Ventre piatto dieta ed alimentazione

L'alimentazione e la dieta sono le fondamenta per un ventre piatto bello ed accattivante: è importante mangiare bene e fare esercizio fisico. Esistono tanti cibi adatti a questo scopo, basta solo conoscerli. Quindi, come si può ottenere una pancia piatta con l'alimentazione?

Ventre piatto dieta ed alimentazione

Ventre piatto dieta

Sono tre i fattori che permettono di avere un ventre piatto

  • In primo luogo, c'è la digestione. La digestione inizia con il cervello, che decide cosa mangiare, poi sopraggiunge la masticazione che avviene in bocca. Da lì la digestione si sposta verso lo stomaco, l'intestino tenue e crasso, ed infine nel colon. L'obiettivo di ogni singola fase è quello di suddividere il cibo. Quando il cibo è adeguatamente masticato si mescola con i succhi gastrici se non viene masticato correttamente lo stomaco potrebbe gonfiarsi, perché le grandi particelle di cibo entrano nel tratto gastrointestinale.

In secondo luogo, i batteri nello stomaco aiutano a digerire il cibo.

Nell'intestino ci sono batteri buoni e cattivi. Questi batteri amici sono molto utili:

  • aiutano a normalizzare il tempo di transizione intestinale
  • aiutano l'alimentazione
  • impediscono che i microbi prendano il sopravvento, creando un ambiente alcalino
  • Produce vitamine del gruppo B importanti che aiutano a metabolizzare proteine, grassi e carboidrati.

Se il corpo ha una carenza di batteri amici, l'apparato digerente non funziona in modo ottimale e non supporta l'apporto nutrizionale che serve al metabolismo.

Inoltre, i microbi iniziano a proliferare nell'intestino, rilasciando tossine che possono provocare:

  • vertigini
  • mal di testa
  • nausea
  • gonfiore
  • indigestione
  • stanchezza.

In terzo luogo, mangiando gli alimenti il più vicino possibile alla loro forma naturale - alimenti non trasformati - si forniscono al proprio corpo fibre utili a prevenire la stitichezza. Si parla di stitichezza se andare in bagno richiede più di 24 ore. In questo caso è necessario apportare modifiche allo stile di vita.

Alimentazione per un ventre piatto

È bene mangiare cibi freschi, frutta e verdura per aumentare le fibre solubili e insolubili. Le fibre solubili hanno un effetto idrante e permettono di ammorbidire le feci. Le fibre insolubili aiutano nel tempo di transizione perché puliscono la parete digestiva. Un altro vantaggio delle fibre insolubili è che sono calorie vuote e non possono essere assorbite. È bene ricordare che le feci rappresentano gli scarti, meglio quindi non averle per più di 24 ore all'interno del corpo. Gli enzimi, quali amilasi, proteasi e lipasi, insieme a probiotici e fibre aiutano ad avere un ventre piatto. Ovviamente, tutto ciò non basta: è importante anche l'esercizio fisico. Qualsiasi tipo di esercizio fisico aiuta a bruciare calorie, migliora la digestione ed evitata la stitichezza.

Ecco alcuni esempi di cibi che aiutano ad avere un ventre piatto:

  • mele: aumentano il contenuto di fibre
  • yogurt bianco senza grassi: aumenta i batteri amici
  • pompelmi: contengono molte vitamine del gruppo B che aiutano a dimagrire
  • crauti: aiuta nel tempo di transizione dell'intestino
  • broccoli: contengono molte sostanze nutritive che servono agli ormoni per la produzione di enzimi

Proteine

Le proteine magre sono importante per avere un ventre piatto, perché ci si sente sazi più a lungo rispetto ai carboidrati. Gli alimenti che contengono carboidrati producono più aria. Per esempio, amidi come patate e avena producono aria. Quest'accumulo di aria può provocare altri effetti collaterali indesiderati. È meglio invece preferire le proteine magre.

Buone fonti di proteine magre si possono trovare in:

  • latticini a basso contenuto di grassi come lo yogurt greco
  • pollame
  • carni magre
  • legumi.

Fibre

Una dieta costituita da cibi ricchi di fibre, come frutta colorata e verdure a foglia verde, può contribuire ad alleviare i problemi di stitichezza.

La fibra insolubile aiuta i movimenti intestinali.

Esempi di fibre insolubili sono:

  • alcuni cereali
  • cereali integrali
  • broccoli
  • sedano
  • cavolfiore
  • cetrioli
  • cipolle
  • pomodori
  • carote

Gli adulti hanno bisogno di 20-35 grammi di fibre al giorno. È importante aumentare il consumo di liquidi quando si segue una dieta ricca di fibre per ridurre l'aria. Bere tanta acqua ogni giorno (circa due litri).

Grassi insaturi

Troppo grasso nella dieta può portare ad un aumento di peso indesiderato. Tuttavia, poiché il grasso in quantità adeguate fa parte di una dieta sana, è bene sostituire tutti i grassi solidi animali saturi con quelli insaturi che si trovano nelle piante e nei pesci. Analogamente alle proteine, i grassi insaturi nella dieta possono contribuire a sentirsi sazi perché richiedono più tempo per essere digeriti. In questo modo, si mangia meno e non s'ingrassa. È bene che non più del 30 per cento delle calorie totali derivi dai grassi sotto forma di oli e di prodotti lattiero-caseari.

Mangiare meno quanto segue:

  • Sostituti dello zucchero: alcune persone hanno difficoltà a digerire i dolcificanti artificiali: possono causare gonfiore e diarrea. Invece dei dolcificanti, è meglio utilizzare una piccola quantità di zucchero.
  • Zuppa in scatola: molti alimenti in scatola sono ricchi di sodio. Anche una piccola quantità di sodio in eccesso può fare in modo che il corpo trattenga l'acqua. Stare attenti al sodio contenuto e scegliere gli alimenti in scatola con poco sodio.
  • Olio parzialmente idrogenato: una dieta ad alto contenuto di grassi trans può effettivamente causare l'aumento di grasso.

Esempi di menù:

1. Colazione: cracker di riso, 1 tazza di latte scremato, ananas e semi di girasole
Pranzo: 200 gr. tonno, qualche carota, 1 pezzo di formaggio
Cena: 200 gr. di pollo, 100 gr. di funghi con poco olio d'oliva, 100 gr. riso
Spuntino: cracker di riso

2. Colazione: una ciotola di fiocchi d'avena e mele
Pranzo: panino prosciutto e formaggio con pane, lattuga e pomodoro
Cena: salmone con fagiolini
Spuntino: pinoli

Questi sono quattro pasti al giorno. Ogni pasto è di 400 calorie. Questi esempi di diete fatte da nutrizionisti sono costituite da 1600 calorie totali al giorno e permettono di mangiare quasi tutto. Con questa dieta si dovrebbero perdere 6 kg in 32 giorni, ma, soprattutto, oltre che dimagrire, si avrà un atteggiamento più positivo e ci si sentirà pieni di energia. È bene non superare le 1600 calorie al giorno. Questa dieta permette di mangiare frutta, verdura, cereali, fagioli, semi e carne rossa (una volta al mese). Essa dovrà essere accompagnata da almeno 2 litri di acqua al giorno. Nei due litri di acqua si devono aggiungere spezie, limone e cetriolo, che secondo gli specialisti, possono avere un effetto sulla sensazione di fame, ma sono anche un buon rimedio per la flatulenza e la costipazione. Ovviamente è bene limitarsi a cibi leggeri. Ricordarsi di prendere tempo per masticare il cibo. Non basta stare attenti a ciò che si mangia. È più importante concentrarsi su ciò che il corpo può assorbire. Se si mangia velocemente. il cibo arriva quasi intero nello stomaco e il corpo non riesce a suddividerlo in maniera adeguata. In questo modo, si perdono le sostanze nutritive utili all'organismo presenti negli alimenti che si assumono. Inoltre, l'esercizio fisico è un altro fattore che non deve essere trascurato. Scegliere un'attività fisica e praticarla con regolarità.

Dieta ed alimentanzione per un ventre piatto

In conclusione, seguire una giusta alimentazione per il ventre piatto non è difficile. Basta impegnarsi a fondo e seguire i consigli elencati.

Suggerimenti e consigli per seguire una semplice alimentazione per ottenere un ventre piatto.

Dieta a dieta

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo ventre piatto dieta ed alimentazione

Molto utile

Utile articolo su come ottenere un ventro piatto anche con un'alimentazione corretta

grazie.molto interessante.

Dieta e alimentazione per ventre piatto

grazie la faccio sembra molto interessante

Lascia il tuo commento: