Taurina: l - tarurina

La taurina è uno degli aminoacidi più noti ed utilizzati per via della sua semplice diffusione all'interno di comuni bevande energetiche.

Perchè prendere la taurina? La taurina ha controindicazioni ed effetti collaterali? La taurina o l-taurina è un amminoacido attingibile sia in natura da particolari alimenti quali carne, pesce, uova e latte, sia da numerosi integratori, i quali possono giovare a quelle persone carenti della sostanza in questione, ossia vegetariani e donne, e sono benefici per curare e prevenire numerose patologie.

Taurina: la tarurina

Taurina


Taurina cosa è:

Benefici della taurina l- taurina: migliora la salute generale del corpo.

Per cosa si usa: favorisce la salute degli occhi, migliora la funzione renale e la memoria, cura la depressione, l’ansia, l’infertilità, il diabete, l’ipertensione e le malattie del fegato.

Potenziali effetti collaterali: ansia, insufficienza renale.


Benefici e proprietà della taurina:

Anche il corpo produce piccole dosi di questo amminoacido. Dal momento che la l-taurina si trova quasi completamente nei prodotti animali, alcuni vegetariani ed in particolar modo i vegani ne possono essere carenti, a volte anche in cifre elevate. Anche le donne tendono ad avere livelli piuttosto bassi di taurina, in quanto gli ormoni femminili possono interferire con la produzione dell’organismo di questa determinata sostanza. La taurina ha dimostrato, attraverso degli appositi studi scientifici, di essere in grado di contrastare, curare e anche prevenire diverse malattie e patologie, tra le quali:

  • le malattie cardiache (come l’insufficienza cardiaca e la congestizia);
  • il diabete
  • la pressione alta
  • le malattie del fegato (come l’epatite)

Alti livelli di tale amminoacido possono inoltre aiutare contro l’ansia, la depressione e la sterilità, oltre che nei confronti dei problemi alla vista e dei disturbi della memoria, migliorando inoltre le prestazioni mentali.

La taurina l- taurina potrebbe essere efficace anche per quanto riguarda la fibrosi cistica, l’infertilità, in quanto aumenterebbe il numero degli spermatozoi, e la sindrome di Down, ma non ci sono ancora prove sufficienti e decisive a questo proposito, quindi sono necessari maggiori test e studi scientifici per approfondire ulteriormente l’argomento.


Dosaggio della taurina:

Sebbene la l-taurina venga prodotta dal corpo in quantità comunque accettabili, alcune persone potrebbero rivelare una carenza di tale sostanza: in questa prospettiva, gli integratori diventano una soluzione comoda ed utile per incrementarne la quantità. Anche coloro che praticano un’attività fisica costante ed intensa potrebbero avere bisogno di livelli maggiori di taurina, in quanto il corpo sotto sforzo ne richiede più di quanta ne produce. Il dosaggio standard di taurina varia generalmente in base all’età, alle particolari condizioni fisiche di ognuno e al tipo di malattia che si ha intenzione di trattare attraverso l’utilizzo del supplemento in questione. Per esempio, se l’intenzione è quella di assumere gli integratori di l- taurina per curare determinate malattie cardiache, allora si possono assumere sino a 6 grammi al giorno della sostanza, nel corso di tre dosi. Se si vuole trattare invece l’epatite, allora la quantità può aumentare sino a 12 grammi, sempre divisi in tre dosi giornaliere. Tipicamente, i supplementi di taurina si presentano sotto forma di capsule o di polvere, da assumere per via orale negli intervalli tra i pasti bevendo molta acqua a seguito.

ATTENZIONE SALVO CASI PARTICOLARI E SOTTO CONTROLLO MEDICO LA TAURINA NON DEVE ESSERE ASSUNTA A ELEVATE QUANTITA'

Vista la particolarità del prodotto in questione, tuttavia, e prima di assumere un qualsiasi supplemento è necessario rivolgersi sempre al proprio medico di fiducia, il quale sarà in grado di analizzare in modo efficace le caratteristiche fisiche e di salute di ognuno e di consigliare o meno l’assunzione del prodotto in questione, stabilendone eventualmente l’apporto giornaliero più consono.


Effetti collaterali e controindicazioni della taurina:

Anche se gli integratori di taurina sono considerati generalmente sicuri sia per adulti che per bambini, un sovradosaggio di tale sostanza potrebbe causare effetti collaterali anche gravi. I due sintomi più comuni sono l’insufficienza renale e l’ansia. Studi scientifici hanno dimostrato che è importante che gli adulti non prendano integratori di taurina o l-taurina per più di un anno, così come i bambini per non più di quattro mesi, per evitare complicazioni conseguenti. Tutte le interazioni con altri farmaci possono sicuramente creare dei disagi, quindi, a questo proposito, consultare il proprio medico di fiducia diventa fondamentale, in quanto egli sarà in grado di sventare questo possibile rischio e di consigliare o meno la quantità di prodotto più consona. Anche il litio è conosciuto per interagire negativamente con i supplementi di taurina: i suoi livelli nel corpo potrebbero diventare instabili e causare seri problemi, proprio perché la taurina è un diuretico. Le persone che soffrono di malattie bipolari devono necessariamente evitare l’assunzione di integratori di taurina, a meno che il prodotto in questione non sia prescritto dal medico: se si soffre di una tale patologia, un apporto aggiuntivo di taurina potrebbe solamente che peggiorare i sintomi. Siccome gli integratori di taurina l- taurina non sono formati unicamente da amminoacidi, ma contengono nella loro composizione anche ingredienti quali farina e zucchero, appare evidente che se si è allergici anche ad uno di essi, il prodotto non deve essere assunto senza prima discutere le conseguenze con il medico. Nel caso della comparsa di effetti indesiderati in seguito all’assunzione di tali integratori, conviene interromperne immediatamente l’assunzione e richiedere l’assistenza medica.

La taurina è un aminoacido presente in vari integratori e bevande.

Integratori alimentari

Lascia il tuo commento: