Varicocele primo e secondo terzo grado

Esistono vari gradi per identificare il problema varicocele ma andiamo passo passo: L’apparato riproduttivo maschile è responsabile della produzione, la maturazione, e il trasporto degli spermatozoi, questo apparato è una entità complessa, lo sperma prodotto nei testicoli è trasportato attraverso il condotto del sistema genitale e depositato presso l'uretra durante l'eiaculazione seguita da emissione, le anomalie all'interno dell’apparato riproduttivo maschile possono avere rilevanti ripercussioni sulla salute, è necessario seguire l’insieme delle azioni per determinare la natura della anomalia e determinare il trattamento più appropriato,  il cancro ai testicoli, per esempio, può presentarsi come una massa scrotale ed è fonte di grande preoccupazione, richiede un intervento tempestivo, altre anomalie , come il varicocele, possono essere benigne o causare un ritardo della crescita dei testicoli nei maschi adolescenti o ridurre la fertilità negli adulti, è quindi importante rivolgersi immediatamente al medico quando si identifica una massa scrotale o un grumo durante l'esecuzione di un esame testicolare , è importante conoscere l’esatta progressione che porta alla formazione di un varicocele: il funicolo spermatico è la struttura che fornisce l'apporto di sangue al testicolo e contiene i vasi deferenti che trasportano gli spermatozoi dal testicolo al pene e all'uretra, il funicolo spermatico passa attraverso il canale inguinale e continua nello scroto, il plesso pampiniforme è un insieme di vene interconnesse, che drenano il sangue dai testicoli e si trova all'interno del funicolo spermatico, esso ha  un ruolo funzionale importante nel mantenimento della temperatura dei testicoli per la produzione dello sperma, il plesso pampiniforme raffredda il sangue nelle arterie dei testicoli contribuendo a mantenere una temperatura testicolare ideale, essenziale per la produzione degli spermatozoi.

grado del varicocele

Ogni grado del varicocele

 

Il varicocele consiste in ingrandimenti anomali delle vene dello scroto, simili alle vene varicose della gamba, e spesso si formano durante la pubertà, possono diventare più grandi e quindi più evidenti con il tempo, circa il 15% degli uomini hanno contratto un varicocele e circa il 30% degli uomini con problemi di fertilità hanno un varicocele.

Causa del varicocele

L'esatta causa del varicocele rimane sconosciuta, nonostante il fatto che i medici e gli scienziati hanno osservato questo fenomeno fin dall’inizio della medicina,  il drenaggio ridotto di sangue dallo scroto con il reflusso di sangue dalla cavità addominale aumenta la temperatura scrotale di due o tre gradi, il testicolo, a differenza dell’ovaio, funziona meglio a temperature inferiori rispetto alla temperatura addominale, la minore temperatura scrotale associata ad un varicocele induce, col tempo,  danni ai testicoli, soprattutto quando nelle gonadi sono presenti alcune tossine.

Sintomi di varicocele

Il varicocele è di solito asintomatico, ma può essere accompagnato da dolore ai testicoli o sensazione di trascinamento scrotale, soprattutto quando si sta in piedi per molto tempo, infatti, in posizione supina, il dolore si attutisce.

Il varicocele può causare un dolore maggiore se le vene sviluppano la tromboflebite, la valutazione dei pazienti con dolore scrotale deve comprendere l’ecografia scrotale per escludere altre patologie e deve prevedere alcune culture per escludere l'infezione. 

Interventi per varicocele

Gli interventi per la cura del varicocele si distinguono in due tipologie: chirurgico ( o legatura ) e non chirurgico ( o embolizzazione ).

Il varicocele è suddiviso in categorie in base alle dimensioni: grandi, medie e piccole dimensioni, e in base alla  presenza su uno o entrambi i lati dello scroto. E 'importante sapere che il varicocele di tutte le dimensioni può influenzare la fertilità. Inoltre, un varicocele sul un lato dello scroto, ha un effetto su entrambi i testicoli in quanto riguarda la funzione e la temperatura di tutto l’apparato.

Classificazione varicocele

Di solito si distinguono quattro livelli di varicocele e di conseguenza, l’andrologo o l’urologo, individua il trattamento da utilizzare sul paziente, tenendo conto del fatto che il varicocele sia associato ad una minore produzione di spermatozoi o ad una produzione di spermatozoi malformati, o se è presente dolore testicolare o scrotale, o ancora se sono presenti sintomatologie che potrebbero contribuire ad una compromissione della fertilità.

La distinzione del varicocele viene classificata in base alla gravità del grumo di vene e alla influenza sulla salute del paziente.

La classificazione del varicocele è in 4 gradi:

  • Grado 0
    o subclinico dove non si apprezza nessun rigonfiamento e il varicocele può essere diagnosticato solo con particolari strumenti.
  • Grado 1°
    dove si apprezza una modesta dilatazione del plesso pampiniforme e il varicocele è diagnosticato con la manovra del Valsalva, ponendo cioè il paziente sotto un determinato sforzo, che aumenta la pressione delle vene.
  • Grado 2°
    dove il varicocele è evidente anche in posizione supina e raggiunge un diametro di due centimetri.
  • Grado 3°
    dove il varicocele è grande anche più dello stesso testicolo e sono presenti varici in evidenza

Il varicocele subclinico non rilevato dall’esame fisico può essere diagnosticato con vari metodi, compresi gli ultrasuoni doppler, flebografia, la scintigrafia e la termometria a infrarossi. Tutti questi metodi non sono standardizzati e hanno una gamma elevata di risultati negativi, falsi e positivi. 

Trattamento varicocele e interventi

L'obiettivo del trattamento del varicocele è quello di impedire che il drenaggio venoso refluisca al testicolo, mantenendo intatti l’afflusso arterioso e il drenaggio linfatico. 

Il grado di varicocele può avere degli effetti significativi sul risultato dell’intervento.

I pazienti con varicocele di grande dimensione hanno una percentuale di guarigione maggiore rispetto ai pazienti con varicocele di piccole dimensioni. Tuttavia, i pazienti con varicocele più piccoli di solito hanno parametri di liquido seminale basale più normali, quindi i cambiamenti post-operatori sono meno significativi.

I risultati degli interventi sul varicocele sono spesso difficili da interpretare poiché la maggior parte di questi studi sono ancora in fase sperimentale e non sono controllati, diverse tecniche di interventi di varicocele sono stati applicati sia per risolvere il problema del singolo individuo, sia nei casi di coppie che vogliono avere figli e l’individuo maschio ha problemi di fertilità. Questi studi hanno indicato un marcato aumento dei tassi di gravidanza tra le coppie in cui l’individuo maschio infertile ha subito un intervento di trattamento del varicocele. I rapporti indicano un significativo miglioramento nelle percentuali di gravidanze fino al 43% un anno dopo l’intervento di varicocele e il 62% fino a 2 anni dopo l’intervento con procedura microchirurgica. Si tratta di risultati due o tre volte superiore a quella per gli uomini che avevano un varicocele che non hanno subito l’intervento.

L'intervento migliora infatti la qualità dello sperma nel 70-80% degli uomini, migliora la conta degli spermatozoi e ha un effetto, anche se variabile, sulla motilità e morfologia degli spermatozoi. Alcuni studi indicano un miglioramento, soprattutto, della morfologia rigorosa della testa degli spermatozoi, la testa degli spermatozoi è fondamentale per l'interazione con l’ovocita, questa diminuzione dei difetti della testa degli spermatozoi può essere in parte responsabile dell’aumento dei tassi di gravidanza dopo l’intervento sul varicocele.

Il varicocele può avere diversi gradi

Malattie

Lascia il tuo commento: