Torcicollo: cause cure e rimedi per il torcicollo

Il dolore al collo, noto come ‘torcicollo’, è un disturbo comune, anche se generalmente non c’è a di cui preoccuparsi.

Il torcicollo è tipicamente caratterizzato da dolore e difficoltà nel muovere il collo, specialmente se si cerca di girare la testa di lato. Un torcicollo può essere anche accompagnato da dolore alla spalla, mal di testa e dolore al braccio che rendono difficile il muovere la testa per guardare di lato o verso dietro.

Torcicollo: cause cure e rimedi per il torcicollo

Torcicollo

Il torcicollo / cause / cosa fare / durata / cura / rimedi

Di solito, il dolore o la rigidità migliorano dopo pochi giorni e non sono segni di un problema al collo o di una patologia grave di base. Il torcicollo può derivare da una distorsione dopo che si è tenuto il collo piegato in una posizione anomala (ad esempio, dormendo su troppi cuscini), o per una cattiva postura o ancora se si è stati in corrispondenza di uno spiffero per troppo tempo.

Tuttavia, spesso non c’è una causa evidente, e i medici in questi casi parlano di situazione “non specifica”.

Cause del torcicollo

Le cause più comuni del torcicollo sono le seguenti:

Strappo muscolare. La causa più comune del torcicollo è una distorsione o uno sforzo muscolare, soprattutto al muscolo elevatore della scapola. Situato sulla parte posteriore e laterale del collo, il muscolo elevatore della scapola  collega il collo con la spalla. Questo muscolo è controllato dal terzo e dal quarto nervo cervicale.

Il muscolo elevatore della scapola può strapparsi in molte comuni attività quotidiane, come:

  • Per aver dormito in una posizione scomoda per il collo
  • Per lesioni sportive
  • Per aver svolto un’attività che fa ruotare la testa da lato a lato, come il nuoto o la corsa.
  • Per aver assunto una cattiva postura
  • Per stress eccessivo, che può portare a tensioni del collo.
  • Per aver tenuto il collo in una posizione anomala per troppo tempo.
  • Meningite. Un torcicollo, con febbre alta, cefalea, nausea o vomito, sonnolenza e altri sintomi, può essere indicativo di meningite, un’infezione batterica che fa infiammare le membrane protettive del cervello e del midollo spinale. Anche altre infezioni possono causare i sintomi del torcicollo, come la meningococcica, un’infezione della colonna certebrale. Ogni volta che il torcicollo è accompagnato da febbre si consiglia di consultare immediatamente un medico.
  • Disturbi della colonna certebrale. Molti problemi della colonna certebrale possono portare alla rigidità del collo. Ad esempio, un’ernia del disco cervicale o l’artrosi cervicale possono portare alla rigidità del collo, poiché le strutture e le vie nervose nella colonna vertebrale sono tutte interconnesse.

Torcicollo cosa fare?

Qualunque sia la causa del dolore al collo o di un torcicollo, il consiglio è in genere lo stesso: mantenere uno stile di vita regolare, mantenersi attivi e prendere antidolorifici per alleviare i sintomi.

Altri consigli per il torcicollo sono i seguenti:

  • Assumere delle dosi regolari di paracetamolo, di ibuprofene o una combinazione dei due principi per controllare il dolore. Come alternativa alle compresse, si può strofinare sul collo un po’ di gel di ibuprofene. Seguire sempre le istruzioni di dosaggio indicate sulla confezione.
  • Provare a tenere una bottiglia di acqua calda o un panno caldo vicino al collo per ridurre i dolori e gli spasmi muscolari.
  • Dormire su un cuscino basso e rigido, ed evitare di usare due cuscini, perché questo potrebbe costringere il collo a piegarsi in modo innaturale.
  • Controllare la propria postura, in quanto una postura errata potrebbe aggravare il dolore e potrebbe anche averlo causato.
  • Evitare di guidare fino a quando il dolore o la rigidità non saranno guariti, poiché non si sarà in grado di girare la testa per visualizzare il traffico.
  • Se il collo è rigido, provare alcuni semplici esercizi senza forzarsi troppo, come inclinare la testa su e giù e da lato a lato, o ancora ruotare il collo verso sinistra e verso destra. Questi esercizi aiutano a rafforzare i muscoli del collo e ad ampliare le possibilità di movimento del collo stesso.

Torcicollo acuto

A volte ci si può svegliare al mattino con il collo bloccato da un lato. Questa situazione è nota come torcicollo acuto. Qualsiasi tentativo di muovere il collo provoca un dolore fortissimo.
Questo tipo di torcicollo può verificarsi dopo una lunga esposizione ad una corrente di aria fredda, o dopo che il collo è stato tenuto per troppo tempo in una posizione insolita. Rivolgersi al medico per un trattamento efficace e per escludere un’altra causa di base.

Quanto dura il torcicollo?

Il torcicollo acuto può richiedere anche una settimana per migliorare, anche se di solito dura 24 o 58 ore.

Problemi di natura nervosa o all’osso del collo

A volte il dolore al collo può essere causato dalla naturale “usura” che si verifica sulle articolazioni e alle ossa del collo. Questa situazione è chiamata spondilosi cervicale, e si tratta in pratica di un po’ di artrite.
È importante specificare che la spondilosi cervicale si presenta in genere con l’età, e spesso non ha sintomi. Ma in alcuni casi, i cambiamenti del collo possono causare rigidità e schiacciamento dei nervi circostanti, causando un dolore che si irradia dalle braccia, creando formicolio alle mani e alle gambe. Il dolore al collo causato da un nervo schiacciato è conosciuto come radicolopatia cervicale. Non sempre deriva dalla spondilosi cervicale: a volte può verificarsi dopo che il collo è stato tenuto a lungo in una posizione scomoda o sbagliata, o ancora se si è tenuta una postura sbagliata, o dopo che le braccia e le mani hanno vibrato (ed esempio dopo l’uso di utensili elettrici).

Il dolore può essere controllato con i consigli esposti in precedenza, ma se il dolore dura per più di quattro settimane si può pensare ad una risonanza magnetica per indagare meglio il problema che il collo presenta. Parlare col proprio medico di famiglia per avere consigli più specifici.

Diagnosi del torcicollo

Le diagnosi di torcicollo avvengono tramite test, raggi X, TAC e risonanza magnetica per determinare la causa della condizione di base. Il medico può valutare anche la storia del paziente, compresi gli eventi che precedono l’episodio del torcicollo. Sulla base delle diagnosi e dei test, il medico deciderà quale trattamento più adatto al caso.

Rimedi naturali per il torcicollo

Il torcicollo può provocare disagio e dolore, ecco alcuni dei rimedi molto efficaci per ridurre la rigidità del collo:

  • Trattamento a freddo con il ghiaccio: se compare un torcicollo improvviso, il rimedio potrebbe essere un trattamento con il ghiaccio per fornire rapido sollievo dal dolore, facendo un impacco con il cubetto di ghiaccio avvolto in un asciugamano che poi verrà posizionato sulla zona interessata.
  • Trattamento termico: applicare di un impacco caldo aiuta a sciogliere tensione e dolore al collo rigido. Questo perché il calore aumenta il flusso di sangue nei muscoli doloranti e, quindi, la rigidità si scioglie.
  • Trattamento alternato: alcune persone trovano un trattamento alternato con impacchi caldi e freddi estremamente utile. Applicare l’impacco caldo per 5-10 minuti e poi applicare l’impacco freddo per qualche minuto.
  • Esercizi per torcicollo: eseguire alcuni determinati esercizi per sciogliere la rigidità accumulata nella zona del collo è un ottimo aiuto. Un esempio: mantenere il collo dritto e guardare nella direzione in avanti, poi inclinare la testa lentamente da un lato della spalla e tenere la posizione per alcuni secondi, successivamente inclinare la testa dall'altra parte della spalla nello stesso modo.
  • Terapia di massaggio: un massaggio del collo rilascia la tensione dei muscoli e li render flessibili. In alcuni casi, invece di somministrare farmaci, i medici raccomandano per la terapia di massaggio. Tuttavia, il massaggio deve essere fatto da un terapeuta qualificato.
  • Farmaci per alleviare il dolore: questi possono essere sia in forma di pomata che di antidolorifici. Se si vuole optare per un’assunzione orale di farmaci per alleviare il dolore è fortemente raccomandato consultare il medico prima di assumere qualsiasi medicinale.

Torcicollo e cura

Rivolgersi al medico se il dolore o la rigidità non migliorano dopo pochi giorni, o se resistono agli analgesici comuni. Il medico esaminerà la situazione e farà domande per escludere eventuali gravi condizioni di base, e a quel punto potrebbe prescrivere un antidolorifico più forte come la codeina. Se il dolore o la rigidità si protraggono per alcune settimane, si dovrebbe chiedere al proprio medico di prendere in considerazione una clinica specializzata, o di fare delle iniezioni di antidolorifici.

Considerazione finale sul torcicollo

Questo articolo ha lo scopo di informare brevemente su come trattare il torcicollo e su come si può diagnosticare il problema, ma si consiglia vivamente sempre di rivolgersi ad un medico competente per una diagnosi più precisa e per eliminare gli inconvenienti causati dal torcicollo stesso. Anche se si tratta di una condizione innocua associata alla muscolatura del collo, non bisogna prendere la situazione alla leggera, soprattutto se il dolore persiste a lungo. Si devono prendere in considerazione anche gli effetti collaterali dei trattamenti del torcicollo, che vanno dalle reazioni allergiche ad un’eventuale paralisi che può essere causata da un intervento chirurgico.

Informazioni sulla problematica molto diffusa del torcicollo.

Malattie

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo torcicollo: cause cure e rimedi per il torcicollo

Cure per il torcicollo

Io ho provato il metodo del caldo e poi quello del freddo e funzionano alla perfezione!!!
Grz e saluti da Bari! :)

Torcicollo e antinfiammatorio

Ho provato il metodo dell' antinfiammatorio e ora sto alla grande!!!

Lascia il tuo commento: