Tetano - Il tetano

Il tetano è una malattia del passato ma che ancora si manifesta in certi paesi dole lo stile di vita e le condizioni igieniche sono carenti.

Cosa causa in tetano e quali sono i sintomi e le cure? Il tetano è una gravissima malattia provocata dalla tossina generata da un germe chiamato Clostridium tetani, il tetano porta sintomi vari caratterizzanti come l'aumento di tono della muscolatura scheletrica e crisi convulsive in primis.

Le spore del germe Clostridium tetani sono molto diffuse nel suolo, nella polvere e ovunque giungono le feci di animali in particolare dei cavalli.

Tetano - Il tetano

Tetano

Come avviene il contagio da tetano:

Il tetano è una malattia da contagio dell'organismo umano che può avvenire attraverso ferite e le più pericolose sono le ferite inquinate da terriccio ed anche contenenti corpi estranei perché da qui produce una tossina che raggiunge i centri nervosi a livello delle corna anteriori del midollo spinale.

Il tetano è una malattia del passato ma è ancora presente specialmente in aree con scarse condizioni igieniche unite ad un basso profilo medico.

Sintomi del tetano

La malattia non si manifesta subito ma dopo un periodo di incubazione che puo' durare da una a due settimane ed i primi sintomi sono rappresentati da mal di testa, irrequietezza, comparsa di rigidità muscolari o di scosse muscolari.

Il sintomo più importante è chiamato trisma e consiste nella contrazione protratta e dolorosa dei muscoli della masticazione che causa al viso del soggetto interessato, aspetto caratteristico si può notare inoltre la rigidità della nuca con inarcamento del corpo all'indietro.

Le contratture muscolari dolorose pero' non si fermano solo qui ma si estendono a tutto il corpo con una rapidità che serve anche per diagnoosticare la gravità della malattia.

Purtroppo il decorso dei soggetti colpiti dal tetano, anche se variabile è molto spesso grave e può portare a pericolose conseguenze come:

  • asfissia
  • polmonite
  • embolie polmonari
  • paralisi respiratoria.

Ma nei casi di evoluzione positiva le contratture tendono a scomparire con il tempo.

Cura del tetano:

La terapia contro il tetano è esclusivamente sintomatica in quanto non è possibile neutralizzare l'azione della tossina già avvinghiata alle cellule nervose anche se la somministrazione di siero antitetanico in combinazione con appositi prodotti ed a una pulizia approfondita della ferita dalla quale è penetrato il germe, sono molto importanti allo scopo di prevenire la fissazione alle cellule nervose delle tossina eventualmente ancora presenti in circolo o per impedire la progressione delle stesse.

È inoltre importante che il soggetto colpito venga collocato in ambiente parzialmente oscurato e privo di stimoli e monitorato costantemente ed in caso di crisi è necessaria tempestività per la somministrazione di farmaci sedativi, anestetici generali, neuroplegici e altri prodotti idonei ed in certi casi di gravità al soggetto può essere fatta anche una tracheotomia per impedire possibili complicanze polmonitiche.

In italia la vaccinazione antitetanica è obbligatoria da moltissimo tempo ma qualora una persona fosse sprovvista di tale, magari in presenza di ferite sospette può essere fattta al momento l'iniezione apposita la quale conferisce una protezione immediata che però è di breve durata e quindi deve essere associata anche alla tipica vaccinazione, nel minor tempo possibile.

Tetano (cause cure e sintomi del tetano)

Malattie

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo tetano - Il tetano

La malattia del tetano

è veramente scioccante questa malattia e i danni che può apportare, inoltre voi tutti che state leggendo il mio commento dovete sapere che in italia ogni anno quasi 100 persone muoino di tetano per non aver curato questa malattia in tempo

Antitetanica

Ogni 10 anni andrebbe fatta la vaccinazione chiamata antitetanica.

Lascia il tuo commento: