Vitamina b2

La vitamina b2 a che serve? La vitamina b2 è una vitamina che si trova facilmente negli alimenti e che serve a regolare molte funzioni fisiologiche dell'organismo, la vitamina b2 è nota ancora dal 1932 e furono Warburg e Christian che per primi descrissero un fermento giallo connesso ai sistemi enzimatici di ossidazione e riduzione, il fermento giallo è un enzima composto di una parie proteica e di un gruppo funzionale, associato all'enzima in modo reversibile, che è derivato dalla vitamina B2.

Vitamina b2

Vitamina b2

La vitamina B2 

La vitamina B2 è una sostanza giallo-arancio, poco solubile in acqua ed insolubile nei solventi organici.

Non pare che esistano in patologia umana malattie dovute alla mancanza della sola vitamina B2, sebbene siano frequenti carenze di più vitamine del gruppo B.

La carenza sperimentale di vitamina B2 negli animali provoca alterazioni della pelle (dermatite) e arresto dell'accrescimento.

Nell'uomo la carenza di vitamina B2 è causa di desquamazioni e fessurazioni degli angoli della bocca (stomatite angolare), arrossamento e secchezza della lingua che può presentarsi con solchi profondi (lingua scarlatta), alterazioni della pelle del naso e del volto con acne e seborrea, arrossamento degli occhi e delle palpebre; alterazioni nervose della sensibilità e della motilità degli arti, specie inferiori, e atrofia del nervo otlico.

Dove si trova la vitamina b2? In quali amimenti?

Le fonti naturali principali di vitamina B2 sono il lievito, gli spinaci, i pomodori, le carote, gli agrumi, il fegato, i muscoli, le uova, il latte, il formaggio e il pesce.

Non viene degradala dal calore e quindi resiste alla cottura degli alimenti. Il fabbisogno per un uomo adulto normale è di circa 2 mg al giorno; esso cresce a circa 3 mg per la donna in gravidanza.

Vitamina b2...

Salute alimentazione

Lascia il tuo commento: