Valeriana officinalis

La Valeriana o Valeriana officinalis è una pianta erbacea officinale appartenente alla famiglia delle Valerianaceae. Il suo habitat corrisponde a fossi, paludi, luoghi umidi. La valeriana è una pianta ricca di proprietà e principi attivi e contiene olii essenziali ed alcaloidi. È nota in erboristeria per agire come tranquillante, sedativo, sonnifero in quanto favorisce il sonno, analgesico perché calma il dolore, antispastico e anticonvulsivo. La Valeriana è un'erbacea perenne, alta 60-150 cm, a breve rizoma densamente radicato; fusto eretto, solcato; foglie pennatosette. Tutta la pianta ha odore sgradegole e penetrante, acre e ripu­gnante.

Valeriana officinalis

Valeriana


Valeriana

Nome comune: Valeriana
Famiglia: Valerianaceae
Parti usate: apparato radicale.
Raccolta: primavera e autunno.

Proprietà della valeriana

Le proprietà della Valeriana sono simili a quelle dei principali tranquillanti e solitamente viene consigliata nei casi di depressione nervosa ed esaurimento, insonnia e dolori. La valeriana è conosciuta per la maggioranza delle persone per essere un aiuto per i problemi di insonnia e soprattutto si accentua se all’infuso si abbina un bagno con il decotto, prima di coricarsi.


Valeriana contro i dolori

Nel caso di dolori la Valeriana risulta utile per alleviare dai dolori sciatici e reumatici grazie al suo effetto analgesico (anche con applicazioni esterne). Un infuso di Valeriana prima di coricarsi (mezz'ora o un'ora prima) è un ottimo rimedio per l'insonnia, mentre l'impacco di valeriana è consigliato per i dolori in caso di contusioni, lombaggini, sciatica, stiramenti muscolari e dolori reumatici.


Principi attivi della valeriana:

  • valepotriati
  • olii essenziali
  • glucoside
  • tannini
  • mucillagini


Componenti della valeriana:

  • acidi formico,
  • valerianico e isovalerianico,
  • olio ete­reo,
  • tannino,
  • gomma,
  • resina,
  • sali.

Azione farmacodinamica della valeriana:

  • cardiotonica,
  • sedativa,
  • vermifuga,
  • ipotensiva,
  • antiepilettica

Impiego della della valeriana:

  • ipereccitabilità, astenia psichica, aritmia, epilessia, isterismo, plessalgia, metrospasmo, depressione.


Curiosità:

  • Il forte odore ha azione di richiamo sui gatti .
  • Un uso prolungato e dose eccessiva stimolano il sistema nervoso cerebro-spinale dando sintomi di eccitazione ed avvelenamento.
  • Il nome Valeriana deriva dal latino “valere” = “star bene, vigoroso, sano” e fa riferimento all’uso della pianta.

Valeriana officinalis comoda e naturale contro varie problematiche.

Erbe officinali piante medicinali

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo valeriana officinalis

La valeriana cura ansia e attacchi di panico ?

vorrei sapere se' la valeriana cura anche forti crisi d'ansia e attacchi di panico e' la prima volta che li compro sono a gocce 60 ml come usarle perche' io non ce la faccio piu' sono debilitata non riesco a deglutire perche' mi affogo e mi blocca il respiro e poi sto' malissimo .....in attesa di una vostra risposta ....grazie e cordiali saluti

Lascia il tuo commento: