Vitamina a: Dove si trova la vitamina a?

La vitamina A a cosa serve, possiede proprietà terapeutiche ed in quali alimenti si trova? Nonostante la maggior parte delle persone impari a conoscere l’importanza delle vitamine sin dalla scuola, i benefici della Vitamina A sono stati scoperti con precisione solamente di recente: prodotti ed integratori contenenti questa sostanza sono stati perciò commercializzati da diverse aziende.

Sono due le forme biologiche principali attraverso le quali questa sostanza può venire assunta: il retinolo ed i suoi analoghi, i retinoidi, presenti negli alimenti di origine animale, ed i carotenoidi, presenti invece in quelli di origine vegetale.

Vitamina a: Dove si trova la vitamina a?

Vitamina a

Vitamina A a cosa serve in breve:

Benefici della Vitamina A: migliora la salute generale del corpo.

Per cosa si usa: rafforza il sistema immunitario, contrasta le infezioni vaginali e la sindrome premestruale, favorisce e rinvigorisce la salute della pelle, delle ossa, dei capelli e dei denti.

Potenziali effetti collaterali: ritardo nello sviluppo fisico, vista offuscata, perdita di capelli, problemi alla milza.

Proprietà terapeutiche e benefici della vitamina A:

Le funzioni svolte dalla Vitamina A sono essenziali per il corpo umano, basti pensare infatti che senza questa sostanza la vista si ridurrebbe drasticamente, la capacità di combattere le malattie sarebbe praticamente ridotta a zero, i capelli perderebbero la loro lucentezza ed i denti potrebbero indebolirsi o addirittura cadere.

La Vitamina A permette perciò di migliorare la salute generale del corpo, di migliorare la vista e di rafforzare il sistema immunitario, oltre che le ossa, i denti, i capelli e la pelle.

La Vitamina A permette inoltre di aumentare la produzione di spermatozoi per quanto riguarda gli uomini, e di contrastare le infezioni vaginali e la sindrome premestruale, una serie di sintomi fisici ed emotivi che si verificano prima di un ciclo mestruale, nel caso delle donne, oltre che riuscire a risolvere problemi della pelle quali l’acne, l’eczema o la psoriasi.

Nonostante gli scienziati siano ancora incerti, la Vitamina A sembrerebbe essere efficace anche nella lotta al cancro e alla sindrome da AIDS: a questo proposito si stanno perciò conducendo ulteriori studi scientifici, per capirne la reale efficienza. E’ certo comunque che diverse malattie perdono facilmente il loro effetto negativo se vengono a contatto con questa sostanza.

Dove si trova la vitamina A?In quali cibi?

Quali sono gli alimenti presenti in natura dai quali si può attingere la corretta riserva di vitamina A? Frutta e verdura sono sicuramente ricche di tale sostanza, che viene facilmente immagazzinata dal corpo.

Vediamole più in particolare:

  • Albicocche
  • Meloni
  • Carote
  • Pomodori
  • Patate americane
  • Broccoli
  • Cavolo
  • Cantalupo

Questa sostanza è presente nei precedenti alimenti sotto forma di carotenoidi, che vengono in seguito convertiti in Vitamina A vera e propria durante il processo di digestione.

E’ importante ricordare che la Vitamina A è liposolubile, quindi è consigliato limitare metodi di cottura quali la frittura degli alimenti in questione, al fine di preservare il valore nutrizionale ed evitare così una drastica riduzione di quest’ultimo.

Molti altri cibi contengono tale sostanza per rafforzare il proprio valore nutritivo: la vitamina A presente negli alimenti di origine animale tuttavia tende a sparire come conseguenza dell’eliminazione dei grassi, come nel caso del latte scremato e di quello magro.

Vi sono in commercio tutta una serie di supplementi dai quali è possibile trarre il giusto rifornimento di Vitamina A e i multivitaminici sono sicuramente la fonte più conosciuta a questo proposito: essi devono essere integrati ad una dieta alimentare ben equilibrata, per garantire così un corretto assorbimento della sostanza in questione.

Dosaggio raccomandato della vitamina A:

Il dosaggio raccomandato di Vitamina A è di circa 5000 UI quotidiani. E’ tuttavia sempre consigliato rivolgersi al proprio medico di fiducia nel caso si volesse incrementare il consumo di tale sostanza, in quanto egli sarà in grado di stabilire l’esatta quantità in base alle caratteristiche fisiche e alla salute di ognuno. Deve essere posta un’attenzione particolare per quanto riguarda la somministrazione di Vitamina A a bambini ed anziani.

Possibili effetti collaterali e controindicazioni:

Un sovradosaggio di Vitamina A potrebbe far correre il rischio di difetti alla nascita nel caso di donne in gravidanza, oppure causare danni al fegato se gli integratori vengono abbinati con particolari farmaci, quali i farmaci anti acido o anticoagulanti.

Altri problemi che potrebbero verificarsi sono legati alla milza, alla perdita dei capelli, a problemi di vista (vista offuscata) o al ritardo dello sviluppo. Potrebbe anche avvenire un effetto contrario nei confronti di pelle od ossa, anche se questo avvenimento è molto raro.

Vitamina a e le sue varie proprietà benefiche e terapeutiche.

Integratori alimentari

Lascia il tuo commento: