Uretrite gonococcica: Blenorragia

La blenorragia è una malattia venerea molto diffusa soprattutto in situazioni dove è presente scarso igiene sia della persona che dell'ambiente che la circonda.

Uretrite gonococcica chiamata anche blenorragia è una infiammazione del canale uretrale, a causa del gonococco ed è la più frequente fra le malattie veneree. L' Uretrite gonococcica si trasmette generalmente per via diretta mediante rapporti sessuali pero' in casi in casi meno frequenti, la blenoraggia può pure trasmettersi per via mediata ovvero a causa di lenzuola, vestiti o biancheria imbrattata di pus blenorragico ed e questa via mediata che può talvolta determinare l'insorgenza di vere e proprie epidemie, soprattutto in luoghi in cui le condizioni igieniche lasciano spesso a desiderare.

Uretrite gonococcica Blenorragia

Uretrite gonococcica

Cause della Uretrite gonococcica

Come anticipato in parte, tra le cause che favoriscono il contagio da Uretrite gonococcica vanno in primo luogo ricordate alterazioni anatomiche dovute al meato urinario grande che rendono più facile l'ingresso dell'agente patogeno ed il rapporto sessuale continuo, prolungato e ripetuto, in particolare se compiuto durante o subito dopo il periodo mestruale della donna, una insufficiente igiene dei genitali ed in genere tutte quelle condizioni che favoriscono o determinano una congestione venosa degli organi pelvici.

A seconda del suo decorso si distingue una blenorragia acuta ed una blenorragia cronica.

Avvenuto il contagio, i gonococchi si trovano in grande quantità sui genitali esterni e all'orifizio del meato uretrale esterno e se non vengono asportati meccanicamente con la lavatura, trovando nel meato un favorevole terreno e come è facile immaginare vi si sviluppano copiosamente.

I sintomi della uretrite gonococcica

In prima giornata, dopo l'avvenuto contagio, l'ammalato non avverte sintomi particolari e alcun disturbo mapoi nella seconda o terza giornata comincia a manifestarsi un leggero senso di prurito in corrispondenza dell'estremità distale del canale uretrale, la cui compressione provoca la fuoriuscita di una goccia biancastra sieromucosa, costituita da cellule epiteliali sfaldate e da gonococchi.

Purtroppo il processo infettivo rapidamente evolve; la secrezione aumenta, facendosi via via più lattiginosa, poi giallastra, giallo-verdastra e sempre più abbondante accompagnati da bruciori sempre più crescenti.

Tra i sintomi soggettivi che maggiormente recano disturbo al paziente vanno tenuti in considerazione i fenomeni di eccitazione sessuale causati dallo stato di congestione in cui si trova l'uretra, come ad esempio l'erezione si verifica con particolare insistenza qualora il la persona contagiata da uretrite gonococcica si trovi in posizione supina al caldo e rilassato.

Un altro sintomo caratteristico della malattia è l'emissione di urina a getto sottile intermittente oltre a pallori improvvisi, perdite di appetito e di la vivacità.

La malattia, se non curata subito in tempo, purtroppo può evolversi allo stato cronico e da allora la secrezione si riduce di quantità fino a scomparire completamente durante la giornata mentre al mattino si rende però evidente sotto forma di qualche gocciolina bianco trasparente.

La blenorragia è una malattia colpisce anche le donne, nelle quali spesso l'unico sintomo allarmante è costituito da una secrezione giallo-verdastra.

Fortunatamente oltre che per i vari sintomi conosciuti il riconoscimento della malattia è facile perché con una piccola analisi in caso di blenorragia appaiono nel campo d'osservazione i gonococchi a forma di chicchi di caffè contenuti all'interno dei granulociti neutrofili.

Solitamente la terapia contro la uretrite gonococcica si avvale con successo di antibiotici ad ampio spettro e farmaci appositamente concepiti e la guarigione è in genere completa e definitiva.

Informazioni utili sulla blenorragia (Uretrite gonococcica)

Malattie

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo uretrite gonococcica: Blenorragia

è il migliore articolo che ho trovato che tratti questa malattia... ovviamente se ne può parlare solo con chi ha provato la malattia

Uretrite gonococcica: Blenorragia

l'articolo si è dimostrato molto persuasivo e molto informato, da prendere in considerazione in ogni sua angolazione. complimenti e grazie...

Lascia il tuo commento: