Vitamina d 3: alimenti

Prima di vedere quali sono gli alimenti ricchi di vitamina d3 è bene fare una premessa, raggiungere una buona forma fisica ed una condizione salutare è il desiderio della maggior parte delle persone, e molto spesso ci si informa per sapere come fare per ottenere un buono stato di benessere tramite tv, riviste, internet e articoli medici. Una delle raccomandazioni maggiormente fatte in questi casi è quella di assumere vitamine e minerali a sufficienza ogni giorno per essere in salute e far sì che il corpo funzioni in modo regolare, dal sistema nervoso al sistema riproduttivo all’apparato scheletrico.

Vitamina d 3: alimenti

Vitamina d 3 alimenti

La vitamina d3 fa bene perché apporta diversi effetti benefici all'organismo

Tuttavia ciò che spesso non sappiamo è l’esatta combinazione di vitamine e minerali di cui abbiamo bisogno, e ciò deriva in parte dalla confusione che in molti abbiamo su ciò che ogni vitamina e ogni minerale fa per il nostro corpo. Vi sono inoltre dei rischi legati anche ad un sovradosaggio: poco ferro può causare l’anemia, ma troppo ferro può portare anche ad effetti neurologici e a disturbi. In questo articolo proviamo a svelare le proprietà e le funzioni almeno di una vitamina vitale, e si tratta della vitamina D3. Tutti ne abbiamo sentito parlare: la vitamina D è quella che otteniamo con l’esposizione al sole, ed è fondamentale nel ciclo evolutivo umano. Le pelli scure tendono a produrre meno vitamina D e questo proprio perché le persone che storicamente vivono nei posti più caldi e soleggiati (e che quindi hanno la pelle più scura) sono stati “programmati naturalmente” per essere meno sensibili all’eccessiva esposizione solare. D’altra parte, nei luoghi freddi in cui il sole è poco forte, i popoli si sono sviluppati con la pelle chiara: le persone chiare di pelle sono state invece programmate dalla natura per poter assimilare tutto il poco sole a disposizione, e per questo producono tantissima vitamina D.

Anche la vitamina D3 proviene dalla luce solare. Il nome più scientifico della vitamina D3 è “Colecalciferolo”. La vitamina D3 permette al corpo di fare tantissime cose utili, come controllare l’assorbimento del fosforo e del calcio, regolare il metabolismo osseo e le funzioni neuromuscolari, ed è inoltre l’unica vitamina che il corpo può produrre usando solo la potenza di una delle risorse più naturali e generose del nostro pianeta, ossia la luce del sole. Ma come può essere che la luce solare fa produrre vitamina D3? Quando la pelle viene esposta ai raggi ultravioletti del sole, un composto simile al colesterolo viene convertito prima in un precursore della vitamina D, e dopo nella vitamina D3. La vitamina D3 viene attivata dagli enzimi del fegato e dei reni, e dopo l’attivazione funziona come un ormone. Appena 15 minuti sotto il sole senza protezione solare per tre volte a settimana consentono al corpo di produrre una quantità tale di vitamina D da essere immagazzinata nel corpo per diversi mesi.

La vitamina D3 ha un ruolo fondamentale in qualcosa che è vitale per tutti noi, cioè la salute delle ossa. Assumendo abbastanza vitamina D3 si può agevolare effettivamente la prevenzione delle fratture. Ma non è solo la salute delle ossa a trarre vantaggio dalla vitamina D3: essa può infatti apportare benefici in condizioni come il mal di schiena, il cancro, l’insulino-resistenza e la preeclampsia (una condizione che alcune donne sviluppano durante la gravidanza).

Più vitamina d3 meno depressione

Inoltre, è interessante notare che assumendo abbastanza vitamina D3 si possono alleviare anche i sintomi della depressione: tutti abbiamo sentito parlare del disordine affettivo stagionale (DAS), che colpisce in genere le persone che non usufruiscono abbastanza della luce del sole, e che ha effetti depressivi. Per questo a volte le persone che vivono al di sopra del Circolo Polare Artico in luoghi senza luce per sei mesi l’anno sono tendenzialmente inclini alla depressione e addirittura a volte alle psicosi. Proprio perché la vitamina D3 è naturalmente legata al ciclo vitale e al sole, può aiutare a superare le sensazioni depressive legate al disturbo affettivo stagionale o DAS.

Consumare vitamina d3 rinforza le ossa

Dunque, se si è preoccupati per le proprie ossa o per il proprio stato emotivo, è importante informarsi dal proprio medico di fiducia sulla vitamina D3, cercando di capire se è il caso di aggiungere della vitamina D3 alla propria dieta e se è consono in base alle proprie condizioni di salute.

Proprietà comuni della vitamina D

Molte patologie vengono trattate con l’integrazione di vitamina D, tuttavia in molti casi si tratta di patologie anche gravi, per cui è necessario il parere del medico:

  • Cheratosi attinica
  • Fratture
  • Spondilite anchilosante
  • Disordini autoimmuni
  • Morbo di Graves
  • Ipocalcemia
  • Tetania ipocalcemica
  • Perdita ossea dovuta a trapianti
  • Disordini metabolici
  • Disordini del sistema nervoso
  • Osteite fibrosa in dialisi
  • Artrite reumatoide
  • Scleroderma
  • Carcinoma a cellule squamose
  • Lupus eritematoso sistemico
  • Disturbi vaginali
  • Vitiligine
  • Mal di schiena

Vitamina D3 e alimenti

L’apporto giornaliero raccomandato di vitamina D3 è di 5 microgrammi per gi adulti dai 31 ai 50 anni. Dopo i 50 anni, questo fabbisogno aumenta a 10 microgrammi al giorno. E dopo i 70 anni il limite posto è di 15 microgrammi quotidiani.

Fonti di cibo ottime per l’apporto di vitamina D3 sono i frutti di mare, il latte con vitamina D3 aggiunta, i cereali e i prodotti di soia.

  • Il pesce ed il latte. I pesci grassi sono considerati le migliori fonti alimentari di vitamina D, specialmente le aringhe, il pesce gatto, i salmoni, le trote e l’halibut. Una porzione media di uno di questi pesci fornisce da 16,25 a 55 microgrammi di vitamina D. Per esempio, a 100 grammi di aringhe dell’Atlantico corrispondono 35 microgrammi di vitamina D; a 120 grammi di pesce selvatico e di salmone corrispondono più di 10 microgrammi di vitamina D. Il latte arricchito di vitamina D è un’altra importante fonte di questa sostanza: una tazza di latte vaccino arricchito corrisponde a 2,44 microgrammi di vitamina D.
  • I cereali e i prodotti di soia arricchiti con vitamina D. Molte varietà di tofu sono arricchite con molte sostanze nutritive. Una porzione da 8 grammi di tofu in genere dispone di 3 microgrammi di vitamina D. Una tazza di latte di soia arricchito fornisce circa 8 microgrammi di vitamina D, mentre lo yogurt di soia ne fornisce 4 microgrammi. Molti cereali sono arricchiti con minerali e vitamine, tra cui la vitamina D. Una porzione di cereali alla crusca fornisce in genere intorno ai 3 o 4 microgrammi di vitamina D.
  • Frutta e verdura. Un succo d’arancia arricchito con calcio e vitamina D apporta 6 microgrammi di vitamina D. L’unico vegetale che è una fonte naturale di vitamina D e che non ha bisogno di essere arricchito è il fungo: 250 grammi di funghi forniscono intorno ai 4 microgrammi di vitamina D.

Possibili effetti collaterali e avvertenze in merito alla vitamina d3

Oltre a parlare dell’integrazione di vitamina D è importante sottolinearne anche eventuali effetti tossici.
La possibile tossicità della vitamina D può essere dovuta ad un eccessivo sovradosaggio, e può condurre a perdita ossea e ipercalcemia. L’ipercalcemia, a sua volta, può condurre anche a complicazioni, e come sintomi conta sensazioni di nausea e vomito, anoressia, dimagrimento, poliuria, eccesso di sete, debolezza, affaticamento, sonnolenza, emicrania, secchezza delle fauci, vertigini, ronzio nelle orecchie e perdita di equilibrio. Inoltre, può risultare alterata la funzione renale e possono verificarsi delle calcificazioni metastatiche negli organi. A quel punto bisogna smettere di assumere la vitamina D ed eventuali integratori di calcio, e bisogna porsi sotto stretto controllo medico.

Effetti e benefici della vitamina d3 legata agli alimenti che mangiamo ogni giorno.

Salute alimentazione

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo vitamina d 3: alimenti

Alimenti con vitamina d3

grazie di cuore per questo servizio che offrite con precisione e chiarezza.Ci sono persone che debbono a voi ignoti molte conoscenze che non avrebbero.Ciò mi riconcilia con questo mezzo a volte molto crudele

Vitamina d3

Un grazie per avermi aiutata a capire ciò di cui avevo bisogno sulla Vitamina D3!!

Mi sono documentato con il vostro articolo sulla vitamina d3

Grazie mille, avevo proprio bisogno di documentarmi e avete risolto alla perfezione il mio problema.

Dettagliato e utile articolo su vitamina D 3

molto dettagliato e utile grazie

Grazie per le informazioni sull'assunzione della vitamina D3

ringrazio tanto delle informazioni sono stata operata di ipertiroidismo e assumendo compresse con vitamina d3 mi ha fatto capire il sovradosaggio da cosa dipendeva e cioe' da alimenti da me' assunti .

La vitamina D3 e dove è contenuta

Informazioni sintetiche e comprensibili.

Vitamina d3 scritto bene e comprensibile

Bellissimo,chiarisimo,facile da capire anche dai meno abituati alle informazioni di questo tipo, grazie dell'altruismo dimostrato nel dedicare tanto tempo al bene degli altri senza tornaconto dono rarissimo. grazie

Utili informazioni per questa vitamina

Grazie per la chiarezza con cui fornite tutte le informazioni. Mi è stato tutto molto utile. Un cordiale saluto.

Grazie a voi ho conosciuto la vitamina D3

grazie non la conoscevo come vitamina. ...attraverso un programma ne ho sentito parlare ,il vostro articolo è molto chiaro e mi ha fornito cio' che cercavo. grazie mille

Chiare informazioni sulla vitamina d

Grazie tanto di queste informazione, siete stati molto chiari...

Vitamina D e carcinoma alla tiroide

da alcuni anni, operata per carcinoma alla tiroide, necessitavo di calcio, ma allergica ad esso,ho cercato un'alternativa. per fissare il calcio alle ossa ho iniziato a prendere vitamina D3 e non solo la moc annuale mi ha dato risultati migliori ma addirittura ho avuto miglioramenti alla vista tanto da cambiare le lenti per la presbiopia.

Ringrazio, per la chiarezza dell'articolo e sopratutto per la gratuita' , fattore molto importante al giorno d'oggi.Complimenti!

Grata per le informazioni, veramente utili,esaurienti e complete. Pertanto grazie e alla prossima!

Riduzione dell'assorbimento della vitamina d3

Grazie mille, a 31 anni già soffro di osteopenia, ho una riduzione dell'assorbimento della vitamina D3 (forse la causa del problema) e sto progettando una gravidanza quindi utilissime le vs informazioni chiare sia dei pro che dei contro. Apprezzo moltissimo anche il fatto che vengano indicati con chiarezza e pragmaticità RDA nonchè i dosaggi nei cibi.

Integratori di vitamina d importanti per il supporto farmaceutico contro l'osteoporosi

Assumendo un farmaco per osteoporosi ho capito che il supporto con vitamina d mi faceva star male. Grazie a voi ora so che devo assumerla solo con alimenti adeguati

Lascia il tuo commento: