Yoga: Saluto alla Luna

Una delle posizioni yoga è il saluto alla Luna, utile per combattere lo stress e stimolare l'energia. Si inizia mettendosi in piedi, eretti, con i piedi vicini e le braccia rilassate lungo i fianchi.

Yoga: Saluto alla Luna

Yoga

Inspirando, portare le punte delle dita alle spalle, poi stendere le braccia formando così una croce e sollevarle verso l'alto, in modo che arrivino a essere parallele ai lati della testa.

Poi espirando, far scendere il busto e braccia in avanti, portando la fronte vicino alle ginocchia e le mani alle caviglie.

Appoggiare le mani al pavimento, a circa 30-40 cm dai piedi. Accovacciarsi, in modo che i glutei arrivino in appoggio sui talloni e questi ultimi restino sollevati da terra.

Inspirando, distendere la gamba destra indietro e lateralmente, in modo che il piede aderisca al suolo e assuma una posizione a 45 gradi ed allo stesso tempo la pianta del piede sinistro si appoggia a terra.

Espirando, ripiegare la gamba destra e tornare alla posizione accovacciata.

Poi inspirare e ripetere i vari passaggi di allungamento all'indietro della gamba con quella sinistra. Espirando, ripiegare la gamba sinistra e tornare alla posizione accovacciata.

Mantenendo i piedi in appoggio solo sulle punte, con i talloni staccati da terra, far scendere le ginocchia al suolo davanti a sé (asana del Fulmine con piedi verticali).

Inspirare e portare le braccia verso l'alto e inarcare il busto e la testa all'indietro. Tornare alla posizione da inginocchiato e appoggiare le mani a terra davanti alle ginocchia.

Espirando, distendere con un saltello il corpo all'indietro, rimanendo nella asana dei Quattro punti: oltre alle mani, appoggiano al suolo soltanto le punte dei piedi, le ginocchia, il petto e il mento. Il bacino è sollevalo.

Inspirando e spingendosi all'indietro con le mani, sedersi sui talloni, far scivolare i glutei a terra sul lato sinistro, portare le braccia in alto ai lati della testa e inarcare il busto verso destra, a forma di falce di luna.

Espirando, tornare alla asana dei Quattro punti. Inspirando, sedersi di nuovo sui talloni, questa volta facendo scivolare i glutei alla destra del corpo e inarcando il busto verso sinistra. Espirando, tornare alla asana dei Quattro punti.

Inspirando, distendere le braccia e portarsi nella posizione della Plancia: appoggiano al suolo solo le mani e le punte dei piedi, mentre gambe, busto e testa sono perfettamente allineate.

Mantenendo le braccia tese, far scendere il corpo verso il pavimento, inarcandolo e raggiungendo la asana del Serpente.

Espirando, portarsi in posizione di V rovesciata, cioè con gambe tese, talloni a terra, schiena eretta e braccia allineate al dorso (asana del Cane in giù).

Inspirando, tornare con un saltello alla posizione accosciata. Espirando, estendere le gambe e portarsi alla posizione chiusa, con la fronte vicina alle ginocchia.

Inspirando tornare in posizione eretta e sollevare le braccia verso l'alto, unendo le mani sopra alla testa.

Infine, espirando ritornare alla posizione di partenza, con i piedi uniti e le braccia rilassate ai lati del corpo.

Posizioni yoga...

 

Yoga pilates esercizi posizioni

Lascia il tuo commento: