VES: ves alta o bassa

VES cosa è - la VES o velocità di eritrosedimentazione è un esame diagnostico eseguito sul sangue che misura la velocità con cui gli elementi corpuscolati del sangue sedimentano sul fondo della provetta. Il campione prelevato viene raccolto in una pipetta contenente un anticoagulante, quindi viene immesso in un'apposita pipetta graduata, da cento o duecento millimetri di altezza, e dopo un'ora si misura l'altezza in millimetri del deposito ottenuto sul fondo.

Il VES si basa sul principio che i globuli rossi, in condizioni normali, non hanno la tendenza a formare aggregati e quindi a precipitare sul fondo, poiché la presenza di cariche elettriche negative sulla membrana, li mantiene isolati. In questo modo gli eritrociti tendono a restare in sospensione sul plasma. Tuttavia, se i globuli rossi assumono la capacità di aggregarsi tra loro, formando i cosiddetti rouleaux, precipitano più rapidamente. Le proteine dell'infiammazione, come il fibrinogeno e la proteina C reattiva, sono fattori che riducono la carica negativa degli eritrociti, facilitandone la sedimentazione. Per questo motivo la VES viene utilizzata soprattutto per verificare la presenza di processi infiammatori o di patologie neoplastiche. In realtà la VES è un esame che presenta diversi vantaggi, come il basso costo e la rapidità dell'esito, ma purtroppo non è molto precisa per quanto riguarda i risultati. Infatti un'alterazione del valore della VES può indicare una lunga di lista di condizioni e patologie, proprio perchè non riguarda una componente specifica del sangue, ma tutti gli elementi corpuscolati. In ogni caso rientra tra gli esami di routine maggiormente eseguiti, poiché in presenza di alterazioni nel suo valore, possono essere in seguito eseguite altre ricerche diagnostiche più approfondite.


Calcolo del VES

La VES viene valutata su un campione di sangue venoso. Esistono vari metodi che possono essere praticati per analizzarla, e tra questi troviamo:

  • Metodo Westergren: il campione di sangue viene diluito con una soluzione di citrato di sodio, quindi viene immesso in una speciale pipetta graduata da duecento millimetri. Dopo un'ora di riposo si misura l'altezza in millimetri del deposito di eritrociti sul fondo. Con questa tecnica sono ritenuti nella norma valori di circa 20 mm nelle donne e 15 mm nell'uomo, mentre un aumento oltre i cinquanta anni di età è normale. 
  • Metodo Wintrobe: il sangue, raccolto in provette con anticoagulante, viene immesso in una pipetta graduata da cento millimetri e larga 2,8 mm. Si attende un'ora, dopo di che si misura l'altezza del sedimento sul fondo. I valori ottenuti sono più bassi rispetto a quelli del metodo Westergren. Nel neonato si aggirano intorno ai 2 mm, nel maschio 10 mm, nella donna 15 mm e negli anziani anche oltre i 20 mm. 
  • Indice di Katz: è una tecnica ormai in disuso, che calcola la media tra il valore ottenuto dopo un'ora e quello ottenuto dopo due ore. L'indice di Katz si basa su una formula ben precisa: [VES (1a ora) + VES (2a ora) / 2] / 2.


Cosa significa VES

La VES viene utilizzata per valutare la presenza di processi infiammatori in corso o occulti, e di neoplasie. In ogni caso il risultato della VES resta aspecifico, ovvero non fornisce un'indicazione su un particolare problema in atto. Viene comunque utilizzato come stima dello stato generale di salute del paziente, per cui se il risultato è alterato, verranno eseguite indagini più approfondite. 


Cosa indica il VES

La VES indica la velocità di eritrosedimentazione, ovvero la velocità con cui gli elementi corpuscolati del sangue si separano dalla parte liquida, per precipitare sul fondo in aggregati definiti rouleaux. Eventuali alterazioni della VES possono indicare un gran numero di condizioni e patologie, per cui è sempre opportuno in questi casi eseguire ulteriori indagini.


VES bassa

La VES può risultare bassa in caso di alcune condizioni o malattie, come:

  • Anemia grave
  • Shock anafilattico 
  • Terapie con anticoagulanti 
  • Denutrizione 
  • Poliglobulia 
  • Freddo 


VES ALTA

La VES alta si può manifestare in presenza di processi infiammatori in atto, anche se rimane comunque un esame aspecifico, per cui saranno necessarie altre indagini per identificare il problema. Tra le condizioni e le patologie che possono indurre l'aumento della VES rientrano:

Tra le condizioni fisiologiche che possono far aumentare la VES invece possiamo trovare la gravidanza e  il ciclo mestruale, mentre valori superiori al normale nei pazienti oltre i cinquanta anni di età non sono preoccupanti.


Esami del sangue e VES

La VES è un esame che viene eseguito sul campione di sangue venoso per valutare la presenza di infiammazioni o neoplasie. Non richiede particolari accorgimenti e preparazioni, se non quella di presentarsi in ambulatorio a digiuno da almeno otto ore. I valori ricavati dalla VES variano in base alla metodica utilizzata. Per il metodo Westergren, quello maggiormente usato, il valore medio nell'uomo è di circa 15 mm, mentre nella donna intorno ai 20 mm. Se invece viene utilizzato il metodo Wintrobe, i valori saranno inferiori, per cui nell'uomo in media si avranno 10 mm, mentre nella donna 15. Nei soggetti anziani la VES tende ad aumentare, per cui analizzando il referto bisogna anche tenere conto dell'età del paziente.


VES nelle donne

Il valore della VES nelle donne è generalmente più alto rispetto a quello dell'uomo. Infatti con il metodo Westergren si potranno riscontrare in media 20 mm, mentre con il metodo Wintrobe 15 mm. 

VES e mestruazioni

La VES può risultare alterata anche in alcune condizioni fisiologiche. Ad esempio nella donna in gravidanza, subito dopo il parto o durante il ciclo mestruale, è normale che il valore della VES aumenti lievemente. 

Ves nei bambini

Nei bambini il valore della VES si mantiene intorno a valori molto bassi nei primi giorni di vita. Si calcola che il valore medio previsto per i neonati è di circa 2 millimetri con il metodo Wintrobe. Questo valore tende ad aumentare progressivamente durante la crescita, fino a stabilizzarsi intorno a parametri sempre inferiori ai 15 millimetri. Nel periodo dell'adolescenza un eventuale aumento nelle ragazze è ritenuto fisiologico, e può indicare l'inizio dell'attività mestruale.

Consigli e spiegazione accurata del VES ovvero velocità di eritrosedimentazione.

Malattie

Lascia il tuo commento: