Ulcera piedi: ulcera gambe

Ulcera del piede e della gamba: che cosa sono e cosa si può fare per curarle?

L'ulcera del piede e della gamba sono tipolgie di ulcera da non trascurare in quanto si tratta di una patologia assai dolorosa derivante in primis da un forte stato infiammatorio. Laddove non si riuscisse ad avere una cicatrizzazione delle ulcere, si parla di ulcere croniche. Questa situazione è presente soprattutto nelle persone anziane e in quelle persone affette da diabete per le quali l'ulcera nel piede è una manifestazione evidente della patologia.

Ulcera piedi ulcera gambe

Ulcera a piedi e gambe


Principali cause delle ulcere:

La cattiva circolazione, sia venosa che arteriosa, è la principale causa della comparsa delle ulcere.

Tra gli altri fattori che possono causare le ulcere alle gambe o ai piedi ricordiamo:

  • ulcere provocate da un trauma;
  • diabete;
  • alcune patologie dell'epidermide;
  • malattie legate alla circolazione del sangue, come ictus, angina e infarto;
  • infezioni.

Ulcere alle gambe legate alla cattiva circolazione arteriosa

Da studi fatti, risulta che circa il 10% delle ulcere presenti nelle gambe siano legate ad una cattiva circolazione arteriosa.

I piedi e le gambe avvertono una forte sensibilità al freddo e la pelle diventerà lucida ed assumerà una colorazione tendente al blu.

Purtroppo le ulcere agli arti inferiori, soprattutto alla gambe, sono molto dolorose e pare che il dolore aumenti stando a riposo e con le gambe sollevate.

Sollevarsi dal letto e mettersi seduti, può dare un pochino di sollievo, facendo in modo che il sangue affluisca verso i piedi.


Il diabete e le ulcere:

Il diabete è una patologia che purtroppo non riguarda solo il pancreas, ma tutto l'organismo.

Tra gli effetti collaterali del diabete parliamo dei danni che lo stesso causa al sistema nervoso.

In modo particolare la patologia del piede diabetico è data dal fatto che il diabete porta a non avvertire più la sensibilità e di conseguenza non si da molta importanza al problema.

La gravità sta proprio in questo: trascurando l'ulcera del piede di un diabetico si corre il rischio di avere seri problemi collaterali.


Ci sono cause che determinano la formazione di ulcere arteriose?

  • il fumo;
  • la pressione alta;
  • il diabete;
  • l' artrosi in particolare l'artrite reumatoide;
  • trombosi coronarica;
  • seri problemi di circolazione.

Questa patologia, oltre a provocare quanto poc'anzi accennato, provoca un leggero zoppicare accompagnato da forti crampi che in genere durano qualche minuto.

Si parla nel caso dello zoppicare, di dolore claudicante, cioè dolore legato alla deambulazione, anche se non tutte le persone che hanno le ulcere zoppicano.

Ci sarebbero dei rimedi, che se seguiti, potrebbero evitare il rischio della formazione di ulcere.

Tra le prime cause che incidono sulla formazione delle ulcere abbiamo il fumo ed il sovrappeso.

Facendo una dieta povera di grassi, zuccheri e mangiando tanta frutta si riducono i tassi di colesterolo e trigliceridi.

Fare tanto esercizio fisico, per rafforzare le pareti dei vasi sanguigni.

È ovvio che se il giorno dopo fanno parecchio male,basterà farlo presente al proprio personal trainer.


Semplice esercizio fisico da fare tranquillamente a casa:

  • acquistare scarpe comodo ed evitare che il piede vi sia costretto;
  • mantenere i piedi al caldo;
  • controllare tutti i giorni se le estremità non presentano lesioni;
  • farsi visitare da un podologo.


Ulcere venosa alle gambe:

Mentre le ulcere venose hanno un'incidenza pari al 10%, nel caso delle ulcere venose, la gamba ha un aspetto molto particolare:

  • è molto gonfia;
  • la parte che circonda l'ulcera, appare molto secca, seguita da un forte prurito;
  • l'ulcera di solito, se non ci sono infiammazioni, non è dolorosa;

  • di solito compaiono nella parte interna della gamba, appena sopra la caviglia.


Cause delle ulcere venose delle gambe:

Purtroppo si formano quando le valvole che collegano le vene superficiali e quelle più profonde, non funzionano bene.

Piccola parentesi sul sistema venoso:

  • è costituito da vene superficiali che si trovano tra la pelle ed i muscoli;
  • e da altre più profonde che invece si trovano tra i muscoli.

Sia le vene superficiali che quelle profonde sono collegate tra di loro attraverso un sistema di valvole che fanno si che il sangue raggiunga tutto il corpo.

Quando una di queste valvole non funziona, il sangue non fluisce correttamente dalle vene profonde a quelle superficiali.

Questa anomalia è una delle cause che provocano la formazione di vene varicose.


Ci sono situazioni che possono peggiorare la situazione ulcerosa venosa di una gamba?

  • Vecchie ulcere che possono aver danneggiato parte del sistema venoso;
  • lesioni di vario tipo come una frattura;
  • la formazione di coaguli di sangue nelle vene profonde ed in questo caso si parla di trombosi venosa profonda;
  • un intervento chirurgico;
  • lavori pesanti, come lo stare troppo in piedi oppure troppo seduti;
  • formazioni di flebiti, quello stato infiammatorio che riguarda le vene soprattutto quelle profonde;
  • una o più gravidanze;

  • sovrappeso.


Esiste una prevenzione per contrastare la formazione delle ulcere venose degli arti inferiori?

  • L'esercizio fisico in primo luogo, soprattutto camminare;
  • dieta povera di grassi e ricca di frutta e verdura;
  • perdere peso, in caso di obesità;
  • quando ci si siede, sollevare il più possibile le gambe, per impedire un eccessivo afflusso di sangue negli arti inferiori;
  • evitare l'accavallamento delle gambe, che impedisce il normale circolo sanguigno;
  • se fate un lavoro sedentario, oppure uno che richiede lo stare molto in piedi, è necessario modificare ogni tanto la postura, facendo qualche passo;
  • utilizzare delle calze elastiche, aiuta il sangue a circolare meglio; in questo caso però si tratta di presidi molto delicati che devono essere prescritti solo dal medico;
  • eseguire un controllo quotidiano di piedi e gambe per verificare se ci sono dei cambiamenti di qualsiasi genere;

  • la pedicure periodica è molto importante.


Come viene fatta una diagnosi di ulcera agli arti inferiori?

La prima prova evidente è la comparsa di un ulcera. Il medico in base alla localizzazione della stessa, stabilirà se si tratta di ulcera venosa o arteriosa.

Nel caso di ulcere arteriose, saranno queste ultime ad essere esaminate.

Nel caso di ulcere venose degli arti inferiori, si fa ricorso all'ecografia sia semplice, che all'eco color doppler per capire dove si è formata la trombosi venosa profonda.

Nel caso specifico delle ulcere, risulta fondamentale anche il controllo della pressione.

Tale controllo ci da delle indicazioni di massima, ma fa capire al medico se il sistema circolatorio è compromesso o meno.

In questo caso sarà compito del medico appurare le condizioni del paziente ed agire di conseguenza.


Trattamento per la cura delle ulcere agli arti inferiori:

Come detto prima sono diversi i fattori che possono causare la formazione di ulcere.

Pertanto risulta necessario arrivare alla causa prima del problema, facendo tutta una serie di controlli.

Se un paziente è diabetico, il controllo del tasso di zucchero nel sangue ed il suo conseguente bilanciamento con la terapia insulinica, di solito porta alla regressione e cicatrizzazione dell'ulcera.

In altri casi, l'ulcera viene trattata sia localmente, detergendo la lesione, sia con l'assunzione di anti infiammatori.

Se non viene riscontrata patologia alle arterie, le ulcere degli arti inferiori regrediscono con le cure appropriate.

Nel caso invece di arterie compromesse, la situazione è un pochino più complicata.

In questo caso bisognerà rivolgersi all'angiologo che deciderà per la terapia giusta.

Ma in nessun caso bisogna sottovalutare queste manifestazioni esterne, in quanto altro non sono che una avvisaglia di un problema interno.

Cause e cure per le ulcere agli arti inferiori

Malattie

Lascia il tuo commento: