Vitamina c - Acido ascorbico

L'acido ascorbico è un buon antiossidante naturale? In quali alimenti si trova l'acido ascorbico? L'acido ascorbico si trova facilmente in molti alimenti, l'acido ascorbico è una sostanza bianca di sapore acidulo, facilmente solubile in acqua, poco in alcool e non solubile nei solventi organici, in natura l'acido ascorbico si trova in molti cibi ed alimenti come nella frutta, soprattutto nelle arance e nei limoni ma anche nei vegetali freschi, mentre il latte, la carne, le uova ne contengono solo tracce.

carenza di acido ascorbico

Carenza di acido ascorbico

Carenza e fabbisogno quotidiano dell'acido ascorbico

L'acido ascorbico una volta introdotto nell'organismo si deposita, ma non per lungo tempo, nelle surrenali, fegato, ipofisi. È presente in tutte le cellule. Ed Il fabbisogno giornaliero per l'uomo è di 50-100 mg al giorno. La carenza di acido a-scorbico provoca, nell'adulto, lo scorbuto, che si manifesta con alterazione dei tessuti connettivali: infiltrazione, tumefazione ed emorragie delle gengive, delle congiuntive, della mucosa nasale ed intestinale. Si ha inoltre anemia generale, dimagrimento ed estrema sensibilità alle infezioni.

Cenni storici sull'acido ascorbico

E la storia narra che nel lontano 1497, durante il viaggio di Vasco de Gania dal Portogallo alle Indie, per la via del Capo di Buona Speranza, oltre un centinaio dei suoi 160 marinai morì di scorbuto.

Tale malattia era un vero flagello per quanti si avventuravano in lunghe spedizioni navali. Il grande navigatore Capitan Cook insieme al chirurgo navale fames Lind per primi si accorsero che lo scorbuto poteva essere prevenuto con una alimentazione ricca di frutta fresca e verdure.

Tuttavia la scoperta della vera causa della malattia dovette attendere che si facesse luce sul concetto di malattia da deficienza dietetica, e che fosse chiarita l'importanza di fattori nutrizionali, distinti dalle proteine, grassi e carboidrati, attivi in piccola dose e indispensabili alla crescita e al metabolismo degli organismi viventi: le vitamine.

Nel 1907 iniziarono gli studi dello scorbuto sperimentale, riprodotto nella cavia sottoposta a dieta priva di vegetali freschi.

Si osservò che estratti e concentrati di agrumi erano assai efficaci nella prevenzione e nella cura dello scorbuto sperimentale.

Nel 1928 fu isolalo dai succhi di agrumi il principio attivo, poi cristallizzato e successivamente prodotto per sintesi.

Ed è interessante sapere che fu da subito chiamata vitamina C e solo successivamente anche con il nome più tecnico acido ascorbico.

Come evitare carenza di acido ascorbico

Salute alimentazione

Lascia il tuo commento: