Tanacetum vulgare

Tanaceto vulgaris chiamato anche tanacetum vulgare fa parte della famiglia delle Compositae Asteraceae ed è unapianta erbacea che cresce in Eurasia ed America lungo le strade e le siepi incolti ed è perenne, alta circa 70-150 cm; fusto eretto, striato, ramificato; foglie di un bel verde scuro, pennatopartite; fiori gialli in caratteristici capolini riuniti in corimbo.

Tanacetum vulgare

Tanaceto

Odore penetrante, sapore amaro, aromatico, nauseante.

Parti usate: sommità fiorite.

Raccolta: durante la fioritura.

Componenti:

  • tanacetone,
  • tuione,
  • tanacetina (principio amaro),
  • borneolo,
  • canfora,
  • tartrati,
  • citrati,
  • gomma,
  • tannino,
  • acidi,
  • mucillagine,
  • grasso,
  • resina.

Azione farmacodinamica:

  • tonica,
  • stimolante,
  • metrosedativa,
  • antinevralgica,
  • antisettica,
  • amara.

Impiego:

  • anoressia, mestruazioni dolorose, distonia gastrica, cirrosi epatica, linfoadenite, flatulenza, ossiuriosi

Curiosità:

  • Un tempo il succo della pianta era impiegato contro le screpolature delle mani. Si riteneva che messo negli armadi e sotto i letti facesse fuggire pulci e cimici.
  • Nel Nordeuropa è usato come condimento e sostituiva il luppolo nella fabbricazione della birra.
  • Diffuso ne era l'impiego nelle verminosi sia in infuso che in cataplasmi sul ventre.
  • Buona pianta ornamentale.

Tanaceto vulgaris...

Erbe officinali piante medicinali

Lascia il tuo commento: