Vaccinazione per la tubercolosi

Il Bacillus Clamette Guerin (BCG) è una vaccinazione tubercolosi che fornisce una protezione contro il Mycobacterium tuberculosis, il principale batterio responsabile della omonima malattia.

Esiste una vaccinazione contro la tubercolosi? La vaccinazione anti tubercolosi è molto utile per curare le persone originarie dei Paesi in via di sviluppo poichè nelle suddette zone la TBC è assai diffusa a causa di inosservanze igienico sanitarie, da stati protratti di malnutrizione della popolazione locale che favoriscono questa malattia.

La tubercolosi (nota come TBC o bacillo di Kock) è una affezione polmonare, ma può anche colpire altre parti del nostro corpo come i reni, le ossa, o le articolazioni.

Vaccinazione per la tubercolosi

Vaccino contro la tubercolosi

Essa può causare anche casi di meningite, o può essere associata all’AIDS.

La tubercolosi può diventare una condizione molto grave per il soggetto che la contrae, però può essere efficacemente trattata e solitamente si assiste ad un pieno recupero dalla maggior parte delle forme tubercolotiche.

Come si trasmette la tubercolosi:

La tubercolosi si contrae per via aerea, attraverso delle goccioline di saliva che vengono espulse dall’organismo del malato infetto, attraverso dei colpi di tosse, degli starnuti. Si può contrarre oltremodo mangiando della carne infettata, mentre è rarissimo il contagio per il contatto di un individuo con dell’espettorato infetto.

Comunque per essere infettati occorre che la carica infettante sia veramente alta, nonché particolarmente virulenta e soprattutto dal fatto che il nostro organismo sia già debilitato. Inoltre è radicata nell’Africa sahariana e nell’Asia, onde per cui se avete intenzione di andare in vacanza, di lavorare o di vivere in una di queste zone al alto rischio vi consiglio di farvi vaccinare.

Quanto dura la cura per la tubercolosi:

La durata della cura può andare dai 6 fino ai 24 mesi e se il paziente non si dimentica di prendere i farmaci che gli vengono prescritti, dovrebbe poter sconfiggere la suddetta infezione.

Altri tipi di tubercolosi:

  • bovina (un paziente si può infettare mangiando questa carne)
  • aviaria (leggete uccelli)
  • murino (vedete topo)
  • da animali a sangue freddo (serpenti, lucertole, insetti).

Sintomi della tubercolosi:

Premessa

La stragrande maggioranza dei pazienti affetti da Mycobacterium tuberculosis non presenta una sintomatologia, per cui l’infezione è latente e difficilmente diventerà TBC conclamata, la quale se non trattata potrà portare alla morte delle persone che avrà infettato.

II sintomi variano a seconda degli organi colpiti

  • Nella TB polmonare potrebbero consistere nel manifestazione di una fastidiosa e ripetuta tosse, nel dolore toracico.
  • Nella TB ossea potrebbero essere presenti dei dolori ossei, un senso di debolezza, del liquido nel ginocchio, tessuto osseo che viene distrutto gradatamente.
  • Nei reni potrebbero manifestarsi con dei casi di anemia (riduzione drastica del numero dei globuli rossi e del ferro)
  • nella TB intestinale potrebbero determinare dei reflussi gastro esofagei, casi di stitichezza.

Informazioni sul vaccino Bacillus Calmette Guerin anti tubercolosi:

Il BGC è ottenuto da una forma attenuata di un batterio strettamente collegata alla TB umana. Non contiene mercurio; le materie prime utilizzate per fare il vaccino non sono di origine animale . Poiché tale microrganismo è debole, il Bacillus Calmette-Guerin non provoca nessuna malattia, ma dà luogo alla produzione degli anticorpi che rinforzando il nostro sistema immunitario. Il sopraccitato vaccino viene iniettato per via endovenosa ed al 90% genera delle bolle nella zona delle persone punte, che scompariranno da sole entro 15 giorni.

Esami e test per rilevare la tubercolosi

  • L’esame cutaneo della tubercolina
  • Mantoux test (viene iniettato nell’utente una piccola quantità di bacilli di bacilli tubercolari, per vedere la sua reattività)
  • RX toracico (per vedere se l’infezione è presente nei polmoni)
  • esame dell’espettorrato (i fluidi delle mucose respiratorie sono osservati al microscopio)
  • esame delle urine (nel caso abbiate bruciori, fastidi alle vie urinarie)
  • lastra alle ossa (quando avete dolori osteoarticolari).

Una positività del test della tubercolosi indica che l’utente ha contratto l’infezione suddetta, tuttavia non è detto che per forza il bacillo si attiverà e farà ammalare tale soggetto. In tal caso in via precauzionale si somministrerà al paziente un farmaco antitubercolare come l’Isoniziade (per uccidere il batterio mentre è ancora inattivo). L’efficacia della prevenzione del BCG è intorno all’80% delle forme più gravi inerenti la TBC nei bambini (come la meningite), mentre tale percentuale si abbassa per scongiurare l’insorgenza di malattie polmonari negli adulti.

Soggetti che devono sottoporsi alla vaccinazione anti tubercolosi:

Il vaccino è consigliato per:

  • i neonati che dovranno stare a contatto (o vivere), con un malato di tubercolosi in fase contagiosa (non curati, o che si sono curati male)
  • i neonati ed i bambini che sono nati in aree ad alta incidenza di TBC e successivamente sono emigrati in Italia, o in Europa
  • i piccoli che hanno i genitori, o i nonni originari di quegli Stati dove la presenza della citata patologia è diffusissima
  • gli adolescenti provengono da paesi dove è presente la tubercolosi
  • i ragazzini al di sotto dei 16 anni sono entrati in contatto con qualche persona che è affetta dalla tubercolosi polmonare
  • gli individui che hanno meno di 35 anni e fanno il tecnici di laboratorio
  • i soggetti che lavorano a stretto contatto con gli animali (come gli allevatori, i veterinari, coloro che hanno un negozio di animali per citare alcune categorie di lavoratori a rischio)
  • i lavoratori di aziende sanitarie
  • lo staff che lavora nelle prigioni con prigionieri infettati dalla tubercolosi
  • per il personale dei ricoveri per i senzatetto
  • per gli anziani
  • per i volontari che aiutano i rifugiati ambientali, politici.

Persone che non dovrebbero essere vaccinate

  • la gente che ha riportato una positività nel test della tubercolina
  • chi ha avuto una grave intolleranza a qualche sostanza usata nel vaccino
  • coloro che hanno avuto un passato di storia di TBC
  • chi è già stato vaccinato contro questo Bacillo di Rock (BK)
  • la gente che ha il sistema immunitario indebolito (da un trattamento chemioterapico, o immunosoppressore, o da altre cause)
  • coloro che hanno la leucemia, o un linfoma
  • le donne gravide (a meno che i benefici non superino i possibili rischi).

Trattamento a base di farmaci per la cura della tubercolosi:

I farmaci attuali per fronteggiare la tubercolosi sono:

  • il citato Isoniziade antibiotico
  • la Rifampicina
  • l’Etambutolo
  • la Pirazinamide (utilizzata nei casi difficili da curare).

Essi sono utilizzati insieme (generalmente si usano i primi due) e poi si deve segue una terapia di mantenimento.

Vaccino anti tubercolosi (a cosa serve e quando serve il vaccino contro la tubercolosi)

Malattie

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo vaccinazione per la tubercolosi

Tubercolosi e vaccino BCG

La B di BCG non è l'iniziale di Bacillo bensì l'iniziale di Bordet Jules medico e batteriologo premio Nobel nel 1919 per i suoi studi sull'immunologia. Il bacillo della tubercolosi viene anche chiamato bacillo di Koch (BK) e non di Roch.

Lascia il tuo commento: