Verruche plantari : le verruche del piede

Le verruche plantari sono una tipologia di verruche che si manifestano nel piede, la cui cura essenzialmente consiste nel toglierle e a tale scopo sono disponibili diversi rimedi naturali.

Verruche plantari esiste una cura per toglierle o eliminarle? Le verruche plantari prima di toglierle è bene sapere come riconoscerle, sebbene questi ospiti indesiderati presenti sulla pianta del piede siano innocui per la salute, possono risultare davvero fastidiosi, visto il senso di dolore ed irritazione che causano ad una persona; solitamente, queste escrescenze, si sviluppano principalmente in tre zone del piede : sulla superficie plantare, sui lati o sul tallone. Le verruche plantari possono interessare non soltanto lo strato superficiale della pelle, in quanto la pressione esercitata dal peso corporeo può spingerle in profondità, causando un maggior dolore con annesso bruciore, nella zona affetta.

Oggi vedremo proprio come trattare le verruche plantari, dopo aver però fatto una breve panoramica sulla loro origine e sui loro sintomi.

Verruche plantari : le verruche del piede

Verruche plantari


L'HPV delle verruche plantari

Le verruche plantari sono causate dall'HPV, un virus che si introduce nei piedi attraverso le abrasioni ed i minuscoli tagli che si formano sulla loro superficie cutane: questo intruso non si rivela immediatamente dopo essersi infiltrato, ma può necessitare anche di un paio d'anni prima di cominciare ad affliggere il soggetto con la comparsa delle verruche plantari. Sono moltissimi i medici che consigliano di sottoporsi ai trattamenti per eliminare le verruche plantari, non tanto perché risultino pericolose per la salute, ma principalmente per evitare di soffrire a causa di questi piccoli e fastidiosi inestetismi della pelle.

Dovete sapere che se le verruche plantari non vengono trattate continueranno a crescere, diventando automaticamente sempre più fastidiose e dolorose: non solo, perché questo virus si può anche propagare nella pelle, moltiplicandosi e dando origine alla formazione di nuove verruche. Pensate che alcuni casi gravi di verruche plantari possono addirittura portare a problemi legati alla postura e, di conseguenza, alla salute della colonna vertebrale.


I sintomi delle verruche plantari

Le verruche plantari sono molto facili da individuare, in quanto si manifestano sulla pelle come dei piccoli bozzi di colore grigiastro/marrone, caratterizzati da un effetto simile ad una spugna. Non aspettatevi però di poter vedere tutta la verruca in superficie, in quanto la parte scoperta non risulta altro che un quarto della dimensione totale della verruca plantare, che si forma principalmente nel sotto pelle. Di per sè, le verruche plantari, non creano problemi al corpo, ma se viene effettuata una determinata pressione sulla zona interessata, porterà solamente dolore e fastidio al soggetto. Per capire quale trattamento risulti più efficace per sbarazzarsi delle verruche plantari, sarà bene innanzitutto dare uno sguardo alle cause da cui derivano.


Le cause delle verruche plantari

Gli studi sul campo hanno evidenziato come le persone maggiormente inclini a veder comparire le verruche plantari sui propri piedi siano i bambini ed i ragazzi, così come le persone che usano camminare scalze in luoghi umidi e ricchi di batteri: avete mai pensato a quanti germi e virus ci possono essere, ad esempio, in una piscina pubblica? Avete mai preso in considerazione il fatto che la sabbia della spiaggia sia una fonte davvero inesauribile di batteri? Se non volete avere le verruche plantari ciò che dovrete fare è semplice, e cioè evitare le fonti da cui potrebbero derivare i tanto odiati intrusi. Un altro punto da tenere in mente è il fatto che, l'HPV, sopravvive solamente quando gli anticorpi naturali non riescono a distruggerlo, motivo per cui una persona con le difese immunitarie basse non potrà affatto sperare di saltare questo problema.

Il trattamento per le verruche plantari si presenta sotto diverse forme, le une che garantiscono risultati efficaci e duraturi. Oltre alla medicina convenzionale, ci sono diversi rimedi omeopatici per ridurre le verruche plantari che prevedono tanto l'utilizzo di erbe e piante quanto quello di composti animali; un altra opzioni è quella di applicare uno speciale nastro adesivo sulla zona interessata.


I trattamenti per la cura e l'eliminazione delle verruche plantari

Solitamente, il trattamento convenzionale per la rimozione delle verruche plantali prevede l'applicazione di un acido debole, come ad esempio l'acido salicilico, che con il loro effetto uccidono e favoriscono la rimozione della verruca. Il bello di questi acidi è che riescono ad eliminare il virus insidiato nella pelle senza però andare ad intaccare le cellule circosanti, ecco perché vengono considerati come dei trattamenti non invasivi. Le soluzioni che utilizzano le strisce adesive, sebbene risultino procedure un po' dolorose, sono opzioni efficaci in quanto rimuovono il piede della verruca, riuscendo così a permettere la fuoriuscita di tutta la sua massa infetta.


Il trattamento laser per le verruche plantari

Un'altra soluzione che molti utilizzano per rimuovere le verruche plantari è una procedura che sfrutta il potere di un laser che rilascia anidride carbonica sulla zona colpita dal batterio. I trattamenti laser sono molto efficaci e non lasciano segni o cicatrici sulla pelle, ma devono essere eseguiti in strutture sanitarie adeguate sotto la supervisione di un esperto qualificato; sarà inoltre necessaria un'anestesia locale che interessi l'area trattata.


La criochirurgia per le verruche plantari

Se volete conoscere un altro trattamento per affrontare le verruche plantari è la criochirurgia. Durante l'operazione, le verruche plantari vengono congelate utilizzando il nitruro di sodio, una soluzione a freddo, che riesce ad uccidere il virus, con la conseguente caduta spontanea dei bozzi.


I rimedi casalinghi per le verruche plantari

Levigate il virus

In confronto agli altri trattamenti, questo rimedio casalingo prevede un tempo più lungo per rimuovere le verruche, ma vi permettarà di farlo rimanendo a casa vostra e senza troppo impegno. Dopo aver applicato del nastro isolante sulle verruche ed averlo lasciato agire per un paio di giorni, immergete i piedi in acqua calda e passateli con una pietra pomica, dando particolare attenzione alla zona affetta dalla verruca. Fatelo ogni giorno, in maniera da irritare ed indebolire le verruche plantari, aiutando così il corpo a combattere il virus ed a liberarsi di questi fastidiosi ospiti. Questa soluzione offre una valida alternativa a molti trattamenti chirurgici.

Acido sul virus

L'acido salicilico è sicuramente uno dei rimedi più comuni per rimuovere le verruche plantari, sia in termini di efficacia che di sicurezza per la salute. Pensate che non ha a da invidiare a tutti gli altri trattamenti per le verruche plantari, ed offre risultati certi in un periodo di tempo che va da sessanta giorni a tre mesi. Il bello di questo trattamento è che può essere eseguito da casa tramite un applicatore che spruzza la sostanza sul bozzo, uccidendolo. Fate però attenzione all'utilizzo di questo prodotto se soffrite di diabete, di malattie arteriose periferiche, o altri disturbi che potrebbero influenzare il trattamento. Chiedete sempre consiglio ad uno specialista!


Consigli per rimuovere ed eliminare le verruche plantari

  • Prima di cominciare il trattamento ed applicare l'acido salicilico sulla pelle, lavate con acqua calda la zona per aiutare ad ammorbidire la pelle e favorire l'apertura dei pori cutanei. In questo modo garantirete un vantaggio alla sostanza, la quale riuscirà a penetrare più facilmente nella cute.
  • Applicatevi l'acido salicilico alla sera, prima di andare a dormire. Assicuratevi di coprire bene l'area trattata con una benda o semplicemente utilizzando una calza grossa, così da poter poi rimuovere il prodotto alla mattina.
  • Cercate di evitare il contatto tra la pelle sana e l'acido salicilico, in quanto questa sostanza dovrebbe toccare solamente la zona interessata dal virus.
  • Continuate l'applicazione di questa sostanza per un buon periodo di tempo, in maniera da eliminare anche in profondità le radici della verruca, evitando così che il virus possa dar vita ad altri bozzi.
  • Utilizzate una pietra pomice per levigare ed esfoliare la pelle quotidianamente, in maniera da rimuovere le tossine e le cellule di pelle morta. Se questi non vengono infatti eliminati, possono infettare la pelle sana originando altre verruche plantari: grazie all'esfoliatura della pelle potrete evitare che questo accada.

Grazie ai diversi trattamenti disponibili vi sarà semplicissimo liberarvi delle verruche plantari, in maniera da non dover più soffrire a causa di questi scomodi intrusi della vostra pelle. Eviterete di dover provar dolore anche a fare una semplice camminata, compromettendo la vostra serenità quotidiana: provate anche voi i trattamenti contro le verruche plantari, vedrete come i risulati gioveranno al vostro corpo!

Le verruche plantari possono anche rappresentare un grave disagio, fortunatamente esistono cure.

Malattie

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo verruche plantari : le verruche del piede

Buongiorno signori, ho letto con interesse il vostro articolo sulle verruche perchè ritengo di esserne infetto al piede sinistro in prossimità del mignolo.
Molti anni orsono è stato fatto un intervento chirurgico di asportazione, ma dopo solo tre mesi si è ripresentata più aggressiva che mai ed ancora oggi si estende su una superfice più ampia, Sotto consiglio medico , sono ormai tre mesi che sto trattando il caso con una pomata a base di acido salicilico con una concentrazione al 50% ma senza nessun risultato apparente, rigenera continuamente le parti che l'unguento riesce ad eliminare e dolore e bruciore sono all'ordine del giorno. Sono veramente disperato,potete consigliarmi, cosa devo fare, grazie per l'attenzione e sentiti saluti.

Verunex sulle verruche

sto usando un collodio che si chiama verunex...sono due giorni che lo uso ma mi brucia tantissimo,non posso neanche poggiare il piede a terra!

Verruche sul tallone che non migliorano. Che cosa fare?

Da due settimane sto mettendo sulla mia verruca al tallone un acido che mi ha prescritto un dermatologo, ma non ci sono stati molti miglioramenti,anzi e' da tre giorni che mi fa piú male,rispetto a prima, e non riesco neanche a camminare.

Verruche plantari tolte con laser ma ricrescono...

ho tolto le verruche plantari chirurgicamente con il laser per ben quattro volte, sono sempre ricresciute, mi hanno consigliato di usare la propria urina, cosa ne pensate? sono disperata

Ho una verruca plantare da 5 mesi

Soffro di verruca plantare da 5 mesi o forse più, il problema è che nessuno si era accorto di questa patologia perchè esternamente presentava solo una piccola callosità. Ho fatto accertamenti vari, plantari, antinfiammatori ecc. Solo da tre settimane è stata fatta una diagnosi di verruca plantare che sto curando con varie sedute di crioterapia ma al momento il dolore persiste anche lungo la gamba e i nervi. Sono davvero stanca, non riesco a camminare e sono avvilita... cosa posso fare?

Verruca plantare tolta due volte

mi sono tolto una verruca plantare con il laser ma mi è ritornata. sono andato dal chirurgo e chirurgicamente me la sono ritolta e ora sono in via di guarigione

Verruca plantare dolora sotto il tallone

ho una verruca plantare sotto il tallone,il dolore e' allucinante,oltretutto sto molte ore in piedi e i vari rimedi non mi hanno portato a nulla di buono,mi hanno consigliato la crioterapia ma e' costosa'?

Le verruche quando si "distruggono" definitivamente ?

oggi ho la seconda seduta dal podologo ke mi ha detto che risolveremo il problema in due tre mesi. io intanto nn appoggio nemmeno ik piede a terra il dolore e' pazzesco..ma secondo voi si riesce a distruggerla definitivamente??? sono disperata!!?

Ho le verruche plantari che non riesco ad eliminare

Salve, ho le verruche plantari da quasi due anni ho consultato diversi dermatologi, i quali mi hanno prescritto creme con acido , duolfim, e pastiglie x le difese immunitarie verrulise , senza alcuna soluzione, adesso un altro dermatologo ha fatto la cauterizzazione, ma ne compaiono sempre nuove, da premettere che ho fatto anche dei trattamenti omeopatici , tuia ecc, ancora ho qualche verruca. Non so piu' cosa fare. Mi devo preoccupare?

Verruca curata prima dal podologo poi dal dermatologo

sto curando una verruca da circa 80 giorni. Il podologo mi ha consigliato una crema da somministrare 2 volte al dì,mentre per 2 volte a settimana ci vediamo e mi leva dei pezzettini di verruca con le forbici. Ho raccontato tutto al mio medico, il quale mi ha consigliato il dermatologo. Intanto finisco con il podologo poi staremo a vedere i risultati

Verruca plantare da trattare con pietra pomice e crema

Da circa sei mesi credevo di aver subito un infortunio sul plantare del piede (esattamente pensavo si trattasse di una piccola punta di un rovo penetratomi all'interno della pelle. Dopo circa due mesi mi sono recato al pronto soccorso tentando di poter togliere questo piccolo corpo estraneo con una specifica medicazione. Devo dire che il medico del pronto soccorso, si è prestato nel tentativo di toglierlo, logicamente sottoponendomi anche con una piccola puntura di anestesia locale. Nessun risultato. Dopo circa due mesi, il medico di famiglia mi ha invece diagnosticato non un corpo estraneo, ma una verruca, prescrivendomi uno specifico trattamento con pietra pomice e una speciale lozione a base di acido salicilico; trattamento da effettuarsi per un periodo di almeno 15 gg. E' corretto il trattamento? Fortunatamente la verruca è localizzata al centro dell'arcata plantare, ma quando cammino, soprattutto su terreni non del tutto regolari mi fa molto male.

Proprio oggi ho fatto togliere una verruca da sotto il tallone

Oggi sono andata dal dermatologo per estirpare una verruca proprio sotto il tallone...puntura anestetica locale,la quale mi ha veramente fatto male,ma anke di piu',...Poi, mi ha spruzzato un gas...penso azoto,ma nn sono sicura....E poi basta mi ha detto di bucarlo (al momento non capivo,ma ora si,ho una bolla gonfia )ci vedremo tra una settimana per rimuovere la pelle morta....speriamo ne sia valsa la pena.....

Con questi rimedi per le verruche mia figlia sta migliorando

Ciao, sono Anna, mia figlia Francesca, mezzo mese fa (visto che lei fa sport in una palestra non molto pulita) le è comparsa una verruca plantare... Ho cercato su molti siti internet dei rimedi, per non spendere soldi da dottori specializzati, ma erano tutte schiocchezze che non funzionavano! Finalmente ho trovato un sito dove spiegano con molta cura tutto sulle verruche plantari!!! Stiamo provando ogni rimedio e... tutti danno i loro frutti!!! Infatti la verruca di mia figia è migliorata tantissimo, piano piano sta sparendo!!! A presto (con altre notizie)
Anna

La mia cura per le verruche plantari

Per tre mesi ho portato una grossa verruca sulla superficie plantare di un piede, con il fai da te seguendo diversi consigli, ho cercato di toglierla raschiando anche con un materiale solido abrasivo, quest'ultimo alla fine mi ha fatto sanguinare la verruca ed il virus si è allargato producendo delle verruche più piccole a forma di grappolo, altre otto piccole verruche nelle vicinanze della grossa iniziale che con la raschiatura non è scomparsa. E' immaginabile il dolore nel camminare.Mi decido,vado dal dermatologo che interviene con la criochirurgia (le congela con azoto liquido) e mi prescrive la seguente terapia:

Amuchina - un cucchiaio da sciogliere in un litro di acqua bollita e poi raffreddata. Pediluvio due volte al giorno per una settimana/10 giorni poi una volta al giorno per una settimana. Io ho utilizzato l'amuchina liquida, mezzo tappo

Immediatamente dopo - Tintura di iodio con un cotton fiocc sulla zona trattata due volte al giorno per una settimana, poi una volta al giorno per una settimana.

Dopo l'intervento e durante questa terapia, nel camminare il dolore era immenso, dolore che è scomparso completamente dopo 21 giorni. L'intervento con l'azoto liquido è stato effettuato il 27/4/2013 e dal 18/5/2013 cammino benissimo appoggiando completamente il piede a terra senza alcun dolore anche se le verruche ancora non sono cadute. Non aspettare con pomote o altri rimedi. L'azoto liquido per eliminare le verruche è sicuro e forse unico al 100%

Anche io ho una verruca

me ne sono accorto solo dopo 2 mesi poichè all'inizio si era presentata più come una callosità ma poi ha incominciato a crearmi dolore così ho provveduto, sono andato dal dermatologo e ha proceduto con la crioterapia, sono passati 6 giorni e da due giorni metto una pomata a base di acido salicilico, il risultato è ottimo, il dolore è venuto meno e riesco a cammniare meglio, ma per quanto riguarda la pomata a base di acido salicilico la devo usare per altri 13 giorni per la totale rimozione della verruca in seguito dovrò fare un controllo dal dermatologo.

Verruche plantari eliminate con azoto liquido e senza alcun segno

Bravo Anonimo, hai risolto al 100% il tuo problema (Grazie alla criochirurgia), la fase successiva pomata o amuchina o tintura di iodio, sono da completamento per una difesa. Faccio seguito al mio precedente commento del 20.5.2013 sotto il mio piede non c'è alcun segno delle molte verruche che ho tolto.
Di nuovo grazie azoto liquido

Metoso rapido e casalingo per le verruche plantari

Combatto con una verruca plantare da almeno 3 anni e ho provato di tutto:spray per crioterapia acquistati in farmacia, cerottini adesivi all'acido salicilico per intere settimane, diversi dermatorogi, podologo.
Inoltre erano apparse delle piccole verruchine intorno alla prima,che ormai era diventata enorme e dolorosissima.
Ero veramente avvilita.
Alla fine sono andata da un famoso, bravissimo, costoso e antipaticissimo dermatotogo, che, dopo avermi dato appena uno sguardo, mi ha prescritto l'acido salicilico 40% da applicare la sera ED AVVOLGERE CON PELLICOLA TRASPARENTE.
In una settimana la pelle è macerata e si è staccata come un guanto di lattice, e sotto le verruche erano TUTTE scomparse!
Finalmente il rimedio giusto, lo consiglio a tutti, è poco invasivo e veloce.
Magari senza farsi dissanguare il portafoglio da tanti rimedi fasulli o visite mediche....

Dopo molti soldi spesi per nulla mi hanno diagnosticato una verruca plantare

da circa un anno soffro di un forte dolore al piede dopo tante visite e soldi spesi da poco mi hanno diagnosticato una verruca plantare che sto curando con la crioterapia ad oggi non ci sono risultati il dolore non diminuisce e la mia vita quotidiana è compromessa non riesco a fare nulla il medico mi ha detto di avere pazienza ma questa si è ormai esaurita spero solo che con altre sedute diminuisca almeno il dolore a presto spero

Chi ha le verruche frequentemente dovrebbe controllare anche il proprio sistema immunitario

un consiglio per tutti quelli che hanno verruche ricorrenti e/o resistenti è di farsi controllare il sistema immunitario . io ho scoperto di avere un problema immunitario grazie ad un verruca

Verruche trattate con la criochirurgia

A Maria che ha commentato il suo problema il 17.9.2013 vorrei far presente e ribadire facendo seguito ai miei commenti del 20.5.2013 e 6.7.2013 che il dolore per le verruche trattate con la criochirurgia è durato nel mio caso oltre 20 giorni dopo l'intervento poi e scomparso con la caduta successiva di tutte le verruche. Attualmente il mio piede non presenta più alcun segno di verruche o di cicatrici delle stesse tolte L'intervento che ho fatto in un'unica seduta dal dermatologo con la criochirurgia sulle diverse verruche che avevo nel sottopiede è stato effettuato dal dermatologo con getto prolungato, anche se molto doloroso per me da sopportare ma efficace poichè ha raggiunto bene la radice dato che le stesse sono tutte cadute e non sono pù ritornate
Mi piacerebbe sapere se anche tu ora hai risolto il tuo problema

Da due anni e mezzo lotto contro le verruche plantari

E da circa due anni e mezzo che curo le verruche plantari,da prima una piccola verruca comparsa sul tallone destro, curata con rimedi casalinghi "aceto di mele, aglio e sale, candeggina, alcool, tintura di odio etc..". dopo un anno decido di andare dal dermatologo,con 8 verruche sul piede destro di cui una enorme e 3 sul piede sinistro,inizio a fare la cura con l'acido salicilico per quasi un anno e niente...circa un mese fa il dermatologo mi consiglia di asportarne 8 con il laser,e dopo un enorme dolore provato in varie sedute dovuta all'anestesia e all'arrossamento e il gonfiore di tutto il piede ,mi sono accorto di aver sofferto per nulla ,perché le verruche sono rimaste tutte li,anzi posso dire che il dolore che sto provando in questi giorni e maggiore alla fase iniziale,ma alla fine dopo essere tornato dal dermatologo senza aver ottenuto nessun esito positivo,mi ha detto che devo continuare a curarle con l'acido salicilico...Se devo essere sincero mi sono sentito preso in giro perché ad oggi non riesco più a tollerare il dolore.Spero che tutto ciò possa finire al più presto....

Soffro da 8 anni di verruca sotto il tallone sinistro

Asportata la prima volta con il laser dal dermatologo, ricresciuta subito più grossa! Seconda volta asportata con il bisturi dal chirurgo, ricresciuta più grossa e mostruosa! Cambio dermatologo, il quale insiste a rinforzare le mie difese immunitarie, un sacco di soldi spesi in integratori, mi prescrive pure delle punture omeopatiche, occlusione al piede con acidi salicilico senza nessun miglioramento!!!! Terzo dermatologo mi consiglia occlusioni con un acido preparato in ospedale, finalmente il miglioramento e poi l'intervento con laser pulsato!! Adesso sto spettando che guarisca la lesione speriamo bene!!!!

Lascia il tuo commento: