Unghie dei piedi (cura)

Le unghie dei piedi sono delle strutture piatte e dure che aderiscono alle dita dei piedi, in modo da proteggerle; le unghie sono costituite essenzialmente dalla cheratina, una proteine fibrosa, le cui cellule vengono prodotte all’interno della matrice che si trova alla base dell’unghia, nella piega prossimale: la matrice determina la forma e lo spessore dell’unghia che si sviluppa sul letto ungueale.

Le unghie dei piedi in generale: Alla base dell’unghia, sulla piega prossimale, si trova la cuticola, che protegge l’unghia dalle infezioni e da qualsiasi agente esterno; la radice dell’unghia appare come una mezza luna bianca, dalla quale si estende l’intera unghia.

Unghie dei piedi (cura)

Unghie dei piedi

Quanto crescono le unghie dei piedi?

Le unghie dei piedi crescono di circa 2 o 3 millimetri al giorno, di conseguenza una intera unghia impiega dai 12 ai 18 mesi per ricrescere completamente.

La cura delle unghie dei piedi

La cura delle unghie dei piedi è importantissima, in quanto i cambiamenti nella forma o nel colore delle unghie possono essere un sintomo di una malattia alla base, di conseguenza se si notano strani segni o cambiamenti delle unghie dei piedi, si consiglia di rivolgersi al proprio medico; in alcuni casi, l’aspetto insolito delle unghie non indica una patologia alla base, ma può dipendere da infezioni di origine fungina o batterica.
Nella maggior parte dei casi, comunque, per mantenere le unghie dei piedi in buona salute, è sufficiente dedicarsi alla cura delle unghie, mantenendole sempre pulite, asciutte e ben curate; per la cura delle unghie, è necessario utilizzare strumenti adeguati e assolutamente puliti, mantenendo, prima di effettuare il trattamento, se necessario, i piedi in acqua per 5 o 10 minuti, in modo da rendere le unghie più morbide.
Nel tagliare le unghie, innanzitutto, bisogna sia utilizzare degli strumenti adatti, sia fare molta attenzione per evitare che le unghie diventino incarnite; per prevenire questa fastidiosa condizione delle unghie, inoltre, è importante indossare scarpe che abbiano uno spazio sufficiente per le dita, quindi per le unghie, in quanto le scarpe con la punta troppo stretta contribuiscono ad incarnire le unghie.
Le unghie incarnite, infatti, sono un problema piuttosto diffuso, caratterizzato dalla presenza di una parte dell’unghia, vale a dire le estremità, sotto la pelle; questo disturbo può dipendere da diverse condizioni, un taglio troppo dritto delle unghie, l’abitudine di indossare scarpe troppo strette o altre.
Non bisogna assolutamente cercare di rimuovere l’unghia incarnita, in quanto si potrebbe provocare una infezione; se il problema persiste, occorre rivolgersi ad uno specialista.

Consigli per la cura delle unghie dei piedi

Se le unghie dei piedi sono fragili e tendono a spezzarsi, si consiglia di tagliarle sempre abbastanza corte e di applicare, dopo aver fatto la doccia, una crema sulle unghie, ad esempio la crema corpo o, ancor meglio, la crema per le mani.

Si consiglia, inoltre, di indossare scarpe comode e di evitare qualsiasi condizione che potrebbe danneggiare le unghie.

Le unghie dei piedi rovinate o malate

Le unghie dei piedi, molto spesso, possono apparire rovinate o malate, a causa di una patologia specifica delle unghie o di una patologia generale; le unghie, come la pelle, possono indicare una condizione anomala o un disturbo dell’organismo, infatti, molto spesso, le unghie cambiano la propria struttura o il proprio colore, a causa di una insolita condizione di salute. Le creste in rilievo sulle unghie, in genere, indicano una carenza di ferro, tipica dell’anemia, al contrario le linee di Beau, depressioni lineari ed, in genere, orizzontali, rappresentano i punti in cui la crescita dell’unghia si interrompe, a causa di un trauma, di una infezione o di un’altra condizione patologica. Sono numerose le condizioni che rendono le unghie dei piedi rovinate o malate ed ognuna di queste condizioni indica una specifica condizione dell’organismo, di conseguenza è necessario rivolgersi ad un medico per effettuare una corretta diagnosi.

Unghie dei piedi e traumi

I traumi sono una delle cause più comuni delle unghie rovinate o malate; esempi di traumi sono le compressioni del letto ungueale, che possono dipendere dall’utilizzo di scarpe troppo strette o da altre condizioni, l’applicazione frequente di smalti, l’esposizione ripetuta delle unghie ad ambienti umidi, la limatura eccessiva o aggressiva delle unghie e così via.

Unghie dei piedi e infezioni come funghi e micosi

Le infezioni sono delle patologie delle unghie, di origine fungina o batterica; la riproduzione di questi microrganismi, all’interno dell’unghia, può danneggiare i tessuti, in modo diverso a seconda del tipo di agente patogeno. Le infezioni sono la causa principale delle malattie delle unghie dei piedi; le infezioni di origine fungina, in genere, si manifestano con il cambiamento del colore, della forma e della consistenza delle unghie, mentre le infezioni di origine batterica, di solito, causano una sensazione di dolore ed un cambiamento nella struttura dell’unghia.

Altre patologie che possono coinvolgere le unghie dei piedi

I traumi e le infezioni riguardano direttamente le unghie, tuttavia altre condizioni dell’organismo possono causare cambiamenti nelle unghie; le cause più comuni sono le patologie del sistema circolatorio, i disturbi del fegato, la carenza di vitamine o la malnutrizione e le malattie della pelle.

Le unghie dei piedi gialle

Le unghie dei piedi gialle possono dipendere da diverse condizioni e malattie, ma, in alcuni casi, anche da scorrette abitudini; molto spesso, infatti, si applicano sulle unghie dei piedi gli smalti colorati, ad esempio di colore rosso, giallo o arancione, senza stendere uno strato di smalto protettivo sulla superficie dell’unghia, di conseguenza, una volta rimosso lo smalto, le unghie dei piedi possono rimanere macchiate di colore giallo.
In alcuni casi, il colore giallo delle unghie dei piedi indica lo sviluppo di una patologia, ad esempio di una infezione di origine fungina; in altri casi, le unghie dei piedi gialle possono dipendere da altre condizioni, ad esempio l’esposizione dei piedi ad ambienti nei quali le unghie non riescono a respirare.
Le unghie dei piedi gialle, in genere, sono accompagnate da altri sintomi che permettono di individuare la causa di questo disturbo, quali l’aumento dello spessore delle unghie stesse, la fragilità delle unghie e la tendenza delle unghie a rompersi.

In ogni caso, occorre richiedere il parere di un medico, se il problema delle unghie dei piedi gialle persiste, in modo da, innanzitutto, valutare se si tratti di una condizione normale o patologica e, nel secondo caso, intraprendere un trattamento adeguato.

Il trattamento delle unghie dei piedi gialle dipende dalla causa di questo disturbo, infatti, in alcuni casi, è sufficiente aspettare che l’unghia ricresca, mentre, in altri casi, è necessario intraprendere un trattamento vero e proprio; le condizioni che richiedono un trattamento sono, nella maggior parte dei casi, le infezioni.

Consigli per prevenire le unghie dei piedi gialle

Per prevenire la condizione di unghie dei piedi gialle, si consiglia di

  • indossare sempre calze pulite
  • indossare scarpe che lascino respirare il piede
  • evitare di camminare a piedi scalzi in zone pubbliche
  • evitare l’esposizione dei piedi nudi ad ambienti eccessivamente umidi
  • utilizzare un asciugamano e dei vestiti personali, in modo da evitare qualsiasi possibile contagio di infezioni fungine
  • mantenere i piedi e le unghie sempre asciutti e puliti

Le unghie dei piedi nere

Le unghie dei piedi nere, in genere, dipendono da un trauma, quindi il colore nero non è altro che un ematoma, ovvero un accumulo di sangue sotto le unghie. Il colore nero delle unghie, quindi, è accompagnato da una sensazione di dolore e da altri sintomi, perciò, molto spesso, è necessario rivolgersi ad un medico per alleviare questa condizione di disagio. Sebbene la principale causa delle unghie dei piedi nere siano i traumi accidentali, anche le infezioni di origine fungina possono provocare questa condizione.
In alcuni casi, la colorazione nera delle unghie dei piedi persiste, di conseguenza, occorre richiedere il parere di un medico, in altri casi, questa condizione anomala è temporanea, quindi è sufficiente aspettare che l’unghia ricresca e riprenda il proprio colore normale: le unghie, di solito, crescono dai 2 ai 3 millimetri al mese, perciò può essere necessario aspettare alcuni mesi, prima che l’unghia riprenda completamente la propria colorazione.
Il trattamento da intraprendere, in caso di unghie dei piedi nere, varia a seconda della causa, perciò bisogna, innanzitutto, individuare la causa di questo disturbo; il medico può prescrivere dei farmaci da assumere, tuttavia, nella maggior parte dei casi, questo tipo di trattamento non è richiesto.

Consigli per prevenire le unghie dei piedi nere

Per prevenire le unghie dei piedi nere, può essere sufficiente:

  • tagliare le unghie ad una lunghezza intermedia, evitando di tagliare troppo corte
  • indossare delle scarpe comode, in modo da evitare che le unghie sia costrette in uno spazio troppo stretto
  • indossare delle calze per proteggere i propri piedi
  • evitare di camminare a piedi nudi, in modo da evitare qualsiasi trauma delle unghie
  • mantenere i piedi e le unghie puliti ed asciutti
  • indossare calze e scarpe pulite

Le unghie dei piedi bianche

Le unghie dei piedi, molto spesso, possono apparire bianche, di solito a causa di un trauma o di una infezione di origine fungina; queste sono le due cause più comuni, tuttavia la colorazione bianca delle unghie può dipendere anche da altri fattori. I traumi non sono una condizione grave delle unghie, tuttavia possono causare la comparsa di macchie bianche; esempi di traumi sono la caduta di un oggetto pesante sull’unghia o la pressione eccessiva sulle unghie da parte, ad esempio, della punta delle scarpe.
In caso di trauma, le macchie bianche sulle unghie dei piedi non persistono per molto tempo, in quanto è sufficiente aspettare che l’unghia ricresca perché l’unghia riprenda il proprio colore naturale.
In caso di trauma, non occorre adottare un trattamento specifico, tuttavia è necessario proteggere le unghie dei piedi da tutte quelle condizioni che potrebbero peggiorare l’entità del trauma.

Unghie dei piedi e le infezioni di origine fungina

Le infezioni di origine fungina tendono a svilupparsi soprattutto se le unghie sono esposte a condizioni di umidità eccessiva; il primo sintomo di un’infezione di questo tipo consiste nella formazione di un piccolo puntino bianco che tende ad aumentare di grandezza fino a ricoprire l’intera superficie dell’unghia: l’espansione della macchia bianca sull’unghia corrisponde alla diffusione dei funghi all’interno dell’unghia.
Il colore bianco può diventare, successivamente, più scuro, quasi giallo; la superficie dell’unghia, in caso di infezione di origine fungina, può diventare ruvida ed, in alcuni casi, si può avvertire una sensazione di dolore.
E’ possibile prevenire le infezioni di origini fungina, cambiando le calze ogni giorno, evitando di camminare a piedi nudi nei luoghi pubblici ed intraprendendo con tempestività un trattamento, in modo da evitare la diffusione dell’infezione a tutte le unghie dei piedi.

Il trattamento delle unghie dei piedi colpite da infezione fungina

In caso di infezione fungina, è necessario intraprendere un trattamento con dei farmaci, che devono essere prescritti dal proprio medico; contemporaneamente al trattamento, è necessario fare molta attenzione alla cura della propria igiene: occorre mantenere le dita e le unghie dei piedi sempre asciutte, cambiare le calze ogni giorno, evitare di indossare le scarpe dentro casa, preferendo delle comode pantofole ed adottare altri piccoli accorgimenti.

Le unghie dei piedi incarnite

Le unghie dei piedi vengono dette incarnite se una o entrambe le estremità dell’unghia si trovano al di sotto della pelle; in genere, l’unghia incarnita diventa più dura, quindi la pelle appare gonfia, rossa ed, in alcuni casi, si può avvertire una sensazione di dolore. Nella maggior parte dei casi, l’unghia che tende a diventare incarnita è quella dell’alluce; si tratta di una condizione piuttosto comune, soprattutto negli adolescenti e negli adulti.
Le cause delle unghie incarnite possono essere diverse, quali il fattore ereditario, il trauma causato da un oggetto pesante caduto sulle unghie o da qualsiasi altra condizione di pressione esercitata ripetutamente sulle unghie, l’abitudine di indossare scarpe eccessivamente strette, l’abitudine di tagliare le unghie troppo corte ed altre ancora.

Trattamento per unghia incarnita

L’unghia incarnita, nelle prime fasi, non risulta infetta, quindi si può intraprendere un trattamento fai da te; si consiglia di immergere il piede, alcune volte al giorno, in acqua tiepida e di massaggiare, con delicatezza, la zona interessata; il piede, quindi, deve essere asciugato e mantenuto sempre asciutto.
Non bisogna, al contrario, cercare di eliminare l’unghia incarnita o tagliare ripetutamente l’unghia, in quanto si potrebbe favorire l’insorgenza di una infezione; se la condizione delle unghie incarnite persiste per molto tempo, si consiglia di rivolgersi ad uno specialista.

Prevenzione unghia incarnita

Per prevenire la formazione di unghie incarnite, si consiglia di non tagliare le unghie troppo corte o eccessivamente arrotondate; bisogna, quindi, indossare scarpe comode o non eccessivamente strette, soprattutto nella parte anteriore.
Infine, è necessario mantenere i piedi sempre asciutti e puliti.

Le unghie dei piedi che cadono

Le unghie dei piedi devono essere curate, in quanto una scarsa cura delle unghie dei piedi può provocare diversi danni, quali il cambiamento del colore, l’aumento dello spessore, la caduta delle unghie ed altri ancora.
La caduta delle unghie dei piedi si manifesta, inizialmente, con il distacco di una parte dell’unghia dal letto ungueale; la parte dell’unghia distaccata, quindi, difficilmente resta legata al resto dell’unghia, ma tende a cadere.

La caduta delle unghie dei piedi può dipendere da diverse cause, quali le lesioni, i traumi ed altre condizioni meno conosciute; la caduta delle unghie dei piedi, infatti, può dipendere anche da altre patologie dell’organismo come ad esempio:

  • Le lesioni ed i traumi sono la causa principale della caduta delle unghie dal letto ungueale; in genere, questa condizione è accompagnata anche da altri sintomi. La condizione di unghie che cadono interessa, di solito, le persone soggette ad infortuni e le persone che indossano scarpe troppo strette.
  • Le infezioni di origine fungina possono essere la causa della caduta delle unghie; infatti, se l’infezione non viene trattata, la parte dell’unghia di colore bianco tende a distaccarsi completamente dal letto ungueale e cade.

Trattamento per le unghie dei piedi che cadono

In caso di unghia che cade, è necessario mantenere estremamente pulita la pelle, in modo da favorire una rapida ricrescita dell’unghia e da evitare il rischio di infezione. Inoltre, in caso di infezione fungina, bisogna prevenire la diffusione dei funghi ed applicare una crema antimicotica o assumere un altro farmaco, secondo la prescrizione del medico. Occorre, infine, evitare di camminare a piedi nudi in ambienti pubblici ed indossare calzature comode, non troppo strette. Indipendentemente dal trattamento, è necessario aspettare che l’unghia ricresca: questo processo può durare alcune settimane o alcuni mesi, a seconda delle condizioni dell’unghia.

Le unghie dei piedi spesse

Le unghie dei piedi che diventano spesse sono una condizione comune a molte persone, ma, fortunatamente, questo problema può essere facilmente trattato. Le cause dell’aumento di spessore delle unghie dei piedi sono numerose, tuttavia le più comuni sono le infezioni fungine, i danni fisici alle unghie, quali le lesioni, ed alcune malattie della pelle.

Il trattamento

Il trattamento di questa condizione delle unghie dei piedi dipende dalle cause, infatti se l’aumento di spessore dipende da un danno fisico, non occorre adottare alcun tipo di trattamento, ma è necessario aspettare che l’unghia ricresca; se, al contrario, l’aumento di spessore dipende da una infezione fungina, bisogna rivolgersi al proprio medico, in modo da intraprendere un trattamento adeguato con tempestività.
In entrambi i casi, comunque, è necessario mantenere i propri piedi puliti ed asciutti, cambiare le calze ogni giorno ed indossare scarpe comode.

Considerazione finale sulla cura delle unghie dei piedi

Le unghie dei piedi devono essere curate adeguatamente, infatti, se non si esegue una corretta cura delle proprie unghie, le unghie possono diventare spesse, gialle, nere, bianche, fragili, incarnite, rovinate o malate; una corretta cura delle proprie unghie, al contrario, può prevenire queste condizioni.

Prendersi cura delle proprie unghie dei piedi è molto importante.

Malattie

Lascia il tuo commento: