere i leucociti ed eventuali globuli rossi e parassiti come ad esempio la giarda lamblia (che puo' causare anche dolore epigastrico e diarrea).

Informazioni ed esami relativi al succo duodenale.

Corpo umano anatomia organi

Lascia il tuo commento: