Vitamina A

Dove si trova e a che cosa serve la vitamina A? La vitamina A è una sostanza giallo pallida insolubile in acqua, solubile invece nei grassi e per questo motivo fa parte del gruppo delle vitamine liposolubili, solitamente in parte viene assunta come tale nella dieta, in parte è prodotta nell'organismo per trasformazione dei caroteni, pigmenti giallo-arancione presenti nelle piante. La vitamina A si trova in alimenti di origine animale, come il latte, il tuorlo d'uovo, il formaggio ed il burro. La margarina la contiene solo se durante il procedimento industriale di preparazione viene aggiunta artificialmente. Anche il fegato è assai ricco di vitamina A e così pure l'olio di fegato di pesci (merluzzo, tonno). I caroteni, precursori della vitamina, sono abbondantemente distribuiti negli alimenti vegetali: i più ricchi sono le albicocche, le arance, le carote, il cavolo, il crescione, l'indivia, i pomodori, il prezzemolo e gli spinaci. La trasformazione dei caroteni in vitamina A ha luogo nella parete dell'intestino tenue; di qui la vitamina raggiunge il fegato, depositandosi.

Vitamina A

Vitamina A


Quanta vitamina a ogni giorno

Il fabbisogno giornaliero di vitamina A per l'uomo adulto è di circa 1,5 mg e la sua carenza si manifesta principalmente in lesioni cutanee che sono le più appariscenti e danno luogo ad un complesso di alterazioni indicate col termine di «pelle di rospo» ed in tipiche lesioni dell'occhio, secchezza dell'epitelio corneale, opacamente della cornea, e cecità notturna che consiste nell'avere difficoltà di adattare la facoltà visiva alla luce crepuscolare.

La cecità notturna

Con la cecità notturna la capacità degli occhi di adattarsi all'oscurità è fortemente ridotta, a causa della degenerazione dei coni e dei bastoncelli della retina. Chi ne è colpito non riesce più a distinguere i contorni di oggetti e persone al buio o nella semioscurità.

Tra l'altro, poiché in questo processo visivo è richiesta la vitamina A, l'apporto di tale vitamina riveste un ruolo decisivo. Spesso la cecità notturna è infatti determinata proprio da una carenza di vitamina A e quindi una cura a base di vitamina A può essere di aiuto.

Vitamina A

Salute alimentazione

Lascia il tuo commento: